japp

Macelleria Vegetariana? No, non è un ossimoro. Non da oggi, almeno, da quando cioè ed essere sacrificato  invece che un vitello qualunque è un povero, indifeso tofu.

E dove avviene questa indicibile barbarie? A Bari dove da qualche ora è aperta la prima macelleria vegetariana del paese, simile in tutto e per tutto alle tradizionali macellerie: ci trovi dentro salsicce, hamburger, costatelle, filetti; insomma tutto il carnivoro scibile, solo rigorosamente vegetariano.

L’idea di allargare l’offerta, ed includere nel pacchetto clienti anche i fondamentalisti della tracchia, è venuta a Porzia, la moglie di Mimì –storico titolare della macelleria- che dimostrando eccellente fiuto imprenditoriale, ha osservato il mondo e i suoi cambiamenti, e semplicemente gli è andato dietro.

A onor del vero già da qualche anno si parlava di macelleria vegetariana, più precisamente dal 2010, da quando cioè nella piattissima Olanda, Jaap Korteweg, fondava vegetarian butcher, una rivendita di prodotti interamente vegetali (ancora non distribuiti in Italia) che dopo una lunga ricerca arrivavano a simulare in tutto e per tutto cotolette, wurstel e polpettoni.

The Herbivorous Butcher macelleria vegana

Destinata ai carnivori pentiti, ai vegetariani del futuro, la filosofia della macelleria vegetariana segue né più ne meno che i modelli di una cucina sana, giusta, in un certo senso, etica, principi che la signora Porzia ha deciso di applicare anche al suo negozio, certa di intercettare una fascia di pubblico che abbraccia non solo i vegetariani ma anche i più semplici curiosi.

Allora, tutti curiosi di provare la salsiccia veg?

[Link: il Quotidiano Italiano. Immagini: The Herbivorous Butcher, Facebook]