Napoli. Il Trofeo TuttoPizza a squadre vola in Portogallo grazie al fiordilatte

Tempo di lettura: 2 minuti

Un’incursione piena di gioia durante TuttoPizza, la manifestazione dedicata al mondo della pizza che si tiene alla Mostra d’Oltremare di Napoli.

Allo stand di Latteria Sorrentina, il brand della famiglia Amodio, hanno issato a mo’ di vessillo il primo premio del Trofeo a squadre i componenti del team S. Martino che si è aggiudicata la vittoria.

“La differenza l’ha fatta il Fiordilatte di Napoli”, ha esordito Michele Mezzero che con il suo gruppo, titolare di 15 pizzerie nelle principali città del Portogallo, si è aggiudicato ai punti coppa e assegno da 1.000 €.

La terza edizione del Trofeo vola così sulle sponde dell’Oceano Atlantico con uno score di 1950 punti che hanno permesso al team italo-portoghese di regolare sulla distanza la squadra La Vita è Bella che ha conquistato la piazza d’onore con 1860 punti.

Al terzo posto, la squadra Dell’Ulivo che ha fatto segnare sul tabellino di marcia 1810 punti.

Il Gruppo S. Martino ha deciso di ricordare la vittoria devolvendo il monte premi alla Croce Rossa del Portogallo.

Ovvia soddisfazione per Giovanni Amodio e Marco Capezzuto che a dare la classica marcia in più alla pizza vincitrice sia stato il Fiordilatte di Napoli, ultimo nato della famiglia di fior di latte tradizionali che conta anche il Fiordilatte dei Monti, appositamente studiato per l’utilizzo in pizzeria, e il Fiordilatte della Penisola che ripropone il classico latticino conservato in salamoia.

“Siamo contenti che alla prima uscita in una competizione di rilievo come questa organizzata da Sergio Miccù – che è l’organizzatore anche del prestigioso Trofeo Caputo,  il Mulino di Napoli di cui noi usiamo le farine nei nostri Squisito – e da Raffaele Biglietto il nostro Fiordilatte di Napoli ottenuto con latte delle stalle della Campania abbia ben figurato. È la chiara indicazione che c’è attenzione ai valori del territorio che la nostra azienda di famiglia persegue dal lontano 1880″, ha sottolineato Giovanni Amodio, quinta generazione di casari che al fiordilatte sulla pizza ci crede da sempre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui