A Milano nn ci si può dustrarre un attimo che locali nuovi aprono chiudono spuntano come funghi in giro per la città.

E anche fuori.

1. I cocktail e i bao di BOB in via Borsieri

“BOB non è una moda ma un mood, non è una tendenza ma uno stile. BOB è un luogo che ama le cose fatte bene, che ammicca a drink che hanno fatto la storia ma ne propone anche una propria versione; sposa la complessità e la meraviglia dei bourbon senza mai dimenticare le peculiarità e le qualità degli altri spirits con una cocktail list firmata da Lucian Bucur.” Così, più o meno, la presentazione del nuovo locale dei fratelli (gemelli) Luca e Michele Hu, gli stessi del fortunato Chinese Box di corso Garibaldi. La cocktail list è accompagnata da bao (panini al vapore, classici e rivisitati), ravioli al vapore e altri piatti con influenze asiatiche e non.
BOB. Via Pietro Borsieri, 30. Milano.

2. Pizzium dappertutto

Pizzium ci piace, già dal primo locale in Procaccini, che abbiamo visitato il primo mezzogiorno di apertura. E nella nostra classifica delle migliori pizzerie è al settimo posto. Non sono ancora stato in viale Tunisia, a dire il vero: e intanto che aspettavo, Nanni Arbellini, il pizzaiolo “capo”, ovviamente con i soci della società, ha iniziato a “espatriare”: il 17 maggio Pizzium aprirà a Gallarate, mentre il 14 giugno all’interno di un ampliamento dell’outlet di Serravalle Scrivia. Brescia è in dirittura d’arrivo, sembrerebbe. Come Roma, a settembre.
Bravi.

 3. Il Ristorante Torre alla Fondazione Prada

Eravamo stati alla Fondazione Prada un paio di settimane fa – a proposito, ci siete già stati? Se no, andateci: è un’ex-distilleria ristrutturata, c’è un bel bar, Luce, progettato dal regista Wes Anderson, e una bella mostra, “Post Zang Tumb Tuuum. Art Life Politics: Italia 1918–1943″, concepita e curata da Germano Celant, fino alla fine di giugno.
E ci avevano detto che non si sapeva quando avrebbe aperto il ristorante nella nuova Torre, inaugurata da qualche settimana. Ora lo sappiamo: oggi, 9 maggio. Nella foto di apertura, il bar; qui sopra, il ristorante, che si dividono i 215 metri quadri del sesto piano. Vista su Milano dalle ampie vetrate, 84 coperti su tre livelli, “un menù autenticamente italiano ispirato alle migliori tradizioni regionali, mentre i dessert spaziano tra i grandi classici della pasticceria.”

Ristorante Torre. Via Lorenzini, 14. 20139 Milano. Tel. +39 02 23323910.