Una ricetta facile con le seppie e il fiordilatte, fresca per una cena in terrazzo con gli amici e abbastanza corposa per soddisfare un appetito da giornata al mare.

La propone Cristian Bertaggia del ristorante Metropolis  di Latina e noi ve la consigliamo.

La ricetta delle seppie alla caprese, facile come una insalata

Ecco come la realizza.

Zuppetta di Fiordilatte con seppia nera

Ingredienti (per 4 porzioni)

Per la zuppetta

1 kg di Fiordilatte di Napoli fresco
250 ml di latte intero
Noce moscata q.b.
Sale Nero di Cipro q.b.
Pepe q.b.
3 g di bottarga di muggine

Per la seppia

400 g di seppia
Sale q.b.
Peperoncino q.b.
1 spicchio di aglio
Due sacchetti di nero di seppia fresco o 1 bustina di nero di seppia

Procedimento

Iniziamo con la preparazione della zuppetta.

Tagliare il fiordilatte a piccoli cubetti e aggiungerli a 250 ml di latte intero versati in un pentolino.

Cuocere a fuoco lento aspettando che il fiordilatte si sciolga e inizi a filare.

Prima che inizi a bollire, spegnere il fuoco e filtrare con un colino, premendo leggermente con l’aiuto di un cucchiaio sul fiordilatte così da estrarre maggior quantità di liquidi.

Unire il liquido ottenuto insieme al latte nel pentolino e aggiungere a fuoco spento il sale nero di Cipro, la bottarga, la noce moscata, grattugiata al momento per conservare il sapore, ed infine il pepe.

Far sobbollire e lasciare riposare per mezz’ora.

In un altro pentolino far bollire l’acqua e lasciare cuocere la seppia per 15 minuti.

Spegnere il fuoco e lasciare riposare nella sua acqua per almeno altri 15 minuti così da ammorbidirla.

Quindi tagliarla a Julienne e metterla da parte.

In un padella versare l’olio, l’aglio tagliato a metà e accendere il fuoco, mettere la seppia e farla soffriggere un po’ aggiungendo il nero di seppia e mezzo bicchiere di acqua.

Una volta evaporata, aggiustare con il peperoncino e il sale.

Per comporre il piatto utilizzare:

Pane secco
Bottarga
4 piatti fondi
1 mestolo
1 cucchiaio
Prezzemolo a piacere

Riscaldare leggermente la zuppetta e con un mestolo versarla nei piatti fondi conservandone una parte.

Posizionare la seppia al centro del piatto aiutandosi con un cucchiaio.

Aggiungere un po’ di pane secco.

Decorare il piatto lasciando cadere ai bordi della zuppetta il nero con cui si è cucinata la seppia insieme ad un po’ di bottarga.

[Immagini: Davide Pezzella]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui