La classifica delle migliori gelaterie di Bologna che mi hanno sorpreso nel corso di quest’anno, al netto di conferme dai miei raid rinfrescanti, è già nota.

La critica dei lettori è arrivata proprio sull’assenza delle conferme.

Non vi voglio deludere ed ecco la classifica completa con le gelaterie new entry, quelle che mi hanno stupito e quelle che sono una inossidabile conferma.

Sono 20 nomi che spiegano bene perché Bologna abbia un legame così forte con il gelato anche grazie a presenze importanti come la Carpigiani di Anzola Emilia, storica azienda che dal 1946 si è imposta nel mondo come produttrice di macchine per il gelato artigianale.

Rispetto alle rilevazioni della primavera inoltrata e di inizio estate c’è una gelateria che è schizzata in alto e la noterete subito. In generale, sul rendimento sembra pesare il maggiore lavoro estivo.

Ma bando alle ciance ed ecco le gelaterie che rinfrescheranno la vostra estate a Bologna.

1. Fini

La prima in classifica è una realtà consolidata: un laboratorio del gelato che prende il via nel 1966 e che nel tempo ha saputo adeguarsi alle nuove tecniche e creare un rapporto di vera fedeltà con i clienti.

Nella pausa invernale ecco il salto di qualità: il rinnovamento dei locali ha comportato anche l’utilizzo di un nuovo bancone- frigo, a pozzetto, che da la possibilità di personalizzare la temperatura per ogni ingrediente che ottimizza non solo il sapore ma allunga di molto il tempo di ossidazione di ciascun gusto.

Fra i gusti troviamo grandi classici come il pistacchio ma in 2 versioni: Pistacchio Terre d’Etna, dal sapore più “grezzo” e salato, il Pistacchio di Bronte dal sapore più cremoso e dolce; imperdibile anche Ricotta stregata golosissimo con ricotta, scaglie di cioccolato e cedro candito per chi cerca la consistenza di un vero dessert; per chi vuol rimanere light o preferisce gusti “green” vi consigliamo il Mirtillo nero del Cimone oppure Mela verde o Mandarino.

I prezzi, per coppette-cialde-coni, 2-4 €

Gelateria Fini. Via Massarenti 219, 40138 Bologna. Tel. +39 051 531126

2. Cremeria San Francesco

Conosciuto anche come “il gelato di Barbara” perché la titolare ha trasformato il punto vendita in una graziosa bottega dove si autoproduce praticamente tutto: il pan di spagna senza glutine per le torte gelato, le focaccine, le meringhe e i biscotti per il gelato, i waffel.

Tutto è prodotto senza l’uso di semilavorati e con ingredienti genuini alcuni dei quali sono anche in vendita: le uova biologiche dell’azienda Cerutti (0,40 € cadauno) e il latte fresco locale di “Guglielmo”, di mucche di allevate in montagna solo con fieno e senza mangimi.

I gusti più golosi? Crema come una volta (latte di Guglielmo, uova bio e vaniglia), Sole di Sicilia (ricotta, arancio, mandorla) e Albicocca Tuttofrutto.

Anche qui due scelte di Pistacchio.

I prezzi: cestine/coppette 2,50 e 3 €; il cono arrotolato 3,50 €; granite dai 3 ai 6 €.

Cremeria San Francesco. Piazza S. Francesco, 1/b. Bologna. Tel. +39 051 233230

3. Galliera 49

“Berna”, come chiamano a Bologna Maurizio Bernardini, è stato fra i primi a cogliere il potenziale, anche economico, delle gelaterie artigianali e ha lavorato per diventare maestro gelataio-imprenditore di successo.

Il suo potremmo definirlo un gelato “pop”: davanti Galliera49 la fila è d’obbligo: è buono perché in ogni gusto trovi il sapore originale che lo caratterizza, è leggero e “sano”.

“Le nostre preparazioni sono pensate per avere vita breve. Il nostro gelato non contiene grassi idrogenati, coloranti, conservanti, aromi artificiali, stabilizzanti ed emulsionanti; per puntare alla massima digeribilità”, spiega Maurizio.

I gusti vanno da quelli tradizionali agli abbinamenti ricercati. Oltre ai gusti fissi, ogni giorno la scelta si ampia con gusti giornalieri. Molto buone anche le granite.

Prezzi: 2,30 – 4 €.

Galliera 49. Via Galliera, 49 b. Bologna. Tel. +39 051.246736

4. Scirocco

Questa gelateria si distingue per l’utilizzo di prodotti “gastronomici” trasformati in dessert dal sapore piacevolmente scioccante.

Andrea Bandiera, maestro gelataio e titolare, collabora spesso con il mondo della ristorazione realizzando dessert ad hoc per menu studiati con chef come Mario Ferrara e progetti come Tourt’len.

Inoltre nel suo laboratorio, affiancato dalla moglie Mara Cervi, tiene corsi individuali sul gelato.

Fra i gusti insoliti segnaliamo Mandorle e Gorgonzola (la mandorla amara spicca inizialmente e poi lascia spazio al gorgonzola e sul finire mandorla dolce); Lampone pralinato, cioè un sorbetto di lamponi miscelato ad un pralinato di Nocciola e Mandorle; e poi la forza di gusti classici come il Bacio con crema, cioccolato e nocciole per creare una morbidezza di gusto difficilmente replicabile.

Prezzi dai 2 ai 4 €; le vaschette 22,00 €/kg

Cremeria Scirocco. Via Barelli 1/c. Bologna. Tel. +39 051-6010051

5. Cremeria Santo Stefano

Prodotti di altissima qualità come la ricotta di bufala del caseificio Barlotti sono il biglietto da visita della piccola cremeria dallo stile vintage che fa della ricercatezza dei prodotti la propria carta vincente.

Qualche gusto? Anche qui la scelta del Pistacchio è doppia; Crema delle zitelle (mascarpone e pinoli); Cioccolato del Santo (cru Venezuela); Budino di Provenza (pralinato di mandorle e nocciole); Caffè bianco, Limone di Sorrento; Arancia e Lime; Chai (latte, thè, spezie).

I prezzi per cialde-coni-coppette 2,50-4,50 €.

C’è anche la granita di thè marocchino con foglie di menta Nanà a 3 €.

Cremeria Santo Stefano. Via S. Stefano, 70. Bologna. Tel. +39 051 227045

6. Gelatauro

Dal 1998, anno in cui la famiglia di Giovanni Figliomei , calabrese di Gioia Tauro, apre la gelateria di via San Vitale è stato un successo dopo l’altro tanto che sia il tedesco “Focus” che l’ “Observer“ di Londra hanno definito questo il miglior gelato d’Europa.

Il titolare, Giovanni, mi racconta che qui tutto il gelato è autoprodotto: “Mi servo da piccoli produttori e nei piccoli mercati per la frutta; ci tengo molto alla materia prima e non utilizzo alcun tipo di surrogato”.

Il gelato, davvero buonissimo, si può gustare anche nelle tipiche brioche “col tuppo” , di tradizione siciliana, che sono davvero ottime.

L’atmosfera è da bistrot e nelle credenze d’antan fanno bella mostra tanti prodotti artigianali come marmellate, creme, grappe, passiti pregiati e cioccolateria di qualità.

Da provare: “Regno delle due Sicilie” (Pistacchio, Mandorla, Pan di Spagna) e “Principe di Calabria” (Bergamotto, Gelsomino, Pan di Spagna).

Prezzi: cestino/coppa 2,40-4,20 €; cono lungo 2,60 €; brioche siciliana 4 €; da asporto 20,50/kg.

Gelatauro. Via San Vitale 98/b. Bologna. Tel. +39 051.230049

7. Islanda

È una piccola gelateria che si è presentata da subito innovativa anche per il servizio a domicilio che ha fatto letteralmente impazzire i tanti studenti della zona.

Gli imperdibili: Cheesecake con cremino al Pistacchio, Ricotta con fichi caramellati , Nocciola tonda trilobata piemontese, Kibana (kiwi e banana), fragola (solo acqua zucchero e polpa di fragola).

C’è anche una linea per i vegani: Nonna Lella (crema di cacao e nocciola), nocciola, pistacchio, mandorla, vaniglia.

I prezzi vanno dai 2,50 ai 5 €.

Islanda. Via Saragozza, 65. Bologna. Tel. +39 051 334076

8. La Sorbetteria di Castiglione

È stata tra le prime a lanciare il gelato artigianale come “salutare”.

Anche qui troviamo essenzialmente gusti tradizionali a cui viene data nuova vita valorizzando al massimo l’ingrediente.

Molto attenti a realizzare un gelato buono e sano, col tempo hanno creato varie categorie per accontentare tutti i clienti “senza latte; “senza uova” ; “senza glutine”; l’attuale sfida è sostituire completamente il saccarosio e il glucosio con dolcificanti naturali.

Prezzi dai 2,50 ai 4,50 €.

La Sorbetteria di Castiglione. Via Castiglione, 44 d/e. Bologna. Tel. +39 051 233257

9. Bar Gelateria Alemanni

Avevamo visitato questa gelateria poco più di un anno fa, quando erano subentrati i nuovi gestori, già titolari di un laboratorio di gelato artigianale dove producevano per conto terzi.

