panettone fotografato iPhone

Re Panettone trasloca: da Milano arriva a Napoli per un’edizione che – si presume – sottolineerà con maggiore enfasi il nuovo ruolo dei pasticcieri del sud ritenuti più bravi nel realizzare panettoni artigianali.

Un capovolgimento di fronte nord sud che negli impasti vede questo scambio geografico: va forte il panettone del sud, va forte la pizza del nord.

Per la prima edizione, Stanislao Porzio utilizza la sede del Grand Hotel Parker’s, vista mozzafiato e battesimo qualche anno fa con Impasti Possibili.

Sabato 14 e domenica 15 novembre potremmo scegliere il migliore panettone di Napoli tra questa rosa di 23 partecipanti (e avete un primo assaggio qui).

I migliori panettoni a Napoli

Sal De Riso Alfonso Pepe Vincenzo Tiri

Artigiano Città
Cucchi Milano
De Riso (Sal) Tramonti (Salerno)
De Vivo Pompei (Napoli)
Di Biase Eboli (Salerno)
Dolciarte Avellino
Forno Sammarco San Marco in Lamis (Foggia)
Gabbiano Pompei (Napoli)
Il Giardino di Ginevra Casapulla (Caserta)
Imera San Cataldo (Caltanissetta)
Lombardi Maddaloni (Caserta)
Marigliano (Pasquale) Ottaviano (Napoli)
Mazzali Governolo (Mantova)
Mennella Torre del Greco (Napoli)
Mimosa Tolentino (Macerata)
Morandin Saint-Vincent (Aosta)
Opera Waitng Poggibonsi (Siena)
Pepe (Alfonso) S. Egidio del Monte Albino (Salerno)
Rigacci 48 Cerbaia (Firenze)
Servi Roma
Stella Ricci Rotondi (Avellino)
Tiri (Vincenzo) Acerenza (Potenza)
Varriale Napoli
Vignola Solofra (Avellino)

Siete pronti all’assaggio per stabilire quale panettone portare a tavola nelle prossime feste? Io aggiungo solo che la disfida tra pandoro e panettone che qualche anno fa sembrava esser vinta dal pandoro ha visto la riscossa del panettone grazie agli artigiani. E ora il sorpasso sembra cosa fatta.

Non l’ho detto io, ma l’organizzatore di Re Panettone. Non gli credete?