Milano. Il coprifuoco del gelato spostato all’una di notte. Seguono lazzi e video

Tempo di lettura: 1 minuto

coni gelato

La polemica sul divieto di passeggiata con gelato nel centro della movida milanese è stata talmente presa a cuore da Giuliano Pisapia, che il sindaco si è messo subito a lavoro per trovare una soluzione che mettesse tutti d’accordo e tappasse la bocca alle file del centro-destra, sempre in cerca di nuovi spunti di critica.

“Gelato mio, voglio leccare abbracciato con te fino alle 3”. Se la canta l’ex ministro Ignazio La Russa che si fa portavoce della Rivoluzione del cono crema e cioccolato in video.
Una pagina che effettivamente mancava alla storia della politica italiana.

Ma, da quanto riportano le più recenti notizie, qui, oltre al danno spunta la beffa.

Se da parte nostra c’è stata una sottovalutazione, è stata superata“, ha chiarito il sindaco che ha dato ordine di smontare con 4 provvedimenti la decisione draconiana anti cono e coppetta.

La correzione dell’ordinanza è stata fatta: cari milanesi, il gelato potete mangiarlo passeggiando fino all’una. E vi dirò di più, se vi va, potete anche addentare un Kebab o un trancio di pizza, perché ora il limite del “coprifuoco” è stato esteso di ben un’ora per tutti gli esercizi della zona considerata troppo chiassosa. Roba (quasi) da ridere

Tra chi critica l’ordinanza e chi si concentra sulla pretestuosa politica, c’è anche chi si fa pubblicità, come il comune di Albenga che invita i milanesi a gustare il gelato a qualunque ora del giorno e della notte. E l’assessore Eraldo Ciangherotti assicura anche che stanno mettendo a punto gelati di gusto meneghino.

[Immagine: Huffington Post]

1 commento

  1. io abito sui navigli e il mio vicino gelataio artigianale quando mi dissero questa cosa, rimasi sconvolta…. il gelato è da passeggio è la sua bellezza, le coppiette con il gelato…. magari più gelato e meno alcool all’ 1 di notte… perché rompono i coglioni alla brava gente, che vadano a fare i controlli nelle cucine piene di scarafaggi, senza una scritta su nessun alimento, che vendono e somministrano cose scadute per cui sono finita anche io all’ospedale per intossicazione ecc ecc…non rompete le palle ai gelatai e a chi al posto di ubriacarsi va all’ una di notte a mangiare un gelato godendosi il fascino milanese!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui