Ponte del 25 aprile e 1 maggio. La Pizza in Langa organizzata da Scatti di Gusto con i campioni

Pizzerie

Un Pizza Village per appassionati della pizza, anzi, delle pizze qui al Nord?

Ebbene sì: qui al Nord, nelle Langhe, per l’esattezza a Mondovì, più precisamente a MondoVicino, grande centro commerciale nei suoi pressi.

[do action=”jq”/]

10 giorni di full immersion nella pizza, da sabato 22 aprile a lunedì 1 maggio con i due ponti della Liberazione e della Festa dei Lavoratori insieme a noi che vi guideremo nel magico mondo della pizza.

La base, è il caso di dirlo, saranno le pizze sfornate ogni giorno dai pizzaioli dell’Associazione Pizzaiuoli Napoletani diretta da Sergio Miccù (che vuol dire Napoli Pizza Village con Claudio Sebillo, Tutto Pizza e Record del Mondo).

Ai forni, a legna e elettrici, ogni giorno ci saranno campioni della pizza napoletana come Giuseppe Pignalosa da Ercolano (tra i 10 esponenti della pizza #canotto) e Simone Fortunato da Portici (campione di velocità assoluta al Trofeo Mondiale) insieme a Adriano Arenare, Roberto Iervolino, Daniele Lanzara, Pierguido Pedone, Gianluca Pirro, Salvatore Salvo.

[do action=”bcapdx”/]

Ogni giorno, tutti i clienti di MondoVicino Outlet potranno assaggiare le pizze sfornate in 3 isole della pizza scegliendo tra cottura a legna e cottura elettrica e tra due tipologie di impasti.

I prezzi sono pop: 5 € margherita e marinara. 6 € per la special del giorno. Pizza, ovviamente, chiama birra (artigianale).

E fin qui ci sarebbero già ottimi motivi per andare oltre lo shopping di Mondovicino.

E invece, Scatti di Gusto vi ha programmato i due ponti, dal 22 al 25 aprile e dal 29 al 1° maggio con un cartellone speciale.

Eh sì – abbiamo contribuito all’organizzazione dei due weekend, fornendo la nostra expertise, la nostra conoscenza del mondo della pizza e dei pizzaioli. Possiamo ben dire che Scatti sia un punto di riferimento per tutti i professionisti e gli amatori dell’arte bianca e della pala. E se il plurale “abbiamo” è indubbiamente retorico, diciamo che io ho più che altro offerto il mio sostegno morale, e che mi premurerò di offrire il mio aiuto ogni volta che si renderà necessario assaggiare una pizza, o farne fuori qualcuna prima che si raffreddi.

Una digressione necessaria per presentarvi i 7 campioni della pizza che ogni giorno vi faranno assaggiare una pizza memorabile nel corso di un cooking show nell’area contraddistinta in mappa dalla stella (su su, leggete tutto e la troverete) a posti limitati (cioè, prenotatevi) e che noi vi racconteremo e vi inviteremo a raccontare (non ho capito quanti ennemila visitatori macina l’outlet).

Prendete nota, cari amici piemontesi, lombardi e liguri (che mi dicono essere i più presenti al Mondovicino Outlet Village).

1. Sabato 22 aprile. Patrick Ricci (Pomodoro&Basilico)

Si comincia sabato 22 aprile con Patrick Ricci, che riesce ad abbinare ingredienti ed emozioni nelle sue pizze “sensoriali” dal celebrato Pomodoro&Basilico a San Mauro Torinese (anche con un tre spicchi del Gambero Rosso) e che proporrà una serie di pizze originali e creative con protagonisti i formaggi di Beppino Occelli.

Domenica 23 aprile. Alessandro Condurro (Da Michele)

Da non perdere domenica 23 le pizza a ruota di carro di Alessandro Condurro, “marchio di fabbrica” di Da Michele, la pizzeria di famiglia a Napoli.

Locale storico, che dal capoluogo partenopeo ha viaggiato fino a Londra, al Giappone e a Roma, e che in questa trasferta monregalese proporrà appunto uno show sulla pizza a rot’ ‘e carr.

Lunedì 24 aprile. Renato Bosco (Saporè)

Sarà invece Renato Bosco, da Saporè, a San Martino Buon Albergo (Verona), il protagonista della giornata di lunedì 24 aprile. Il Maestro dell’Impasto, lo Scienziato della Pizza, il Signore del Doppio Crunch racconterà se stesso e la sua filosofia attraverso appunto il crunch, una focaccia cotta al forno, con gli ingredienti aggiunti quasi a fine cottura (o inseriti fra due fette: il doppio crunch).

Martedì 25 aprile. Vincenzo Capuano (Rossopomodoro LAB)

[do action=”moretti-300-dx”/]

Il 25 aprile avremo invece un amico, di cui abbiamo seguito il percorso professionale su Scatti di Gusto – e che è anche uno dei più bravi pizzaioli sulla piazza – Vincenzo Capuano, uno che si coccola l’impasto, se lo accarezza, lo scopre o lo ricopre a seconda della temperatura del Rossopomodoro LAB a Milano (entrato nella speciale classifica che assegnerà ViviMilano).

E che ci spiegherà come utilizzare al meglio la farina in casa. Anche se dalla regia mi dicono che ci sarà un fuori programma per esaltare la sua presenza al World Expo di Las Vegas in cui ha gareggiato nella categoria Gluten Free con una pizza che ha conquistato la settima piazza. Non male per un novello del senza glutine e voi amici che volete tenere lontano il glutine segnatevi la data!

Sabato 29 aprile. Teresa Iorio (Le Figlie di Iorio)

La settimana dopo, per l’esattezza il 29, sarà la volta di una donna, anzi di una pizzaiola donna – e che donna: Teresa Iorio, la Regina della Pizza Fritta. E sarà proprio la pizza fritta, con la pizza margherita – i suoi cavalli di battaglia nel suo locale partenopeo Le Figlie di Iorio a via Conte Olivares e al Rossopomodoro LAB di via Partenope – la protagonista del suo intervento a MondoVicino.

Domenica 30 aprile. Giuseppe Giordano (Il Pizzino)

Il 30 invece sarà la volta di un pizzaiolo di Alessandria e di Tramonti, Giò il Pizz’ino, alias Giuseppe Giordano, la cui famiglia ha dato l’avvio alla migrazione di una generazione di pizzaioli da Tramonti al Piemonte. E l’invenzione della “pizza in tegamino senza il fondo del tegamino” ha dato una svolta alla tradizione della pizza.

Lunedì 1 maggio. Alessandro Lo Stocco (Learn and Bakery)

il 1° maggio, infine, sarà il Corporate Chef di Moretti Forni (ideali per cuocere le pizze, ça va sans dire), Alessandro Lo Stocco, a proporre un pane e una focaccia farcita che hanno le loro origini nella sua storia di famiglia – valorizzando così uno degli ingredienti principali delle ricette presentate in questi giorni, importante quanto la farina, il forno, i singoli ingredienti: la tradizione la storia la famiglia – in una parola, le radici.

Ma oltre alle pizze, ai laboratori, alle degustazioni, ci saranno le birre artigianali, le farine del Mulino Caputo, la filatura live della mozzarella di bufala con La Perla del Mediterraneo direttamente da Paestum, una gara fra gli studenti dell’Alberghiero di Mondovì e quelli del Cnos-Fap di Savigliano basata sull’utilizzo nella pizza dei formaggi di Beppino Occelli, i laboratori per i bambini.      

Ci sarete anche voi?




Di Emanuele Bonati

"Esco, vedo gente, mangio cose" Lavora nell'editoria da oltre 40 anni. Legge compulsivamente da oltre 50 anni. Mangia da oltre 60 anni. Racconta quello che mangia, e il perché e il percome, online e non, da una decina d'anni. Verrà ricordato per aver fatto la foto della pizza di Cracco.