Addio a Bob Noto, fotografo e critico di gastronomia

Tempo di lettura: 1 minuto

È morto a soli 61 anni Bob Noto, conosciutissimo fotografo, grafico e critico che aveva speso la sua vita professionale e di appassionato nel mondo della gastronomia.

Autore di fotografie che hanno sempre dato un tocco personale e riconoscibile ai protagonisti della cucina e ai piatti, era sempre in compagnia di una macchina fotografica di piccolo formato e di una luce con cui ai più sembrava compisse miracoli.

E’ nato nel 1956 a Torino, dove vive e lavora.

E’ sposato con una bellissima donna di nome Antonella ed è comproprietario di un prestigioso animale da compagnia di nome Rocky.

Si occupa di fotografia, grafica e gastronomia

Ha collaborato – tra gli altri – con Abitare, Apicius, Autogrill, DeAgostini, Elle, Fiat, Gambero Rosso, Guide Rouge Michelin, Il Corriere della Sera, Il Giornale, Il Sole 24 Ore, La Repubblica, La Stampa, Lavazza, Le Figaro, L’espresso, Panorama, Pitti Immagine, Rai Sat, Slow Food, Telecom Progetto Italia, Travel+Leisure Magazine, la Triennale e l’Università di Scienze Gastronomiche.

Insieme alla scrittrice Alessandra Meldolesi ha pubblicato i libri “Cracco, sapori in movimento” (Giunti), “Grandi chef di Spagna” (Giunti) e “6, autoritratto della cucina italiana d’avanguardia” (Cucina&Vini).

Cura inoltre due rubriche settimanali sui siti www.identitagolose.it e www.lomejordelagastronomia.com. [dal sito personale]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui