Cilento. Il Borgo ad Acciaroli che fa (anche) un’ottima pizza integrale

Tempo di lettura: 4 minuti

Daniela Sannino Fabio Esposito pizzeria il Borgo Acciaroli

Solo a scrivere Acciaroli dovrei aprire un disclaimer. 37 – diconsi TRENTASETTE – estati trascorse qui mi hanno portato a conoscere pure i granelli di sabbia della spiaggia.

E, ovviamente, chi fa ristorazione. Non voglio dilungarmi, ma scrivendo di Fabio Esposito e della moglie Daniela Sannino un link esplicativo necessita. È quello all’articolo in cui vi ho raccontato del Veliero, uno dei migliori ristoranti di pesce del Cilento.

pizzeria il Borgo Acciaroli pizza alici

Un mio amico di vecchia data qualche giorno fa mi ha chiesto come mai non avessi mai scritto del Borgo e delle sue pizze. “Non sono buone?”, ha provato ad argomentare.

Avrei dovuto confessare che Fabio è la personificazione del relax in terra cilentana. Che a vedere la fila che ogni giorno si produce immancabile all’ingresso non sai nemmeno come faccia a restare così serafico. E quindi non ci sono mai andato con la macchina fotografica e poiché tutta l’illuminazione notturna di Acciaroli vira a un totale giallo, foto zero e zero articoli.

Fabio Esposito Vincenzo Onorato

Ho rimediato e ho fatto un paio di incursioni con Vincenzo Onorato che addirittura gioca in famiglia.

Per testimoniare che la pizza del Borgo è molto buona, che è un miracolo che in uno spazio ridotto ci sia pure la cucina, che gli ingredienti sono ottimi e il pizzaiolo Antonio Ricciardi va un po’ in ottovolante soprattutto nelle serate affollatissime alla voce cottura.

Per pura combinazione, l’altra sera è passata di nuovo la puntata di Report sulla pizza bruciata di Bernardo Iovene, giustamente (ma sono completamente di parte) inserita nella programmazione Cult (ops, un altro bel 9% di share in agosto alle 23:40…).

E al Borgo fanno una pizza integrale, una diversamente integrale perché Fabio la voleva al 100% integrale e pure tonda. E il pizzaiolo lo ha accontentato con una “focaccia” ben lievitata ma certamente non del tipo #canotto. Non lo direste, ma con i tantissimi clienti napoletani è molto richiesta.

pizzeria il Borgo Acciaroli pizza integrale pomodori gialli pizzeria il Borgo Acciaroli fetta pizza integrale pizzeria il Borgo Acciaroli pizza cilentana integrale pizzeria il Borgo Acciaroli spicchio pizza cilentana

La trovate sotto la dizione pizze gourmet (più a giustificare il prezzo secondo me, di 12 € di alcune) e sono preparate con un impasto in cui c’è una percentuale di curcuma. La cottura è a bocca di fuoco, non proprio una passeggiata per una pizzeria velocissima e puntuale nel servizio, elementi che sono necessari per far girare i tavoli e soddisfare i numeri alti.

A me piace, non è una napoletana verace, ma in abbinamento con i pomodorini gialli e rossi della Così Com’è (cioè il nome dell’omonima azienda conserviera di Battipaglia) o meglio ancora con il sugo e il caprino della Cilentana è un’ottima scelta.

pizzeria il Borgo Acciaroli pizza pomodori gialli pizzeria il Borgo Acciaroli fetta pizza pomodori gialli

L’ho confrontata con la Così Com’è con l’impasto “normal” e i caratteri di una pizza napoletana doc, anzi, stg. Dipende da come vi sentite in serata. Digeribilissime entrambe, lasciate perdere il computo delle calorie che tanto è pressocché uguale, mentre preferite l’integrale se vi va il profumo di pane.

pizzeria il Borgo Acciaroli pizza margherita pizzeria il Borgo Acciaroli fetta pizza margherita pizzeria il Borgo Acciaroli cottura pizza

Avendo ormai confessato il conflitto di interessi, non andrò in descrizioni auliche. Anzi volo basso dicendovi che la pizza Margherita qui costa 5 €, che la mozzarella di bufala è di Raffaele Barlotti – tra i miei preferiti.

pizzeria il Borgo Acciaroli fetta pizza

E che c’è una pizza Acciaroli con prodotti dei presidi Slow Food come le alici di Pisciotta.

pizzeria il Borgo Acciaroli caprese pizzeria il Borgo Acciaroli caprese bianca

Non voglio nemmeno troppo scrivere delle capacità di accoglienza di Daniela che riesce a gestire file e sala con piglio sicuro e gentile, ma tocca ricordarvi che la ricetta della caprese nera e bianca è la sua (quindi assaggiatela).

pizzeria il Borgo Acciaroli bancarella fritti

E soprattutto mi corre l’obbligo di sottolineare che dall’altra parte della stradina pedonale, affacciata sul centro del paese, c’è la bancarella governata dal papà di Fabio che è tutto uno sfornare di fritti e pizze da asporto, vera manna per (noi una volta) ragazzi alle prese con il chiuditivo del brunch da spiaggia e oggi sempre piacevole intermezzo.

pizzeria il Borgo Acciaroli frittatina pasta pizzeria il Borgo Acciaroli crocche pizzeria il Borgo Acciaroli arancino

Assaggiate le fritattine di pasta e non ve ne pentirete.

pizzeria il Borgo Acciaroli pizza fritta pizzeria il Borgo Acciaroli ripieno pizza fritta

Da questa esperienza arriva anche la pizza fritta di generose dimensioni e imbottitura.

pizzeria il Borgo Acciaroli tagliata carne

Ah, dimenticavo. Il Borgo in una strana compensazione con i carboidrati vi serve anche dell’ottima carne, tagliata o hamburger, con materia di Jolanda de Colò tranne le gettonatissime salsicce che arrivano dall’entroterra.

pizzeria il Borgo Acciaroli patatine fritte

E poiché voi squilibrereste il conto carboidrati – proteine con le patate fresche fritte sul momento, vi sono precluse ai tavoli e potete acquistarle in sacchettini alla bancarella.

E che ci fanno in un piatto al tavolo? E se non riesco a raccomandarmi con Fabio al trentasettesimo compleanno acciarolese….

Andateci al Borgo se siete ancora nella perla del Cilento (wow) e fateci sapere se la pizza vi è piaciuta. Per le foto non c’è problema, potete usare queste in pagina.

Pizzeria Il Borgo. Porto di Acciaroli. Pollica (Salerno). Tel. +39 339 668 9752

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui