50 Condivisioni

Dopo Napoli, e Roma, e il Lazio, e Firenze, e Brescia, e Torino, e Busnago, e non so nemmeno più dove, ha aperto anche a Milano, sui Navigli, 100 Montaditos. Novità relativa, in un certo senso, visto che le (quindici?) sedi italiane si sommano a circa 400 locali sparsi per il mondo.

Tutto nasce nel 2000, su una piccola spiaggia di Islantilla, nella regione di Huelva, sull’Atlantico. L’idea è semplice: piccoli panini, dei bocconcini, che assomigliano ai “cinesini” di Princi (che non so se esistano altrove) – questi sono fatti appositamente, con una ricetta loro – e ripieni ben scelti, da mangiarsi in due morsi, tre al massimo.

montaditos_interno1

Successo immediato – 400 sedi eccetera in 15 anni.

Il locale milanese, inaugurato poco più di una settimana fa, è spazioso, pieno di tanti piccoli tavolini, e propone un’ambientazione spagnolesca, molto legno e una miriade di quadretti con immagini di Spagna in bianco e nero: niente folklore, ma capisci subito dove sei.

montaditos_tavolo

Si entra, ci si siede, sul tavolo il menù una penna con un blocchetto su cui segnare il numero del tuo montadito (ok, i numeri, ad libitum); vai alla cassa, consegni, paghi, torni al tavolo e aspetti che ti chiamino a ritirarli. E puoi naturalmente ripetere l’operazione.

E allora vediamolo, questo menu. Anzi, no: andatevelo a guardare sul loro sito, sono appunto 100, solo all’idea di trascriverlo mi vien fame.

montaditos_1montaditos_patatine

I panini vengono serviti su delle piccole teglie, con un po’ di patatine accanto (discrete). Ho preso anche un piatto di Patatas brava con salsa aioli e salsa brava (2 €): mi son piaciute, discrete anche le salse.

A grandi linee: ci sono 25 Montaditos classici, a 1 €. Il n. 1 è con jamón serrano reserva e olio d’oliva, e poi ci sono calamari fritti, mozzarella e pomodoro, tonno e pomodoro, tortilla de patatas, formaggi, acciughe eccetera: uno o due ingredienti, qualche salsa, e via. Ho assaggiato il n. 1: buonissimo.

montaditos_salmone3

Ci sono poi i Montaditos speciali a 1,50 €: “I migliori ingredienti della Spagna”. Altri 25 panini: ho provato il n. 42, salmone, cipolla croccante e salsa aioli.

montaditos_chistorra1

Ci sono poi 35 Montaditos gourmet, a 2 €. Il n. 62, chistorra, crema di formaggio e cipolla croccante: buonissimo. La chistorra è una salsiccia semifresca, lunga e sottile, di colore rosso.

Ci sono poi i Montaditos premium, a 2,50 €: 9 versioni diciamo “gourmet” dei panini. Calamari e salsa aioli, lomo al ajillo jamón serrano formaggio iberico peperoni verdi, pollo lattuga formaggio iberico cipolla croccante salsa Caesar, e così via.

montaditos_dolce2

Ci sono infine 5 Montaditos dolci, a 2 €. Cioccolato e panna come ingredienti di base: ho provato l’88, crema di cioccolato, panna montata, marmellata (sic) di fragole, molto buono, e l’89, al cioccolato bianco, pane al cioccolato – niente di che.

Ci sono anche insalatone (3,50 €), tapas (5 €) e appetizers a 1-2 €. E delle “collezioni” di 5 Montaditos (da 6 a 10 €).

I più attenti si saranno accorti che fin qui il totale dei panini è 99. Il n. 100 si chiama “Fai diventare matto lo chef“: ovvero, scegli i tuoi ingredienti. Ci proverò.

Se poi uno avesse voglia, al mercoledì tutti i Montaditos costano 1€. Ci si potrebbe fare il menù completo con una spesa relativamente ridotta, risparmiando comunque un 60/70 €.

Ci fate un pensiero?

100 Montaditos. Via Ascanio Sforza, 49. Milano

50 Condivisioni