Roma. I Vitelloni, mega ristorante da 700 mq che riapre con pizza, hamburger e cucina di mare

Ristoranti

Dopo il restyling riparte a Roma l’attività de I Vitelloni, ristorante a pochi passi da piazza San Giovanni in Laterano. I Vitelloni è un locale nato negli anni ’90, dall’idea dei fratelli Stefano e Mauro  Delli Ficorelli.

[do action=”jq”/]

Appassionati di buona cucina e cinema italiano, hanno deciso di rinnovare il ristorante per dare vita ad un locale all day long, aperto tutti i giorni dalla mattina presto alla sera tardi, ovvero dalle 5 del mattino fino alle 2 di notte.

I Vitelloni di oggi è un locale che si sviluppa su circa 700 mq divisi tra 2 piani, e riunisce sotto lo stesso tetto svariate attività nate negli anni precedenti: la pizzeria RicominciodaTre, nata negli anni ’90, una bisteccheria, chiamata, appunto, I Vitelloni, in omaggio al celebre film felliniano molto apprezzato dai fratelli, e La Tellina, un ristorante di solo pesce.

I Vitelloni si presenta come un luogo accogliente e spazioso, caratterizzato da una grande cucina a vista e un ampio bancone bar. Con l’arrivo della bella stagione ci saranno i tavoli esterni, per un totale di 250 posti a sedere.

Al piano inferiore, oltre la pasticceria e la salsamenteria, ci sono due sale con un camino e grande schermo.

Aperto tutti i giorni dalla colazione al dopocena, I Vitelloni è un luogo polivalente che ruota intorno alla convivialità e al ‘gusto della vita’ in ogni momento della giornata.

La giornata prende il via alle 5.00 del mattino con una ricca colazione a base di caffè, estratti di frutta, lievitati e dolci, tutti realizzati dalla pasticceria.

A pranzo è possibile optare per un ricco buffet (8 €) o per un gustoso e più tranquillo pranzo à la carte. La giornata prosegue nel pomeriggio con la caffetteria, tè e infusi, cioccolate e centrifughe di frutta fresca.

Dalle 17 alle 21, accompagnati dalla performance del dj set, si passa all’aperitivo con un assortito buffet abbinato ai cocktail (tutti a 5 €) realizzati dal bartender Rodrigo Pineda Romero.

A cena immancabili i piatti classici de I Vitelloni, come i Tonnarelli cacio e pepe ai frutti di mare (12 €), i Bucatini alla amatriciana (9 €), la carne alla brace su legno di quercia e leccio.

Non potevano mancare i Burger di Pollo, Manzo, Angus, Chianina e Seitan disponibili in varie grammature (da 8 a 13 €).

[do action=”jor”/]

Tra gli antipasti sono da assaggiare la Ricotta di bufala infornata al tè nero con cime di rapa croccanti e perle di carote caramellate (6 €) e la Tartare di gamberi rossi con calamari saltati, sedano croccante e bisque di gamberi (13 €)

Tra i primi gli Gnocchi al sugo di cernia e la sua pancetta (12 €) e la Zuppa di ceci e roveja con pancia di maiale cotta a bassa temperatura (10 €).

Passando ai secondi, da provare la Trilogia di baccalà (12 €)e il Petto di vitello alla Fornara (12 €).

Dulcis in fundo la Torta ‘I Vitelloni’ con fondente e arancia (4 €) e il Maritozzo con uvetta e panna con salsa allo zibibbo (4 €).

Da non dimenticare la pizza romana o napoletana disponibile anche con farina integrale e senza glutine. Nel nuovo locale sono stati creati, infatti, un forno e una cucina riservati esclusivamente alla realizzazione di piatti per celiaci.

[do action=”bcapdx”/]

Alle pizze tradizionali de I Vitelloni come ad esempio la Magna Grecia fatta con funghi e salsiccia di Norcia (6,5 €) e la Ricomincio da Tre con pomodoro pachino, mozzarella di bufala a crudo e basilico fresco (8,5 €), si affiancano la I Vitelloni con misticanza e spada al pimenton (11 €) e la Pazza Gioia con norcino, mozzarella, crema al tartufo e funghi porcini (9,5 €)

Interessante la lista dei vini che contiene oltre 150 etichette nazionali e internazionali.

Stasera, mentre i winelovers si divertono al Vinitaly, c’è la riapertura: e voi pensate di fare un salto?

I Vitelloni. Via Amiterno, 42/60. Roma. Tel. 06 7081150

[Immagini: ufficio stampa Passion Fruit Hub, iphone Giulia Nekorkina)




Di Giulia Nekorkina

Moscovita di nascita, romana da 25 anni, Rossa di Sera da 10 anni, innamorata della vita, appassionata di bollicine, adora cucinare e mangiare. Il miglior museo è un mercato, il miglior regalo è un viaggio.