Massa Lubrense. Il Relais Blu che ti fa vedere il Paradiso

Tocchi il cielo con un dito, accarezzi Capri e non hai dubbi: la porta del Paradiso è sulla terrazza del Relais Blu. Un luogo spettacolare che campeggia indisturbato in tutte le classifiche alla voce ristoranti panoramici, ristoranti romantici, ristoranti di mare.

Ma c’è di più. C’è la solida cucina di Roberto Allocca che ha guadagnato la stella Michelin e che affina i piatti con un continuo labor limae.

Bisogna concentrarsi sui piatti e non farsi abbacinare dal panorama che Antonino Acampora ha saputo rendere cornice di una locanda di mare perfetta che aggiorna di continuo con piccole e grandi novità di struttura e di eventi.

All’ombra del gazebo in questi giorni di fine estate abbiamo fatto un giro vorticoso nella carta partendo dai riccioli di seppie con cozze e menta, dal pane con l’olio e da un calice di vino che ha accompagnato il nostro pranzo.

Ottimi gli antipasti. La melanzana arrostita con burrata e crudo cotto di vitellone alla pizzaiola riporta in auge un piatto di carne quasi dimenticato.

Inaspettata l’anguilla che ricorda come il Relais Blu sia un ristorante che va oltre il tipico: la millefoglie alla menta su pesto di rucola e pistacchi è insaporita dalla marmellata di limoni di Massa Lubrense.

Molto più normale la ricciola che immaginiamo nuotare nel braccio di mare antistante la Cala di Mitigliano e Capri che viene presentata in crosta di pane adagiata su un suo stesso carpaccio e accompagnata da una tartare di pomodori con spuma di provola affumicata e capperi locali. Piatto che mostra i muscoli della materia prima selezionata.

Dici mare e sud e non puoi fare a meno di pensare a pasta e pesce (anche se Roberto Allocca è tra i campioni della pasta alla Nerano): arrivano in tavola i tagliolini al basilico su battuto di gamberetti di Crapolla con calamaretti e pomodori canditi ed è subito festa per il palato che li ritrova migliorati.

Ancora mare con i ziti al ragù di cernia con fiori di zucca, pepe lungo ed arance salate: un ottimo guazzetto che quasi vira al comfort food.

Che la sua cucina non sia di solo pesce, Allocca lo ribadisce anche con i bottoni di pasta fresca ripieni di coniglio all’ischitana con soffice di pomodorini e “perla” di coniglio. Molto ben fatti.

Il pescato del giorno è un dentice che finisce elegantemente su una crema di zucchine alla scapece, vongole veraci e salsa ai limoni. Ottima prova di equilibrio e di freschezza.

Il filetto di rana pescatrice con pomodorini, olive nere e insalata tiepida di fagiolini verdi si adagia un po’ troppo sulle patate in spuma.

Ma è un attimo. Le cipolle di Tropea in agrodolce di lamponi spingono in alto il filetto di rombo chiodato lambito da una zuppetta di farro, orzo e cicerchie. Piatto molto buono, più di quanto dica il suo apetto esteriore.

Il pre dessert apre al trittico di dolci in cui spiccano la tentazione di cioccolata e il soffice al caffè con biscotto all’anice stellato, cremoso al moscovado, nocciole e gelato alla sambuca che distanziano la mousse alle pesche con cuore morbido al vino rosso, spuma di mandorle e gelato al basilico che rimanda al “vino e percoche”.

Su tutti va il soufflé ai limoni di questo splendido tratto di costiera sorrentina che è servito con un gelato alla crema, ma che io mi sentirei di consigliare ai fortunati ospiti dell’hotel come apertura a colazione.

E sulla piccola pasticceria resta sempre lo stesso dilemma.

Meglio andare a pranzo o a cena al Relais Blu?

L’importante è godersi il tramonto che ha pochi concorrenti. E ovviamente la cucina di Roberto Allocca, guardiano di questo angolo di Paradiso, che vi propone un degustazione a 90 € con 5 di queste portate di cui avete letto.

flash-bn

Relais Blu. Via Roncato, 60. 80061, Massa Lubrense (Napoli) Tel. +39 081 878 9552




- mercoledì, 6 settembre 2017 | ore 11:08

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.