Stare da una parte della barricata. O dall’altra. Si dice così quando ci si mette nei panni dell’altro che ti sta di fronte. Come ha fatto Gianluca Biscalchin, giornalista, illustratore e autore di libri (l’ultimo, Prêt à gourmet ovvero come diventare un gourmet a prova di gaffe) che ha deciso di aprire un locale insieme a Andrea De Michelis, Raffaele Sangiovanni e Marco Tamaro. Si chiama Taglio ed è in via Vigevano. Il format è quello che più si fa apprezzare dalla clientela “liquida” di internet.

Apertura non stop dalle 7 del mattino fino a tarda sera per intercettare tempi e umori degli appassionati che hanno a disposizione nello stesso luogo bar, caffetteria (con l’esperta Giulia Pochettino alla macchina), aperitivo (quello di nuova tendenza fatto di antichi vermouth e proposto dal barman Umberto Consiglio) che non è happy hour, pranzo o cena con i piatti di Domenico della Salandra e il pane dello storico fornaio Bollani di piazzale Baracca.

Oltre ai ravioli alle cime di rapa tagliatelle, risotti, lasagne, cotolette, si possono acquistare tutti i prodotti come in un negozio ma non qualsiasi visto che sono stati assaggiati uno per uno e quindi rappresentano la classifica del gradimento dei proprietari.

Nome affilato e diretto, decorazioni – manco a dirlo – di Gianluca Biscalchin e molta curiosità di provarlo. Qualcuno già ha fatto un giro?

Taglio. Via Vigevano, 10. Milano. Tel. +39 02.36534317 0236534294

[Link: Identità Golose. Immagini: Massimiliano Vanni, Elisa Pella, Emilia Patruno]

7 Commenti

  1. Apertura fino a tarda sera no, chiudono alle 21.30! A che ora va a letto Vincenzo Pagano?!? Bella descrizione, mi hai fatto venire voglia di provarlo, ma non riesco più a stare dietro a tutte queste aperture!

  2. il posto è bello, realizzato molto bene, bravi gli architetti!
    poi però 4 euro per due fette di pane con burro e marmellata, mi sembra davvero esagerato.

    • ciao, marghe, sono uno dei soci di Taglio. grazie per i complimenti!
      per quanto riguarda il tuo pane burro e marmellata, hai ragione, non è economico, ma vorrei “tracciartelo” perché tu possa capire dove sono finiti i 4 euro.
      Il pane viene da Bollani, uno dei migliori panificatori di Milano, con due generazioni di esperienza alle spalle.
      Il burro è un doppia panna artigianale a km.0 prodotto nel pavese e i panetti sono ancora tagliati a mano.
      La marmellata viene da una piccola azienda nel piacentino che fa le cose quasi “fatte in casa”.
      Solo per dirti che per noi la qualità è al primo posto sempre, e quel panino è mooolto diverso da altri.
      Grazie!

  3. Io ci ho bevuto il cocktail più buono della mia vita! Era un miscelato di gin, lime, tabasco e fiori di sambuco…un gusto inaspettato e sublime!
    Ora sto impazzendo per recuperare la ricetta, vorrei provare a replicarlo a casa…

  4. A distanza di alcuni anni dall’apertura, provato oggi. Giudizio positivo sulla qualità dei piatti – tartare di fassona e melanzane con stracciatella nel mio caso – ma prezzi decisamente troppo alti per quello che viene proposto, anche a Milano. Opinione condivisa da molti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui