La ricetta delle quasi polpette di tacchino e ratatouille

Tempo di lettura: 1 minuto

polpette-tacchino-ratatouille

Non so voi ma io oggi ho fatto il cambio di stagione. Si mi sono convinta. Il vestirmi a cipolla non basta più. Cambiare pelle è il dictat di questo momento. Come non iniziare a mangiare meglio e fare un po’ di sana attività fisica ?

Oggi vi do una ricettina semplice e veloce che è andata a braccetto dell’insalata d’orzo e cereali. Il braccetto se lo sono dato nel corso di una iniziativa troppo carina che abbiamo regalato alle affezionate  ragazze del mio Studio.

Eccola qui.

Polpettine di tacchino e ratatouille

Verdure di stagione (reperibili in frigo, dai): cipolle, zucchine, carote, piccola patata
2 cucchiai di salsa di pomodoro
Spezie varie a piacere (origano, salvia, curcuma, pepe e chiodo di garofano)
2 petti di tacchino tagliati erti
1 uovo
Farina di grano saraceno e farina integrale

tacchino-e-ratatouille

Procedimento

Taglia le verdurine e saltale in padella aggiungendo quasi alla fine della cottura il pomodoro e i lembi di tacchino che hai ridotto a piccoli brandelli.
Cuoci finchè la carne non è cotta e il sugo ristretto.
Metti tutto in una ciotola e rapprendi con farina di grano saraceno.
Quando sarà freddo aggiungi l’uovo intero.
Finisci con la farina integrale così ottieni una consistenza da porterti permettere di formare delle palline anche sghembe.
Prepara la teglia con la carta forno e scalda il forno.
Metti sulla carta delle pallocche di impasto fatte con il cucchiaio e metti in forno caldo a 180°
Per la cottura vai a occhio : dipende da quanto le fai grandi.
Saranno cotte quando le potrai girare agevolmente.

2 Commenti

    • Bravo…. piatto unico perfetto… ci manca solo una bella insalata mista accanto.
      Ti dico solo che da quel giorno le clinti del mio studio si affacciano nel mio ufficio sperando che
      io bissi quella ricetta (o sarà perchè sperano in uno Spritz ?)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui