Colonna Resort Labico

Il cibo che si unisce all’arte non è una novità in casa di Antonello Colonna, chef con una stella Michelin che brilla non solo a Roma, all’Open Colonna, ma anche al Vallefredda Resort a Labico.

antonello-colonna

Ed è proprio a Labico che lo chef ha deciso di ospitare Galleria Monitor, annunciando una nuova collaborazione e il primo di una serie di quattro appuntamenti ShowOut che coniugano la ricerca culinaria con l’arte, attraverso le personali di quattro artisti contemporanei.

arte-da-colonna

Protagonista del primo appuntamento è Claudio Verna (Guardiagrele, 1937), considerato uno dei più brillanti esponenti della corrente Pittura Analitica Italiana, di cui le opere rimangono in esposizione al Resort fino al 31 gennaio 2016.

I successivi appuntamenti di ShowOut vedono le personali di Thomas Braida (febbraio 2016), Tomaso De Luca (maggio 2016), Nicola Samorì (settembre 2016).

resort-colonna

Antonello Colonna, protagonista di Hotel da Incubo, versione italiana del programma di Gordon Ramsay, ha valorizzato il Vallefredda Resort inaugurando questa collaborazione con un ricco brunch a base dei suoi piatti più conosciuti.

Una ripassata ben gradita!

cannolo-baccalà-colonna

Cannoli di baccalà, e confesso che ne mangerei una trentina, tutti insieme! Croccante involucro, ricco e cremoso il baccalà, combinazione perfetta!

ribollita-colonna

Ribollita, delicata e cremosa, da mangiare tutto l’inverno.

farro-e-pancetta-colonna

Farro, pancetta, salsa di mele e riduzione di vino, perfettamente bilanciato tra acidità, dolcezza e grasso.

vignarola-di-coniglio

Vignarola di coniglio con le zucchine croccanti e caramello, tenerissima!

polpetta-di-coniglio-colonna

Polpetta di coniglio su fonduta di pecorino: ecco un altro piatto da fare una scorpacciata seria, godurioso al massimo!

risotto-colonna

Risotto allo zafferano con bruschini: non è scontato fare un risotto perfetto, ma Colonna ci riesce. Tanto zafferano, riso al dente, cremoso al punto giusto.

amatriciana-colonna

Amatriciana: un piatto considerato un po’ rozzo, in questa versione è raffinato, ma non meno buono, di più!

negativo-di-carbonara-colonna

Negativo di carbonara: non ho niente da aggiungere. Chi lo conosce, mi capisce, chi non lo conosce, mi dispiace per voi.

torta-cioccolato-colonna

Torta di cioccolato fondente con polvere di lamponi. Un concentrato di cioccolato che crea una forte dipendenza.

creme-caramel-colonna

Creme Caramel: raramente capita mangiare una crema così ricca, densa e consistente.

dessert-colonna

Tiramisù, Crema di ricotta con cannolo al cioccolato, Crema della nonna con pinoli e crumble; il tiramisù è la vera prova del nove.

kaki-e-castagne-colonna

Kaki e castagne: semplice e autunnale, ottimo per concludere un pranzo ricco.

colonna-resort

Terminata la veloce galoppata, mi è venuto un dubbio che vi prego di aiutarmi a sciogliere: i suoi piatti di amatriciana e negativo di carbonara posso considerarli opere d’arte? Io in una collezione permanente li metterei. E voi?

Antonello Colonna Resort.  Via valle fredda 52, Labìco – Roma. Tel. +39 06 9510032

3 Commenti

  1. Davanti alla cucina cd. CREATIVA(che poi sarebbe la cucina stellare o l’alta cucina)un DEGUSTATORE EVOLUTO del 21 secolo
    dovrebbe:
    dismettere le vesti di adoratore e
    riscaldare le sue capacità di Pensiero Critico
    .
    verificare, innanzitutto se, in ogni piatto che viene servito,
    c’è creatività, e quanta ce n’è.
    Oppure se c’è soltanto sfoggio di abilità tecniche, di art-ificio tecnico che voglio stupire.
    Capire la differenza tra la vera creatività e il fuoco d’artificio tecnico
    è più difficile di quel che sembri.
    .
    CREATIVITA’ e ARTE
    La creatività umana si esprime in diversi modi, anche molto diversi dall’espressione artistica.
    Anche l’arte(quella vera) è figlia della creatività.
    In questa sede dobbiamo verificare se la cd Cucina Creativa(non sempre creativa secondo me) possa essere una forma d’arte, contenga cioè i requisiti di un’opera d’arte.
    Secondo i blogger di cibo e anche secondo una parte della critica enogastronomica la cd. cucina creativa è arte.
    E’ un’opinione che leggiamo sempre più spesso nella retorica narrativa di propaganda di questa cucina e dei Nuovi Idoli Cuochi Stellari.
    Sono scarse le argomentazioni dei sostenitori_sponsor dell’ipotesi artistica
    della cucina creativa.
    Fanno CONFUSIONE(i sostenitori) tra ART-IFICIO TECNICO in cui gli stellari sono bravi(ma non sempre convincenti)
    e ARTE.
    .
    Concludo:
    prima di banalizzare L’A(maiuscola)rte
    sforziamoci di comprendere quanta creatività ci sia davvero nei piatti degli stellari.
    .
    Stiamo con la schiena dritta a tavola
    e non inginocchiati…
    in segno di ADORAZIONE…
    nei confronti dei NUOVI
    I.D.O.L.I
    …M.e.D.i.A.t.I.c.I…

    • Ammesso e non concesso che tu abbia ragione, resta un fatto inconfutabile:
      La cucina di Colonna è arte, perchè coniuga mirabilmente artificio tecnico e qualità dei piatti.

      • Anche chi fa la malta con esperienza pluriennale e con materiali di buona qualità può definirsi artista? Diamoci una regolata e chiamiamoli solo ‘otimi piatti’ fatti con sapienza ed amore. Arte?

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui