gelato

Romani preparatevi alla stagione del gelato artigianale. È arrivata primavera, il primo sole, la prima voglia di fresco e con essa coni e coppette.

Ovviamente di gelato artigianale.

In attesa della nostra nuova classifica delle gelaterie artigianali, vi ricordiamo che le 50 migliori in Italia nel 2013 sono state queste sempre in cima alle migliori classifiche nazionaliaa. Come dire, una buona base di partenza per voi appassionati di gelato residenti o in gita a Roma.

Ma a sconvolgere le liste di priorità del gelato capitolino si affaccia sulla scena mediatica Simone Bonini che, dopo qualche anno di studio, ha compiuto il grande passo. Emigra da Firenze e dalle sponde dell’Arno per bagnarsi nel Tevere con il suo acclamato Carapina.

Aprirà a giorni il primo Carapina Roma a un indirizzo ben noto ai fanatici del cibo di Roma: Via dei Chiavari. Cioè due porte più avanti dell’Antico Forno Roscioli.

Già si preannunciano inediti abbinamenti a base di pizza bianza e mortazza gelato.

coppetta-gelato-Neve-di-Latte-Roma

Riuscirà il vulcanico Bonini a scalare la classifica e a insidiare il primato di campioni come Ermanno Di Pomponio con il suo stratosferico Neve di Latte sempre in cima alle classifiche nazionali?

creme-gelateria-Otaleg-RomaBonci e la brioche con gelato ai peperoni

O a scavalcare il re del gelato salato Marco Radicioni di Otaleg che, anche grazie ai consigli di Gabriele Bonci, ha messo a punto ricette da capogiro come la inarrivabile cacio e pepe?

Il guanto di sfida è stato lanciato. E per i più diffidenti, sappiate che non si tratta di un franchising. Carapina farà il gelato direttamente a Roma e non lo trasporterà da Firenze.

11 Commenti

    • Neve di latte e’ neve di latte. La numero uno. Peccato per la panna … che non e’ delle migliori. L’unico che puo’ duellare con neve di latte e’ Claudio Torce’

  1. Ndl non è la migliore di Roma e, a mio parere, non lo è mai stata salvo i primissimi mesi dall’apertura quando, vuoi per scarsa concorrenza e vuoi perché forse ancora un pò di passione ed entusiasmo ancora veniva messa poteva essere la numero uno.
    Credo che tutti i premi arrivati negli anni successivi siano una sorta di riconoscimento alla illustre carrirera del gelatiere di Pomponio, che è stato uno dei più grandi, ma che oggi non fa più quel gran gelato di via Pereira, forse anche perché ha le mani legate o, semplicemente, non ha più voglia.
    Otaleg ha scavalcato Ndl nel momento stesso in cui ha aperto perché incarna l’espressione massima del gelato e dell’artigiano che cura la sua creazione dalla materia prima, alla trasformazione fino al servizio, innovando e sperimentando, condendo tutto con una passione e conoscenza incredibile, oggi, inarrivabile.
    Detto ciò il gelato è sempre questione di gusti e di valutazioni che, pur se il più possibili oggettive, risentono sempre della esperienza di ciascuno.
    In ogni caso Carapina non è neanche paragonabile a Otaleg e Ndl, fa un altro prodotto più commerciale, anche se buono, ma di livello certamente inferiore

    • Otaleg non ha affatto superato Neve di Latte. Impossibile. Imbattible. Otaleg fa’ un gelato buono, ma e’ di gran lunga migliore il gelato di Torce’ che quello di otaleg

  2. Sì se carapina facesse veramente coppette della dimensione della foto!
    Se a Roma farà le stesse coppette che fa a Firenze, la gente gli riderà in faccia!

  3. A dir poco ” sopravvalutato ” il gelato di Carapina, come di molte altre gelaterie non ha veramente nulla di speciale.

    Capisco la voglia di stupire la clientela con gusti particolari, il problema di Carapina e’ che i Classici sono a dir poco insulsi e senza carattere.

    Il pistacchio nonostante sia tanto enfatizzato viene fatto con delle banali paste caratterizzante e già con questo per me una gelateria non dovrebbe essere menzionata in nessuna guida… Ma si Sa come vengono gestite queste cose in Italia …

    Credo che nessuna gelateria media di Roma sentirà parlare di questa gelateria molto “nella media “.

  4. sopravvalutato anche Grom. L’unica gelateria che a Roma ti fa’ pagare la panna e ben 50 centesimi. Non siamo al nord siamo a Roma, e a Roma la panna e’ sempre stata gratis e pure la doppia panna …

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui