1K Condivisioni

Il polpo bollito è la cottura di base per la preparazione del polpo che può essere tagliato e condito all’insalata con olio, limone, aglio e prezzemolo.

Oppure diventare un ingrediente per altre preparazioni la caponata o essere rifinito alla brace.

Il polpo bollito richiede una preparazione lunga e attenta, ma una volta terminata potrete conservarlo ben chiuso in frigorifero per 2 giorni. Una vera manna per la tavola estiva da riposo (quasi) assoluto.

Ecco la ricetta di Antonio Sorrentino, chef di Torre del Greco che ha lunga tradizione nella preparazione del polpo. Sorrentino ha usato il polpo così preparato per una pasta al ragù di pesce di cui avete già la ricetta.

Il Brod’ ‘e Purp’ è il cibo di strada per eccellenza della Napoli di una volta che a volte si ritrova quando arriva l’inverno a via Duomo. Il piatto, o meglio, la tazza riscaldata anche dal pepe sembra avere origini greche ma è Boccaccio che nel 1339 ne parla raccontando del dono fatto a una puerpera. Erano le donne a preparare la pietanza e a venderle per strada. Proprio come succederà qualche secolo dopo con la pizza fritta.

La ricetta del polpo all’insalata

polpo bollito pronto

Ingredienti

1 polpo di almeno 1 kg
Olio extra vergine di oliva
2 limoni
Prezzemolo
Aglio

Procedimento

Mettete in una pentola piuttosto alta l’acqua.

Aggiungete il pepe nero in grani schiacciato al momento, il limone tagliato con la buccia, le foglie di prezzemolo e mettetela sul fuoco.

Portate l’acqua a bollore.

polpo bollito immersione in acqua polpo bollito mettere in acqua

Nel frattempo pulite il polpo lavandolo accuratamente sotto acqua fresca corrente, eliminate le viscere contenute nella sacca, gli occhi, il becco.

Quando l’acqua bolle, calate il polpo nell’acqua tenendolo per la testa e fate alcune calate per far arricciare i tentacoli.

polpo che bolle

Coprite, attendete che riprenda il bollore, quindi abbassate al minimo la fiamma. L’acqua deve appena sussultare per tutta la durata della cottura.

Cuocete per 40 minuti a pentola coperta.

controllo della cottura del polpo polpo bollito cottura

Trascorso il tempo indicato, sollevate il polpo con una pinza da cucina e infilate i denti di una forchetta alla base della testa. Deve entrare morbidamente, segno che è ben cotto.

Se la carne del polpo fa resistenza proseguite la cottura per un’altra decina di minuti.

tentacoli polpo in acqua

A cottura ultimata spegnete il fuoco e lasciate il polpo nella sua acqua di cottura per 30 minuti.

tentacoli del polpo limone per polpo bollito limone e polpo taglio polpo polpo bollito limone polpo bollito condimento

Tirate il polpo dall’acqua e mettetelo su un tagliere.

Tagliatelo grossolanamente e conditelo con olio, limone, aglio, sale grosso e prezzemolo.

polpo ricetta perfetta

La vostra insalata di mare è pronta e potete aggiungere altri molluschi.

brodo di polpo

Per l’inverno prendete un tentacolo, una ranfa o ranfetella, e mettetela in una tazza. Versate il brodo, il pepe e aggiungete il limone.

E se avete fretta, ecco come cucinare il polpo nella pentola a pressione.

1K Condivisioni