Eataly is old. Il Fatto Quotidiano pizzica prodotti scaduti sugli scaffali a Genova

Tempo di lettura: 1 minuto

Oscar Farinetti

Continua la guerra tra Oscar Farinetti, impegnato con il suo Italy is Eataly a Expo 2015 (qui il calendario definitivo), e il Fatto Quotidiano.

Direte voi, cosa ha fatto il buon vecchio Farinetti per ritornare agli onori delle cronache del quotidiano diretto da Marco Travaglio?

A questo giro niente contratti di lavoro precari né affidamenti senza gara a Expo 2015.

Non siamo a Milano, ma a Genova. Dove sono stati trovati sugli scaffali prodotti scaduti. E non da due giorni.

Olio Eataly

Ahi, ahi, ahi. Abbiamo un problema con l’olio extravergine di oliva biologico della Puglia come se non bastasse la Xylella.

Birra Eataly

E poi c’è una partita di birra artigianale dell’Olmaia che non va per la cantina (suvvia, appena una settimana), ma comunque è lì dove non dovrebbe essere: sugli scaffali della vendita.

Oscar Farinetti Eataly Bari

E sembra che non si tratti di un caso isolato: già lo scorso novembre a Eataly Bari, un cliente si trovò ad acquistare un olio scaduto da più di 10 giorni.

“Non capiamo come sia successo, i nostri prodotti subiscono controlli maniacali – ha spiegato la responsabile Sviluppo Italia Michela Quaranta – Vigileremo ancora più attentamente”.

merda vera orto

Una piccola o grande falla del sistema di controllo di Eataly? O qualcuno vuole gettare fango sul marchio?

[Link: il Giornale. Immagini: Ansa, Italiapost, Porto Antico]

1 commento

  1. Rispettosamente, non è una “scadenza”, ma un “da consumarsi preferibilmente entro il”. Differenza che al Cetriolo Quotidiano conoscono benissimo, ma su cui giocano senza pudore. Tanto per parlare di trasparenza verso i lettori/consumatori…
    Senza volere prendere le parti di un marchio GdO lontanissimo dai miei orizzonti di spesa.
    E’ regola nella GdO evitare di superare la data consigliata (e qualche catena propone anche il super-sconto in prossimità della data), ma rimane il fatto che quelli mostrati in foto NON sono prodotti scaduti, ma prodotti per i quali è superato il TMC, o tempo minimo di conservazione.
    Lascerei la (volutamente maliziosa) confusione tra Scadenza e TMC alle piccole guerre personali della carta stampata 🙂

    P.S. in un locale presente sulle più diffuse Guide Gastronomiche mi accorsi, alla fine dell’ottimo pasto, che la birra servitami era in effetti “scaduta”. Gli feci notare che poteva essere un problema in caso di controlli, ma che era comunque ancora perfetta.
    Da buoni romagnoli dissero “diamine, è vero” e senza battere ciglio la tolsero dal conto; ero imbarazzato, ma furono loro a ringraziarmi della segnlazione. La classe, e la Romagna, non sono acqua! 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui