singapore guida michelin street food

A Singapore lo street food è stella Michelin.

Lo ha decretato la nuova Guida Michelin Singapore che ha assegnato la stella a due templi del cibo di strada: l’Hill Street Tai Hwa Pork Noodle e l’Hong Kong Soya Sauce Chicken Rice and Noodles. 

singapore street food noodles

Il primo è noto per i noodles: a cifre irrisorie regala generose porzioni di noodles, a scelta sottili o più doppi, coperti di maiale e di un’inimitabile salsa da aceto.

riso pollo soia stella michelin singapore street food stella michelin singapore pollo

Il secondo invece è rinomato per un semplice riso al pollo con salsa di soia: riso bianco e pollo laccato.

A testimoniare che si trattasse di roba buona ci hanno pensato negli anni le consuete e interminabili file di appassionati, in grado di attendere ore pur di assaggiare gli impareggiabili piatti asiatici.

Singapore però è tra le patrie dello street food: piccoli locali storici e baracchini improvvisati invadono le strade di profumi prepotenti. Allora cosa, nei due neo stellati, ha fatto la differenza?

Non vogliamo dire ve l’avevamo detto, ma ve l’avevamo detto che per la rossa è importante prima di tutto la performance assoluta del piatto, parola di Sergio Lovrinovich direttore della Guida Michelin Italia. E questa evenienza ne è pratica dimostrazione.

Tovagliato? Design? Lumi e paralumi? Inutili quisquilie per la guida ai ristoranti più importante al mondo. Materia prima, qualità, bilanciamento di sapori e consistenze, coerenza del piatto. Questi gli elementi vincenti.

Ora che oltreoceano noodles è pollo brillano illuminati dalla loro stella, è il momento di pensare al nostro più famoso street food: l’occhio attento della Guida Michelin guarderà alla performance assoluta della pizza?

Hill Street Tai Hwa Pork Noodle. Crawford Ln., 466 #01-12. Singapore.

Hong Kong Soya Sauce Chicken Rice & Noodle. Smith St., 335 #02-127. Chinatown Complex (Singapore).

5 Commenti

  1. Io rilevo, nella mia sovrana incapienza (=non capisco), che più si parla e si promuove lo street food, meno chiara è la sua definizione.
    Dal cuoppo alla pizza a portafoglio, da mangiare in piedi, con tecnica adeguata, siamo passati ad includere cibi e locali dalla natura sempre più ibrida.
    Già il fatto stesso di parlare di “locali” per uno street food mi fa sentire molto, molto incapiente (=non capisco).
    P.S. il claim (o pretesa, per noi puvrett) che per la Guida Rossa conti “la performance assoluta del piatto” rispetto a tutti gli altri elementi della ristorazione, ecco… come dire… no dai, non lo dico 🙂

  2. Da premettere che sia a me che a Paolo(penso d’interpretare bene il suo pensiero) lo street food piace molto: Paolo ha spesso segnalato dei posti veraci.
    Condivido le sue argomentazioni. Aggiungo che Alta Ristorazione e Street Food vanno trattati separatamente.

  3. Sono in vacanza a Singapore ed ho provato entrambe le proposte.
    Se per Hill Street Tai Hwa Pork Noodle posso dire che la stella è meritatissima, grazie alla strepitosa bontà dei loro piatti, invece per quanto riguarda Hong Kong Soya Sauce Chicken Rice & Noodle, non posso dire altrettanto; ho trovato la loro proposta abbastanza ordinaria e non così particolare.
    Opinione personale di un appassionato di cucina… stellata e non.

  4. Penso che questi giudici di “ Michelin “ non abbiano ancora assaggiato la pizza, arancini e altro fantastico cibo che caratterizza lo Street Food italiano, a parer mio il miglior Street Food al mondo, sia per gusto che per tradizione. Premiare per la prima volta con stelle Michelin lo Street Food ,( che poi tanto Street Food non è visto che tutti viene messo nei piatti) asiatico con noodles, pollo e riso anziché pizze arancini ecc, è una caduta di stile

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui