glauco

Secondo voi cosa è migliore di un ristorante in estate sul mare per presentare uno chardonnay da abbinare al pesce?  Niente, vero?

Glauco è un bel locale sulla spiaggia di Fregene da cui ammirare il tramonto, godere della brezza marina e farsi coccolare con piatti a base di pesce. Non lo conoscevo, confesso, ma adesso ho un altro indirizzo prezioso dove mangiare bene pesce vicino a Roma.

L’occasione dell’incontro è stata la presentazione di Opera Vitivinicola in Valdicembra, giovane cantina trentina nata nel 2006 e partner di Casale del Giglio. La collaborazione tra le due cantine è iniziata lo scorso anno, promossa dalla cantina laziale per inserire nel proprio catalogo i vini di Paolo Tiefenthaler, enologo di Casale del Giglio e tecnico di Opera.

Per convincervi della bontà della scelta, vi racconto il menù della cena-degustazione con bollicine trentine a tutto pasto.

glauco_cartoccio

Secondo me vi piacerebbe un cartoccio di alici e moscardini fritti con un calice di spumante per aperitivo.

Come anche l’antipasto di crudité: scampi, gamberi rossi e tartare di pesce spada con menta. Delizioso con pesce freschissimo.

glauco_zucchine_seppie

Poi un tiepido tortino di patate con ricotta di bufala e cuore di tartare di seppia, molto gradevole, seguito da julienne di zucchine crude condite con seppia panata dorata.

glauco_linguine_telline

I primi? Un tagliolino (buonissimo, imbarazzante nella sua semplicità) con gamberi rossi e pachino e linguine con telline sgusciate e zucchine.

Spigola al sale con patate al forno è un altro classico di cucina di mare: eseguito perfettamente e bene accompagnato dallo chardonnay.

E infine un cheesecake con frutti di bosco, un fresco dolce estivo per terminare la cena senza appesantire.

mirko_celani

Durante la cena Mirko Celani, Brand Ambassador di Casale del Giglio, ha presentato tutti e tre prodotti, abbinandoli al menu di pesce.

glauco_trentodocglauco_rose_trentodocglauco_nature_trentodoc

  1. Trento DOC Millesimato Blanc de Blanc (Chardonnay 100%)
  2. Trento DOC Rosé (Pinot Nero 45% e Chardonnay 55%)
  3. Trento DOC Nature Pas Dosé, Millesimato Blanc de Blanc (Chardonnay 100%).

Tutti molto interessanti, anche se ho votato per il Pas Dosé Nature. Sì, lo sapete, sono sempre amante dei Rosé, ma stavolta li ho traditi. E sono contenta che Paolo Tiefenthalerm l’enologo, la pensa come me: “Difficile dire quale vino di Opera mi abbia dato la maggior soddisfazione, poiché si tratta di un percorso nato da pocoil vino che, al momento, mi intriga maggiormente è lo Chardonnay usato come base nel Nature e nella futura riserva. Molto deciso, minerale ed elegante rispecchia inevitabilmente la zona in cui nasce.”

Una bella cena proposta a un prezzo di 40 euro. Glauco Non raggiunge i prezzi di un ristorante in Costiera Sorrentina che ha fatto molto discutere, ma sento di consigliarvelo.

Voi lo conoscete già?

Ristorante Glauco. Lungomare di Ponente 73. Fregene (Roma). Tel +39 06 61 96 83 54

2 Commenti

  1. Un articolo scritto bene è invalidato dall’utilizzo del termine “bollicine” . Ma è possibile che persone competenti e serie come voi, non trovino nel vocabolario della lingua italiana un aggettivo, come frizzante , da sostituire all’orribile ” BOLLICINE” che fa tanto MILANODABERE!!!!

  2. Concordo. Oltre a bollicine non sopporto più “da urlo, commovente, da applausi, coccolare ecc…”. Possibile non esistano più vocaboli per scrivere una recensione?!
    Per il resto, cercherò di provare codesto ristorante al più presto; grazie per la segnalazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui