La Gelateria della Musica_Abamonti

Per i fan della Gelateria della Musica che non abitano esattamente a due passi dal Naviglio, niente più pellegrinaggi oltre Porta Genova, ma una passeggiata in centro. Nella serata di ieri, sui social è arrivato l’annuncio ufficiale: nuovo negozio nella zona milanese super centrale dietro Porta Venezia.

Che La Gelateria Della Musica faccia dei gelati incredibili, l’avevamo già detto nella classifica dei 10 migliori coni artigianali di Milano. Avevamo anche già detto che il passaparola, ma soprattutto le superbe varietà di pistacchio di Bronte, fa sì che fuori dalla gelateria di via Pestalozzi ci siano sempre code chilometriche. L’ultima volta, per dire, ho aspettato pazientemente in fila almeno una ventina di minuti. Il pane burro e marmellata, poi, mi ha ripagato dell’attesa, ma nei 40 gradi percepiti dell’estate milanese bisogna essere proprio dei golosi per resistere.

Gelateria-Della-Musica_Pistacchio-Bronte

Sulla pagina Facebook della Gelateria della Musica era da un po’ che spuntavano foto premonitrici di nuove aperture. Tanto che i fan del negozio di Pestalozzi si stavano preoccupando: “Rimarremo orfani del basilico basilico profumato al limone?”, si chiedevano alcuni abitanti della zona Sud. “Come faremo a vivere senza la ricotta con gocce di cioccolato?”, si domandavano altri.

Gelateria Della Musica_Abamonti

Ma niente paura. La Gelateria della Musica si fa in due e venerdì prossimo 20 giugno inaugura un secondo punto vendita, al civico 2 di via Giuseppe Abamonti, a poca distanza dalla fermata della metropolitana di Porta Venezia. Per l’occasione, durante il corso della serata, dalle 20 alle 20.30 il gelato sarà gratis e il negozio di 65 metri quadrati sarà ‘invaso’ dalla musica di 14 strumenti dal vivo.

Anche il punto vendita di via Abamonti avrà il suo laboratorio e, come si legge sulla pagina Facebook della gelateria, “ciò ci permetterà di garantire e mantenere sempre invariata la qualità e la freschezza del prodotto da noi offerto”.

Magari l’assalto al gelato gratis in quella mezz’ora me lo perdo volentieri, ma credo che da venerdì sera i miei giri in Porta Venezia si moltiplicheranno. E i vostri?

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui