Trieste. Riapre lo storico Caffè Tommaseo

Tempo di lettura: 1 minuto

caffe tommaseo trieste

Riaprono le porte del Caffè Tommaseo, il più celebre dei locali storici di Trieste. Aperto nel 1830, nella piazza allora chiamata dei Negozianti, è subito diventato il punto di incontro della Trieste che conta. Un piccolo tempio di raffinatezza, tra specchiere belghe, tavoli di marmo e stucchi. Un luogo, anche, capace di stare al passo con i tempi: tra i primi bar a proporre il gelato o a dotarsi dell’illuminazione a gas.

Dopo qualche mese di chiusura, il Caffè è tornato ad accogliere i clienti: nessuno stravolgimento nell’arredamento ma diverse novità nel menù. Quali sono le modifiche portate dalla famiglia Tombacco, che ora ha rilevato tutte le quote? Ampliata e rinnovata la scelta dei vini, con un occhio all’estero. Non per niente la i Tombacco possiedono, pochi metri più in là, il Bischoff: punto di riferimento per grappe, vini, rum e distillati.

E nuove proposte anche nel menù, sia in quello della ristorazione che nella caffetteria.

[Giorgia Cannarella. Link: Il Piccolo. Immagini: guidaturisticatrieste.it]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui