Liguria. 3 indirizzi per mangiare la migliore focaccia

Quella della focaccia di Recco, o col formaggio – filologicamente “fûgassa”, come scriverebbe un indigeno – in Liguria è una vexata quaestio dai molti risvolti socio-economico-culturali.

Il disciplinare di produzione è arrivato a farne un prodotto IGP, codificando così la “focaccia di Recco col formaggio”.

Ma sono di ritorno da un tour fra Santa Margherita Ligure, Portofino e Camogli, e mi limiterò a consigliarvi tre focacce, o meglio tre panetterie, di questo territorio.

Ricordandovi che se siete amanti della genovese, questa è la ricetta perfetta da fare a casa.

1. Da Revello a Camogli

Questo storico negozio ha un muretto davanti, quasi un lungo sedile. E la porzione calda, dorata, sottilissima, impacchettata nella sua doppia carta, si scarta e si mangia rigorosamente seduti su tale muretto, guardando il mare e pensando alla fortuna che si ha tra le mani.

Chi vuole, e lo vuole la maggior parte dei clienti, finita la focaccia entra nel negozio, lungo e stretto, a dare un’occhiata al ben-di-dio ligure e a comprare brutti ma buoni, quaresimali, biscotti morbidi alla mandorla e amaretti, camogliesi al rum o il pandolce genovese alto, ormai venduto tutto l’anno.

Pasticceria Focacceria Revello. Via Garibaldi, 183. Camogli (GE). Tel. +39 0185770777

2. Te la dò io la merenda a Santa Margherita

La persona fidata cui ho chiesto consiglio, che è nata e vive a Santa (così la chiamano i nativi, i residenti e i Milanesi Imbruttiti), ha voluto sapere se era per una focaccia da asporto o da mangiare in pizzeria. Da asporto, ho precisato, in centro. L’indirizzo, che riporto fedelmente, è il seguente:

Te la do io la merenda. Corso Matteotti 62. Santa Margherita Ligure (GE). Tel. +39 0185287049

3. Da Canale a Portofino

Da Canale, lungo la strada che porta in Piazzetta. Lì la bionda, estroversa signorina Mariangela detta Mary, forte di un’onorata tradizione e di una posizione commercialmente inimitabile, sforna pane, pasticceria e focacce – non solo al formaggio, in verità, ma anche la genovese classica, alle olive, pizzata, alla cipolla con o senza acciughe etc. Se le state simpatici, sforna anche battute e aneddoti.

Dovreste cercare di capitare al negozio strategicamente in mattinata per una colazione tardiva con focaccia e vino bianco. Ma la focaccia si offre e si mangia anche in altre occasioni gioiose, per esempio sul sagrato della chiesa dopo un matrimonio. Ed è immancabile sui buffet nuziali, anche quelli allestiti in posti unici, panoramici e dall’accesso esclusivo come il Castello Brown e l’Abbazia della Cervara.

Pasticceria Panificio Canale. Via Roma, 30. Portofino (GE). Tel. +39 0185269248.

Questi sono solo tre indirizzi, consigliati appunto da amici locali. Ma tutti i liguri, di Levante e non, così come i numerosi milanesi (e non) che affollano il Levante, hanno sicuramente la loro focaccia del cuore. Fateci sapere quali sono le vostre preferite: andremo ad assaggiarle anche noi.

[Immagini: iPhone Daniela Ferrando, e Federico Armodi per #ifoundmybloginportofino]




- giovedì, 18 maggio 2017 | ore 12:59

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.