Oggi la gelateria Alemanni ha felicemente terminato il rodaggio, è presente nelle maggiori guide di gelato e offre anche il servizio caffetteria/prima colazione.

I gusti sono classici: il pistacchio si conferma tra i migliori in città ma il vero asso nella manica è la crema inglese: i titolari parlano di ricetta segreta (almeno nelle dosi, per il resto la ricetta è nota) e noi possiamo segnalarlo come uno dei gusti più riusciti in assoluto.

Prezzi: cialda/coppetta/cono da 2 a 4 € (porzioni generose rispetto alla media).

Bar Gelateria Alemanni. Via Mazzini 132/a. Bologna. Tel. +39 051.4128282

10. Tasta

La famiglia Flamingo da Modica porta in giro per l’Italia il “made in Sicily” con 7 gelaterie fra Sicilia, Emilia Romagna e Lombardia.

Oltre ad essere gelateria, Tasta è uno store in cui trovare tutte le eccellenze dolciarie siciliane: il cioccolato di Modica in barrette lavorate a freddo e aromatizzato, cioccolata in tazza, cannoli siciliani, bakery e granite.

Gusti consigliati: Liccumìa (Base di cioccolato di Modica e Mandorle di Avola e profumata con scorza di limone Sicilia, Cannella e bacche di Vaniglia); Sig. Calacauso (arachidi, caramello, cioccolato al latte).

Prezzi: cono-coppetta-cestina 2,50 – 5 €;baby-cono a 1 €; da asporto 22 € al kg.

Tasta. Via San Felice 4/E, Bologna. Tel. +39 051 095 4666

11. Cremeria Funivia

Alla Cremeria Funivia dovreste andare anche solo per l’imperdibile è il gusto “Alice” (mascarpone e cioccolato fuso).

Un gelato che ha il merito di riuscire a trovare l’equilibrio fra le moderne tecniche di gelatificazione e un sapore “antico”, il gelato di quando eravamo piccoli.

Prezzi: cono/cialda/coppa 2,50 -5,50 €.

Cremeria Funivia. Via Porretana 158 4/d. Bologna. Tel. +39 051.6145062 

12. Cremeria Mascarella

Anche questa è una gelateria molto apprezzata soprattutto per la posizione strategica nel cuore della città fra università, aule, uffici e negozi. Mascarella si è imposta presto e ha creato tendenza ma non si è fatta a sua volta sopraffare da altre mode effimere che hanno visto il gelato snaturarsi: ci sono gli stessi, azzeccatissimi, gusti da varie stagioni e pare che la gestione sia contenta così perché a Bologna quando dici “Guercino” e “Carracci” pensi solo alla Cremeria Mascarella.

Io ho scelto “Latte angeli” (Fiordilatte con wafers alla nocciola) e Giambologna (Nocciola e Mandorle pralinate).

Prezzi: 2,50 – 3 € e 21 € al Kg.

Cremeria Mascarella. Via Mascarella, 30. Bologna. Tel. +39 051 263236

13. Cremeria del Re

In questa piccola gelateria di quartiere dall’arredamento essenziale e con pochi fronzoli si trovano alcuni dei gelati più buoni di Bologna.

Il merito è anche quello di portare il buon gelato lontano dalle grandi masse, in un quartiere, quello di San Donato, che sta cercando di lasciarsi alle spalle l’etichetta di quartiere “popolare” e poco raccomandabile.

I gusti sono tradizionali con qualche tocco di “brio”: Tentazione americana (Peanuts e Mou), Gigi (Amarena e croccantino), Aftereight (menta e cioccolato).

La creatività è affidata alle torte e i semifreddi da asporto come “Caffè e zabaione”, Bacio e fiordilatte (prezzo al Kg 19,50 €).

Prezzi: coni-cialde-coppette dai 2 ai 5 €; granite dai 2 ai 4 € (vi segnaliamo “Mojito2” e “Gelso nero”); da asporto 20 € al kg.

La Cremeria del Re. Via Filippo Beroaldo, 22/B. Bologna. Tel. +39 051 039 0818

14. Costa 39

Ha aperto meno di un anno fa, ma si è imposta subito fra le gelaterie migliori soprattutto per l’innovativo metodo ad infusione. Segnaliamo il fresco Zenzero e Tè nero, Caffè Terzi, La Visciola.

I gusti tradizionali per la verità ci sono sembrati un po’ “piatti” rispetto a quelli ad infusione che esaltano il gusto degli alimenti scelti ma siamo certi che sapranno migliorare perché la passione della proprietaria Silvia Garagnani, che viene dal settore della ristorazione, è forte.

Prezzi: dai 2,20 ai 4,50 €; granite 2,50 (fragola, limone, caffè e menta), da asporto 22 € al kg.

Gelateria Costa 39. Via Andrea Costa 39/d, Bologna. Tel. +39 051 614 2355

15. Oscar

Anche questa è una piccola gelateria low profile ha scelto la strada della piccola bottega-chiosco di qualità.

Fra i gusti più riusciti, Croccantino ai pinoli, Arachide al sale di Cervia, Oro di Sicilia con mandorla variegata al pistacchio.

Prezzi: dai 2,20 ai 3,30 €.

Gelateria Oscar. Via Laura Bassi Veratti, 20. Bologna. Tel. +39 051 307296

16.Oggi Officina Gusto Italiano

Ha aperto al posto dello storico emporio di tortellini e salumi “Vecchia Malga”, ma ha fatto presto dimenticare il passato grazie ad un concetto di gelato che parte dalla qualità della materia prima e della filiera corta.

OGGI, infatti, vanta la collaborazione con alcuni dei migliori produttori di materie prime, fra cui l’Azienda Agricola Caudullo per il pistacchio, l’Azienda Benvenuto per la Nocciola tonda Trilobata e Munafò per la Mandorla Pizzuta Avola.

Fra i gusti: il fresco e delicato Fior di latte, menta e basilico, Pulcinella con ricotta fresca, scaglie di cioccolato di Modica al pistacchio e scorza di arance, Mela e Cannella.

Prezzi: dai 2,30-4 €.

Oggi Officina Gusto Italiano. Via Ugo Bassi, 25. Bologna

17. L’Emporio del gelato

Qui abbiamo trovato un gelato particolarmente cremoso e forse un grado in meno e un po’ di freschezza avrebbero aiutato i sapori ad emergere meglio.

Fra i gusti da segnalare : Pinolo, Tentazione americana (pasta di arachide con salsa al cioccolato e arachidi), Frollino alla cannella.

Prezzi: dai 2,30- 4,60 € per le coppette e i coni; da asporto 20 €/Kg.

L’Emporio del gelato. Via degli Orti 12. Bologna. Tel. +39 051.441723

18. Cremeria Delizie sulla Riva

Gelato di qualità con cialde che non contengono olio di palma, come tengono a ribadire dal bancone.

Fra i gusti vanno segnalati: Optimus (mascarpone con cioccolato fuso versato in cialda, godurioso) e Cupido (fior di latte, pistacchio di Bronte, cioccolato bianco e granella di pistacchi)

Prezzi: cono/coppa/cialda 2,30-4 €; da asporto 21 € al kg.

Cremeria Delizie sulla Riva. Via Riva di Reno, 76. Bologna. Tel. +39 051.649 5124

19. Gelato di Capra

In questa gelateria, unica nel suo genere, si producono gelati esclusivamente con il latte fresco di capra, uova fresche, miele e frutta di stagione.

Il latte di capra contiene meno colesterolo ed è più digeribile, mentre la freschezza degli altri ingredienti consente di ottenere un gelato buono e adatto a chi ha problemi di digeribilità o che preferisce non eccedere con gli zuccheri.

I gusti sono quelli tradizionali con particolare attenzione ai frutti di stagione.

Prezzi: 2,20 – 3 €; coppetta bimbi 1,30 €; da asporto 22 € al kg.

Gelato di Capra. Via Riva Reno 7/A. Bologna. Tel. +39 388 40 30 700

20. Capo Nord

In via Murri, che è passata in poco tempo da luogo residenziale a gourmet district grazie ad aperture come Fourghetti e pizzeria Pummà (di cui vi abbiamo parlato), c’è anche questa gelateria che si distingue per l’ampia scelta di gusti, circa una cinquantina, con proposte per i celiaci.

La tradizione del gelato qui è lunga 40 anni e anche qui il diktat è stagionalità, uova a km zero e preparazioni artigianali fatte “riposare” per 6 ore almeno.

Da assaggiare il gusto Malaga.

Prezzi: coni e coppette da 2,50 a 5 €; da asporto 20 € al kg.

Capo Nord. Via Augusto Murri, 39D. Bologna. Tel. +39 051 18899921

E ora a voi: c’è qualche gelateria che merita di entrare nell’olimpo del gelato a Bologna?

4 Commenti

  1. Castiglione è buona, daccordo. Ma non paragonabile a Funivia. Un livello diverso…Le altre non le conosco e ci andrò di sicuro.

  2. ES. GELATERIA FIOR FIORE ….COME MAI IN TUTTE LE GRADUATORIE SU BOLOGNA NON VIENE MAI PRESE IN CONSIDERAZONE LE GELATERIE DELLA PROVINCIA LIMITROFA A BOLOGNA.???

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui