Ricette. Gnocchi di zucca senza patate

Tempo di lettura: 2 minuti

zucca

È ufficialmente iniziata la stagione del “che cavolo mi metto?”, tra sbalzi di temperatura e piogge improvvise. Ma l’autunno è anche la stagione del “che cavolo mi mangio?”: freddo per le insalate di pasta, ancora caldo per zuppe e vellutate. Però una cosa è certa, il pranzo della domenica è sacro (per la verità anche gli altri giorni, come il giovedì) e quindi ecco gli gnocchi.

Così ho pensato a come unire la tradizione con un ingrediente autunnale e ho preparato gli gnocchi con di zucca (senza patate).

Mi sono piaciuti ed eccovi la ricetta.

Gnocchi di zucca senza patate

gnocchi 2

Ingredienti (per 4 persone):

Per gli gnocchi

1 kg di zucca
150 grammi di farina 00
Semola di grano duro q.b. (2-3 manciate)
Sale e pepe q.b.

Per il condimento

burro q.b.
salvia o rosmarino q.b.
parmigiano (o pecorino)

(ma, a piacimento, potete anche aggiungere dei funghi nel condimento o un uovo nell’impasto degli gnocchi, per addensare)

zucca

Procedimento

Tagliate la zucca a cubetti e disponeteli su una teglia con carta da forno e metteteli al forno per 30-40° finché non si ammorbidiscono. Prima di metterli in forno, spolverate con un pizzico di sale. Quando avrete verificato che la zucca si sarà ammorbidita, togliete dal forno e quando ancora calda cominciata con una forchetta a tagliare i cubetti e a creare una grossolana polpa, che una volta raffreddata a temperatura ambiente sarà frullata. Non preoccupatevi se esce molta acqua: asciugate delicatamente con un canovaccio o scolate la polpa prima di metterla nel frullatore o nel passaverdure.

foto

Dopo aver ottenuto un impasto della giusta consistenza, unite la farina e la semola di grano duro, poi salate (tenendo conto della precedente spolverata) e pepate a piacimento. Unite tutto e impastate, fin quando il composto non sarà perfettamente maneggiabile.

gnocchi

Poi prendete un pezzo d’impasto e allungatelo fino a farlo diventare un lungo “verme”: tagliate gli gnocchetti della dimensione che preferite e man mano sistemateli in un canovaccio con farina, per non farli incollare tra di loro.

Quando avrete finito, tuffateli nell’acqua bollente salata e dopo circa 5 minuti, una volta venuti a galla, scolateli e mantecate in una padella insieme a del burro precedentemente sciolto e insaporito con la salvia o con il rosmarino (e non dimenticate un po’ d’acqua di cottura). Completate tutto con un filo d’olio evo a crudo, una spolverata di parmigiano o pecorino e servite caldi.

E se non vi fidate, ecco la ricetta dei tortelli di zucca con la mostarda. Sempre di zucca parliamo!

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui