Borgogna. Chardonnay e foie gras a La Buissonnière a Beaune

Tempo di lettura: 2 min

Vigne Beaune

Beaune, Borgogna. Piccolo borgo che attraverso il vino racconta la sua storia. E non solo.

Quando passi di fronte ad un negozio e ti chiedi quale attività si svolga al suo interno, è sempre un buon segno. Significa che i proprietari non hanno tracciato confini troppo netti.

Significa che Charlotte e Sebastien, i titolari del ristorante La Buissonnière a Beaune, hanno mantenuto un file rouge tra ristorazione e antiquariato, tra libri e baguette.

In effetti, anche a tavola abbiamo bisogno di un po’ di tutto, come quando fai filone a scuola: sintomo di una sete che vuole divorarsi l’altra parte del mondo. Il nome di questo locale nel cuore del Maçon, in Borgogna, trae senso e origine proprio da questo: “marinare la scuola” ovvero “faire l’école buissonnière”.

chardonnay

Charlotte e Sebastien sorridono. E questo è già un eclatante punto di partenza. Noi, invece, a Beaune non potevamo che partire dalla scelta del giusto Chardonnay: un Mâcon Bussières Les Clos della Maison Joseph Drouhin, e solo poi un menù all’altezza del vino. Ben consci che il bianco non sempre regge il confronto con certe tipologie di piatti, l’essere invecchiato in barrique è garanzia di una piacevolezza al palato.

salmone

Connotati magici assume poi se bevuto con un piatto supremo come salmone impanato con crema di mozzarella, finocchio e mele: sembra quasi che in bocca si tengano per mano.

foieformaggi francesi

Differenti risultati abbiamo invece se decidiamo di abbinarlo al foie gras o alle frites (patate fritte) o ancora ai formaggi: una persistenza maggiore, un contrasto più accentuato. Ma questo è un vino testardo, non demorde.

charlotte sebastien

La cucina è a vista, una bella vista: pare un teatrino dove gli ingredienti son marionette, e anche se ci dovesse essere un trucco, i piatti di Charlotte si trovano come per magia nelle mani di Sebastian che li porta al tavolo. Che prestigiatori.

buossonierelibri baguette

Questo locale è talmente bello che si corre il piacevole rischio di confondere il bagno con l’armadio, di sedersi su tappeti volanti e di scambiare i quadri con le poltrone.

Ci restano ben impressi questi sapori, ma soprattutto quel loro sguardo sincero, dritto al cammino intrapreso, che ci forgia come statue pietrificate dal loro fascino.

La Buissonnière. 34, rue Maufoux. Beaune (Borgogna, Francia). +33 (0)950732175

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui