Come è accaduto che Infante, Salvo, Scarallo, Sorbillo siano diventati criminali

Disclaimer. Per offrirvi questa esclusiva sono entrato nel clima dei personaggi che hanno girato il video di lancio del Monopoly Napoli.

Si tratta di un video che non avete ancora visto.

Andiamo in ordine e riprendiamo dal video che è stato diffuso qualche giorno fa (per quello che non avete ancora visto dovete andare in fondo alla pagina, ma leggete suvvia queste poche righe che vi separano dal play).

Guardateli, Ciro Salvo, Marco Infante, Gino Sorbillo e Lino Scarallo (ora abbiamo capito da dove esce tutta la sua verve a Palazzo Petrucci e perché Gino Sorbillo è a New York) che giocano ai malviventi di Gomorra nella stanza piena di fumo.

E confesso, a beneficio di Aldo Carlotto e del team Wstaff, che ho trafugato la preziosa chiavetta lasciata lì incustodita sui gradini del palazzo di via Vannella Gaetani dove c’è il loro ufficio.

L’occasione è stata la preparazione dei materiali per Una Pizza Elettrizzante che si terrà a Palazzo Petrucci venerdì 1 dicembre.

Il gioco lo conoscete, vero? I nomi delle strade in questa edizione (30 €) sono tutte napoletane.

C’è via dei Tribunali con Gino Sorbillo, via Toledo con Casa Infante, piazza San Domenico Maggiore con Scaturchio, via Luca Giordano con Kimbo (ma non era Cafè do Brasil?), via Alabardieri con 12 Morsi, piazza Sannazaro con 50 Kalò, mentre il mitico Parco della Vittoria è diventato Via Posillipo con Palazzo Petrucci e appunto Lino Scarallo, la casella Terra è del nostro sponsor (si sarà capito ormai che lo specifichiamo sempre?) Mulino Caputo.

E gli Imprevisti di WStaff, giustamente.

Ecco, quindi che ritorno al ritrovamento fortuito e vi dirò che quando ho inserito la chiavetta nel computer mi sono divertito.

E chi sono io per privarvi del piacere di vedere cosa combinavano pizzaioli, chef, pasticceri e paninari nella stanza del Monopoly?

Suvvia, divertitevi e preparate le arance che la casella prigione non è stata presa da nessuno, ahimé. Arance di qualità, mi raccomando.




- lunedì, 27 novembre 2017 | ore 10:04

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.