Bologna. 24 ricette di tortellini da assaggiare a 5 € al piatto a Tour-tlen

Torna a Bologna Tour-tlen – Alla corte di Re Tortellino, la manifestazione gastronomica giunta alla sesta edizione che omaggia il tortellino emiliano.

La kermesse è ormai diventata una tradizione in città perché cade nel giorno della festa patronale di San Petronio e perché è ospitata a Palazzo Re Enzo, luogo-simbolo della città che sancisce il forte legame fra il capoluogo emiliano e le sue eccellenze gastronomiche divenute volano di turismo.

La giornata si svolgerà oggi dalle 11:30 alle 22:30 e sarà alimentata dalle 24 ricette preparate dagli chef bolognesi, più 4 ospiti “esterni” che non fanno parte della risto-associazione bolognese che organizza la giornata di festa.

Le degustazioni costeranno 5 € l’una ma sarà possibile acquistare un carnet di 5 degustazioni a 20 €.

Ad accompagnare i pasti ci sarà anche la degustazione dei vini del Consorzio dei Vini Colli Bolognesi al prezzo di 3 € al calice e i dolci al prezzo di 3,50 € l’uno.

Negli anni scorsi abbiamo visto il tortellino con abbinamenti insoliti se non azzardati e anche quest’anno i cuochi bolognesi promettono di farci gustare sapori nuovi e abbinamenti inediti.

Ecco a voi alcuni dei tortellini che troverete oggi a Palazzo Re Enzo.

  1. Massimiliano Poggi: lo chef bolognese per eccellenza che nel nuovo ristorante a Trebbo serve una cucina più audace e della maturità, non cede alla tentazione di stravolgere la tradizione e serve il suo tortellino tradizionale in brodo di manzo e cappone.
  2. Demis Aleotti di Bottega Aleotti debutta nella risto-associazione con i suoi golosi tortellini con crema di robiola, guanciale croccante e gocce di saba.
  3. La regina del tortellino Lucia Antonelli porta in centro città il calore della tradizione con i suoi tortellini tradizionali in brodo di gallina.
  4. Dario Picchiotti, titolare dell’ Antica trattoria di Sacerno e reduce da Top Chef ingolosisce i palati con i tortellini di patate, limone e pancetta.
  5. Un altro ex concorrente di Top Chef è Raffaele Liuzzi dell’omonima Locanda da cui giungerà in città con “un mare di tortellini sbagliati”.
  6. Francesco Carbone del ristorante di pesce Acqua Pazza propone i suoi tortellini di razza, acciuga, mozzarella di bufala in salsa di burro e tartufo con cui ha superato il tabù del tortellino di pesce.
  7. Cantina Bentivoglio: tortellino tradizionale in brodo di manzo e gallina
  8. Trattoria Scaccomatto di Mario Ferrara: tortellini tradizionali in crema di brodo, parmigiano e sottobosco.
  9. Tra i tortellini più golosi ci sono quelli della Trattoria Bertozzi: “Li mangiate solo oggi: tortellini pasticciati al ragù
  10. Villa Aretusi con Alessandro Panichi propone tortellini tradizionali con mortadella affumicata e crema di parmigiano
  11. Vivo di Vincenzo Vottero stuzzica l’acquolina con i tortellini in crema di fiori di zucca, funghi porcini e crumble di Parmigiano.
  12. Fra gli ospiti “esterni” è molto atteso Erik Lavacchielli , braccio esecutivo del Fourghetti di Bruno Barbieri, con i tortellini spadellati, crispy d’oca al pepe nero con cipolla dorata di Medicina e pomodorini appassiti.

Anche i dolci saranno all’altezza delle aspettative.

  1. Gino Fabbri presenterà la sua Zuppa Inglese
  2. Gabriele Spinelli porterà lo Zabaione al Moscato con malaga al Moscato
  3. Andrea Bandiera, il maestro del gelato gastronomico, farà gustare gelato di zucca e sciroppo d’acero, due mandorle al gorgonzola, ricotta limone e arancio, malaga dei Caraibi.

Oltre ad assaggiare i tortellini, si potrà partecipare alle passeggiate culturali organizzate dall’Associazione Vitruvio.

Voi avete già scelto quali tortellini preferire?




- mercoledì, 4 ottobre 2017 | ore 10:51

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.