TA tartufo popolare Roma

Si ricorderà a Roma un nome così corto? TA’, con l’accento sulla A, non sta per Taranto, ma per Tacito, la via in cui questo locale inaugura giovedì 7 gennaio. Siamo nel quartiere di Prati dalle uova d’oro, quello in cui tutti fanno a gara per entrare e aprire un punto ristoro.

TA’ lo fa incrociando stili e generi diversi. Un po’ locale modaiolo, un po’ cascina umbra in trasferta che nasce con il dichiarato scopo di creare un nuovo luogo di sosta a ora di pranzo in zona particolarmente affollata.

Ci sarà la bottega (“prosciutteria”) con uno spazio “in cabina” che offrirà la possibilità di fare spesa e i panini ai viandanti di questo Giubileo che quasi non si avverte (eppure siamo a poca distanza da San Pietro) e soprattutto una possibile alternativa alla pausa pranzo dei molti uffici del circondario.

Presi con le mani in pasta e la serranda semi-aperta, le due curatrici Maria Castellano e Roberta Quinzi, hanno fatto uscire qualche piatto di prova e abbiamo dato una sbirciata al menu.

Tutti i dettagli si scopriranno giovedì, ma eccovi qualche anticipazione.

Lo spazio è ampio con circa 75 posti a sedere. Varcata la saracinesca c’è uno spazio di porticato utile ai fumatori e a chi vuole mangiare con la sensazione di stare all’aperto. Questo dehor “arretrato”, insieme alla prima sala del locale, servirà per il take away: si compra il panino e ci si siede ai tavoli sociali in una sorta di fast food. Benedetto, però, dalla norcineria umbra e dagli altri prodotti in vendita in arrivo dall’Umbria.

La cucina a vista è in fondo alla sala.

Il patron del locale è Elio Roberti che ha un incrocio familiare con le tartufaie in una frazione di Norcia, nella regione cuore verde dell’Italia, e una passione per i nomi corti. TA’ sta anche per tartufo e forse qui ci vorrebbe un cane abilitato alla cerca per tirare fuori il doppio significato. La declinazione annunciata e rinfrancante per il portafoglio è “Tartufo Popolare”.

tagliolini tartufo

Il tagliolino al tartufo, pasta preparata nel box a vista, sceglie la via del burro e costa 16 €. Abbastanza popolare.

tagliere formaggi salumi

Gli (in)evitabili taglieri di salumi e formaggi potranno essere accompagnati da un calice di vino. Prezzi da 7 a 14 €.

Che rendono – nonostante un fiocco della Tuscia di Chiodetti – maggiormente apprezzabile un panino (5 € e 8,50 € con il tartufo). Ci sono anche gli hamburger

Fettunta

Assaggio simile con la fettunta e uovo in camicia (che dovrebbe finire anche in una ciabatta). Prezzo: 7,50 €.

filetto manzo filetto manzo tartufo

Il filetto di manzo con il tartufo nero costa 18 €.

rosti e broccoli

Non mancano i piatti vegetariani come il rosti di patate con broccoli (8 €).

tiramisù tartufo

E l’irrinunciabile tiramisù qui declinato con un pan speziato e volendo aggiunta di tartufo (8 €).

Alberto Mereu

Alberto Mereu sta provando a mettere a registro la carta in tempi piuttosto stretti.

Un passo avanti è Valeria Pieri, bartender che ha parecchie frecce al suo arco. Sicuramente all’apertura le sue proposte vi conquisteranno. Il suo Scient of Stormy fresco e frizzante di spezie e il drink signature del locale, il robusto TA’ con bitter al tartufo, due whisky e il sassolino della toscana Morelli, partono con il piede giusto.

Pronti per dire la vostra sulla via popolare al tartufo dell’Umbria?

TA’. Via Tacito, 18. Roma. Tel. +39 06 94378141

9 Commenti

  1. Ci sono stato, che delusioneee.
    Non tanto il ristorante al quale basterbbe aggiungere del tartufo alle pietanze per essere carino. La delusione è per quello che avete scritto. Ma voi ci avete mangiato ? Location ambiente e menu sembrano carini, standard ma carini lo ribadisco. Quando si mangia, invece, le pietanze sono insipide ed il tartufo non si sente. Se ordino tagliolini e uovo è segno che voglio sentire il tartufo ma diciamo che è l’ unico sapore non percepibile quindi o era poco o era di bassa qualità. IL talgiere, ordinato in sseguito in virtù e l fatto che le porzioni erano anche poverelle era veramente standard.Spero per loro che si riprendano o al max si riconvertano.

