Andrea Berton

Abbiamo ascoltato estasiati e con le papille speranzose i consigli dispensati da Arcangelo Dandini per mangiare bene, benissimo, a Roma.,

La Capitale d’Italia è stata la prima tappa di un tour in cui chiederemo a chi cucina di suggerirci i posti dove ama andare a mangiare. Dai colleghi, in pratica.

E dopo Roma, ecco Milano, la città che è salita agli onori della cronaca per l’Expo e il post Expo.

A farci da Virgilio c’è Andrea Berton, ragazzo di origini friulane e oggi chef (stella Michelin) ben radicato nella Milano da mangiare. Andrea, nella breve intervista, sveste i panni di chef e indossa quelli di appassionato raccontando dove preferisce mangiare nella città che professionalmente lo ha cresciuto.

Berton inizia a Milano: appena diciannovenne entra nella cucina di Gualtiero Marchesi, dove insieme a un altrettanto giovanissimo Davide Oldani, condivide gioie e dolori della vita di brigata.

Dopo diverse tappe torna a Milano.

Oggi Andrea Berton è Chef e titolare dell’omonimo ristorante, Ristorante Berton aperto nel 2013, nonché socio di Pisacco Ristorante e Bar e di Dry Cocktail&Pizza.

Ma conserva la passione di ragazzo e la si avverte, con tutta la carica dell’entusiasmo, quando parla dei suoi luoghi del cuore. Racconta i suoi percorsi attraverso Milano, con cui è forte il legame affettivo, e la stima per il lavoro dei colleghi si intreccia al piacere di chi, in quei percorsi, soddisfa e nutre le sue passioni.

Vi farà venire l’acquolina in bocca. Scommettiamo?

1.  Pasticceria Marchesi

pasticceria-marchesi

“La Pasticceria Marchesi in Corso Magenta rappresenta l’icona della pasticceria milanese. Non puoi passare di lì e non fermarti per un cappuccino e una brioche. Non puoi lasciare Milano senza averlo fatto”. Poche parole ma nette e incisive, quasi a lasciare un senso di colpa in chi non avesse compiuto tale rituale pasto.

Pasticceria Marchesi. Via Santa Maria alla Porta, 11a. Milano. Tel. +39 02 862770

2. Dynamo Cafè

Andrea-Berton-Dynamo-Camp

Il Dynamo Café ha aperto da poco nella nuova sede di BMW a Milano. Il bar è una delle tante iniziative nate dalla partnership tra BMW e Dynamo Camp, l’associazione che si occupa di terapia ricreativa per i bambini e i ragazzi affetti da patologie gravi. In particolare il Dynamo Cafè nasce per supportare l’attività del Camp di San Marcellino Pistoiese.

Io ci vado il giovedì per l’aperitivo, il giovedì lo fanno rinforzato. Ma ci vado per staccare, il posto è particolare perché è nello show room dedicato alle auto, nel City Sales BMW Mini; è diverso dai soliti bar (ed è diverso anche dai soliti autosaloni!).  Se pensi, poi che è un aperitivo che fa bene, perché bevendo e mangiando fai del bene, allora il piacere è doppio“.

Dynamo Café. Via Edmondo De Amicis, 20. Milano.

3.Wicky’s Cuisine

Andrea-Berton-Viky-Cousine

Da Wicky è un’esperienza. Credo che in Italia non abbia rivali: quando entri e guardi l’ambiente, senti i profumi vieni catapultato in un’atmosfera che è unica. Da Wicky non ci vai solo per mangiare e bere bene, ma da chef e appassionato, ci vai quasi per imparare. Se vai stai bene.

Nient’altro da aggiungere.

Wicky’s Cuisine. Corso Italia, 6. Milano. Tel. +39 02 8909 3781

4. Bulgari Hotel&Resort

bulgari hotel giardino

Non c’è posto migliore per andare via da Milano rimanendo a Milano. L’Hotel Bulgari è un altro di quei posti dove vado per l’aperitivo, ma la cosa che mi piace di più è proprio questa possibilità di lasciarsi la città alle spalle, salutare il caos per entrare in un giardino, che ora più che mai è possibile apprezzare. Di solito mi regalo due ore in quel giardino, spesso la domenica sera. Mi siedo, bevo qualcosa e aspetto gli assaggi che arrivano dalla cucina. Lo chef Roberto Di Pinto, la brigata e tutto la staff dell’Hotel Bulgari sono responsabili del mio relax“.

Bulgari Hotel&Resort. Via Privata Fratelli gabba, 7b. Milano. Tel. +39 02 805 8051

5. Ceresio 7

ceresio 7 aperitivo milano

Appena posso scappo da Ceresio 7. Oltre l’aperitivo che al tramonto è spettacolare, lì mi piace andare per mangiare perché è un posto dove mi sento a casa. Elio Sironi ha una cucina diretta, con ingredienti semplici ma sempre valorizzati. Poi la bellezza dell’ambiente, come sempre, fa la sua parte

Ceresio 7. Via Ceresio, 7. Milano. Tel. +39 02 3103 9221

Pisacco e Dry

hamburger Berton Pisacco Milano

Ex eaquo, ma fuori classifica per evidente conflitto di interessi troviamo Pisacco e Dry: “La verità è che se io devo andare a mangiare la pizza a Milano vado Simone Lombardi il pizzaiolo di Dry e se ho un poco di tempo da trascorrere serenamente vado da Pisacco. E mi piace la cucina di Fabio Gambirasi, interpreta una filosofia che in parte mi appartiene. Sarò di parte, forse come un padre con i suoi figli, ma li consiglio perché secondo me si mangia proprio bene”.

Pisacco Ristorante e Bar. Via Solferino, 48. Milano. Tel. +39 02 9176 5472
Dry Pizza&Cocktail. Via Solferino, 33. Milano. Tel. +39 02 6379 3414

Va bene, accettiamo il consiglio che potrebbe sembrare non troppo disinteressato e giriamo a voi la domanda. Dove si va a Milano per tenere testa alle indicazioni di Andrea Berton?

Io un paio di posti li suggerisco a base di pizza fritta anche in versione street food.

[Immagini: Canio Romaniello, Bulgari Hotel&Resort, Menuale]