Cilento. Street food di mare con viccio e alici di menaica a Marina di Camerota

In Cilento, Storie di Pane (a Vallo della Lucania e a Paestum) e la Taverna del Mozzo (a Marina di Camerota) li conoscete.

L’incontro tra Paolo De Simone, panettiere del panificio – gastronomia nonché pizzaiolo e co-proprietario di Da Zero, e Davide Mea ha prodotto un interessante layout di street food.

Si chiama Mozzillo pane e mare ed è nato proprio accanto alla Taverna del Mozzo.

L’idea di un panino di pesce, Davide Mea e suo cognato Josè l’hanno assaporata in Puglia.

La declinazione cilentana oltre a contemplare pane e panino si allarga al viccio, cioè al pane che nel Cilento serviva per testare la temperatura del forno.

“Abbiamo pensato di creare un posto dove lo street food fosse un buon compromesso tra la nostra idea di buono e le necessità del turista di passaggio. Un prodotto veloce ma con un gusto originale”, spiega Davide Mea.

Il nome Mozzillo pane e mare nasce dal soprannome del nonno di Josè, socio di Davide in questo progetto. L’offerta prevede panini oltre alle polpette di mare, che offrono un panorama del “mare” non solo locale. Questa scelta, che si differenzia dalla tradizione della Taverna, è dettata dalla necessità di offrire una varietà più ampia, capace di raggiungere i gusti di un target più vario che è proprio quello del turista estivo.

Cosi guardando la vetrina del banco si trovano panini pronti con polipo, tonno, pesce bandiera e salmone insieme alle alici di Menaica e al tonno locale con abbinamenti con fagiolini e stracciatella di bufala ma anche yogurt greco, burro aromatizzato e maionese. La cuopperia è invece un ritorno alle origini, alle prime esperienze della Taverna.

“Il viccio sarà il protagonista in futuro con altri prodotti del territorio e con il pescato locale. Per raggiungere questo obiettivo lavoreremo in autunno a stretto contatto con Paolo per il pane e con i fornitori locali in modo da avere il prodotto di qualità che vogliamo offrire alla nostra clientela.”

Se siete curiosi di assaggiare il panino di pesce, avete tempo fino al 15 settembre quando Mozzillo chiuderà per la pausa invernale e riaprirà il 15 marzo. Un tempo che dovrebbe migliorare l’equilibrio dei panini.

Intanto, segnate che i prezzi dei panini variano tra gli 8 e i 10 € e che potete scegliere tra questi:

  1. Tonno: Tartare di tonno, pesto di pistacchio, pomodoro, stracciatella di bufala
  2. Viccio Cilentano: Pane tostato, insalata di pomodorini, tonno nostrano, alici di menaica, treccia di bufala, basilico e olive pisciottane.
  3. Salmone: Salmone marinato, yougurt greco, cetrioli, pomodori e burro aromatizzato
  4. Polpo: Polpo grigliato, fagiolini in tempura, maionese di polpo, pomodorini gialli
  5. Bandiera: Cotoletta di pesce bandiera, maionese, pomodoro, chips di patate
  6. Tris di panini di mare: Mini bun, tonno, salmone, polpo

Mozzillo pane e mare. Lungomare Trieste, 91. Marina di Camerota (Salerno). Tel. +39 0974932774

[Immagini: Maria Teresa Scarpa, Toni Isabella]




- giovedì, 7 settembre 2017 | ore 13:51

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.