  2. Che bel posto. Le maioliche conferiscono al locale un’aria vagamente retrò e il bancone verde scuro lo rende assolutamente particolare.
    Il cockail preso, fatto scegliere alla barman, era fresco e speziato.
    Ottima sia la pasta al rancetto che lo special del giorno carbonara al tartufo. A seguire carciofo su crema di rapa e morbida torta al ciccolato.
    I ragazzi giovani, cortesi e sorridenti! (di altri locali non potrei affermare la stessa cosa).

  3. Mi dispiace dire che i tagliolini al tartufo per niente economici erano insipidi e non si percepisce minimamente il sapore del tartufo…
    la location è molto carina ma non ci tornerò più.

  4. Seguo con attenzione le nuove proposte di Scattidigusto.it e settimana scorsa ho cenato da TA’.
    Chiaramente ho assaggiato anche io il tagliolino in questione e nonostante lo trovassi ben preparato ho notato anche io la poca incisività del tartufo. Le spiegazioni datemi dal personale sono risultate convincenti: l’annata non è tra le migliori per il prodotto e tutto sommato il rapporto col prezzo è più che dignitoso.
    Ottimo il filetto di manzo.
    In generale ho trovato l’atmosfera e il design del locale squisiti e il personale professionale quanto empatico.
    Auguro un in bocca al lupo a TA’ che sembra in divenire ma su un’ottima strada.

  5. Siamo venuti due volte a TA… E siamo stati i loro primi clienti!
    A Roma, in generale non ci sono tanti buoni ristoranti, ma molti ristoranti per turiste! E questa cosa è abbastanza curiosa per noi francesi che aspettiamo una cuccina di tradizione, con sapori e qualità negli prodotti… Che desilusione! non è stato il caso durante il nostro soggiorno! E per essere honesta, abbiamo mangiato per la prima voltà una buona cucina romana a TA! Dunque buona fortuna a TA per il seguito! 😉

  6. Ho pranzato al TA’ la scorsa settimana con i colleghi, in pausa pranzo. Avevo già letto le recensioni qui sopra, pertanto al momento dell’ordinazione, essendo una patita di tartufo, ho chiesto alla cameriera se potevo fidarmi e se il piatto avesse avuto il classico fantastico riconoscibilissimo sapore di tartufo appena grattuggiato. Ovviamente la cameriera ha detto che sarebbe stato ottimo ed anzi si è indispettita nel sapere che su internet girassero delle recensioni non proprio edificanti sull’argomento.

    Conclusione? Fregata!! Tagliolini in bianco. Di tartufo ce n’era molto sopra, ma non si scioglieva e non aveva alcun sapore! Inoltre non l’hanno grattuggiato al tavolo, forse proprio perchè comunque non ci si sarebbe inebriati del suo aroma.
    Conto salato, anche se non può essere probante un conto di 12 persone che hanno ordinato svariate portate, piatti minimal per cui qualcuno ha ordinato altro, servizio molto lento, ed in Prati a pranzo credo non ci si possa permettere tale lentezza. Con tanti altri ristoranti in zona, non credo proprio ci torneremo!

  7. Ieri sera sono andato a cena da TA, ci ero passato diverse volte e mi era piaciuto molto come “stile “, anche se ormai a Roma sono tutti così!!!!

    L’impressione entrando è stata positiva, camerieri molto cortesi e professionali, il problema è stato il menù! Essendo basato sul Tartufo uno si aspettava il tartufo e invece niente, il cameriere mi dice che il tartufo non è stato consegnato, ( quindi non lo avranno ne oggi Sabato e ne domani Domenica , io dico non vi è arrivato andate da Castroni e compratelo, non potete rimanere senza, visto che è l’elemento centrale del menù) vabbè decido di rimanere anche se la voglia di andare da Romeo era molta.. ordiniamo un tagliere di salumi e formaggi ( nella media) , vediamo passare delle bruschette, le chiedo al camereriere e mi dice di no, quelle sono per chi fa l’aperitivo , e vabbe dico ok!!! il pane nel cestino , alcune fette fresche ed altre secche ( di un giorno probabilmente) , il filetto in compenso buono nella media diciamo, ovviamente pagato come se fosse al tartufo, il dolce quello che volevamo era terminato ( saranno state le 21.30 ) , e ci siamo accontentati di un tiramisù davvero eccezionale c’è da dire 🙂

    che dire, per me bocciato, forse un pranzo veloce in zona, ma per cena non credo di tornarci…

    peccato!!!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui