4K Condivisioni

Antonino Cannavacciuolo e la pizza

Festa a Vico è in pieno fermento e tanti appassionati di gastronomia si muovono lungo la costiera sorrentina per approdare alla tavola preferita o fare nuove scoperte.

Mulino Caputo

Noi vogliamo darvi una mano per farvi assaggiare le tavole più interessanti e, come al solito, ci avvaliamo anche dei consigli degli chef del luogo.

A Vico Equense è nato uno degli esponenti di punta del panorama gastronomico nazionale: Antonino Cannavacciuolo.

Lo chef due stelle Michelin al Villa Crespi, che ha aumentato la sua popolarità grazie al ruolo di consigliere in Cucine da Incubo e di giudice a Masterchef e che sta raccontando una nuova formula di ristorazione con il suo Bistrot di Novara, ci guida al mangiare bene in questo spicchio di paradiso per la pancia.

1. Torre Ferano

Torre Ferano

Torre Ferano è il ricordo dell’adolescenza di Antonino Cannavacciuolo. Qui c’è Luigi Sorrentino e soprattutto Giosuè Maresca che è stato il primo insegnante di cucina dello chef.

“Una cucina fatta di piatti tipici, di sapori veraci e che gode di un panorama indimenticabile”.

Il locale si trova ad Arola appena sopra Vico Equense e Antonio Staiano, uno dei proprietari, è tra i più bravi produttori di provolone del Monaco. In sala c’è Camillo Sorrentino mentre in cucina Luigi Sorrentino può contare sull’esperienza di Giosuè Maresca.

Luigi e Camillo Sorrentino Torre Ferano

I prodotti sono quelli dell’orto e della stagione e ci sono carni fornite da allevatori di fiducia. I ravioli sono una delle specialità (e Luigi Sorrentino li ha portati anche alla Repubblica del Cibo). Da bere c’è l’aglianico della cantina di Torre Ferano. I prezzi sono quelli di un’osteria.

Osteria Torre Ferano. Via R. Bosco, 810. Arola. Vico Equense (Napoli). Tel. +39 081 8024786

2. Pizzeria Taxi

pizzeria taxi

Aprendo la pagina Facebook il pensiero non potrebbe che essere “siamo su Cucine da Incubo” per questa pizzeria dal nome improbabile per un qualsiasi gastroappassionato.

“Il nome arriva dal tempo in cui si facevano le prime consegne a domicilio, ma vi assicuro che qui mangerete una delle migliori pizze della zona. Non è la napoletana, ma la declinazione a metro di cui c’è l’università a Vico”.

Pizzeria Taxi. Via Raffaele Bosco. Vico Equense. Tel. +39 081 802 3242

3. Il Bikini

Bikini

“Impossibile stare a Vico Equense e non andare al Bikini della famiglia Scarselli. Posto incantanto con la brezza che accompagna il pasto. Scegliete i piatti tipici, quelli di mare come gli spaghetti con il polpo e – ovviamente – le candele con il sugo di papà Scarselli”.

Se seguite il consiglio di Antonino Cannavacciuolo che a pranzo fa praticamente tappa fissa qui, aggiungete anche i fritti.

Il Bikini. S.S. Sorrentina 145 KM 13.900. Vico Equense (Napoli). Tel. +39 0818015555

4. La Galleria

pasta La Galleria Gragnano

Un’altra nomination di peso per il ristorante di Giulio Coppola.

“Andare a Gragnano significa mangiare pasta e valorizzare un territorio importante per la Campania. Qui c’è un bravissimo chef che vi propone piatti ben fatti e appaganti”.

Come non essere d’accordo con Antonino Cannavacciuolo dopo aver assaggiato una pasta e piselli da antologia o gli ziti con zucchine alla scapece con un rapporto qualità prezzo da sballo?

La Galleria Ristorante. Piazza Aubry. Gragnano (Napoli).Tel. +39 081 873 30 29

5. Palazzo Marziale

Terrazza Marziale

Andrea Napolitano fa parte della nidiata che Antonino Cannavacciuolo ha allevato nella sua cucina di Villa Crespi.

“È stato 4-5 anni con me e ha messo a punto una cucina che mi piace e che vuole alzare ulteriormente il livello della ristorazione a Sorrento”.

Da Vico Equense pochi chilometri e un panorama mozzafiato separano la cucina di Napolitano che è in pieno centro a Sorrento. E anche l’occhio sarà appagato.

Ristorante Terrazza Marziale. Piazza Francesco Saverio Gargiulo, 2. Sorrento (Napoli). Tel. +39.081.807.44.06

E ora tocca a voi. Dove andrete a mangiare in questa settimana che accende i riflettori su Vico Equense?

4K Condivisioni