Va bene, ho esagerato un poco nel titolo. All’Osteria da Rispoli, sottotitolo Cucina Casareccia, si mangia benissimo e si spende tra i 25 e i 30 €. Ma il ristorante si trova sopra Amalfi, a Pogerola. Dovete inerpicarvi sulla strada che poco prima di Amalfi, venendo dal lato di Sorrento, vi conduce nel piccolo paese affacciato dall’alto della costiera amalfitana.

Proprio come la terrazza della trattoria delle sorelle Enza (in cucina) e Marina (in sala) che qui governano da più di 30 anni e continuano l’attività del padre avviata nel 1947.

Il posto, cari lettori, è di uno spartano che più spartano non si può. Durante la bella stagione state in terrazza e durante le giornate più fredde vi ritirate al coperto.

Assodato che si mangia benissimo e il rapporto qualità – prezzo è a dir poco sconvolgente, vi chiederete cosa si mangia a questo prezzo assolutamente inaspettato in un luogo turistico come la Costiera Amalfitana.

Per tutte le volte che sono andato, penso che la carta non sia stata mai cambiata, al massimo ristampata, sempre con una nota di giallo.

E si comincia con un abbondante piatto di scialatielli alla siciliana (farina di grano, latte, uova dichiarano le sorelle) con pomodoro, fiordilatte e melanzane (8 €). Ma che buoni, praticamente sempre, una garanzia.

E poi c’è lei, la regina incontrastata che miete vittime e mugugni al solo pensiero: la Genovese. Una signora genovese che va a ammantare la pasta in maniera perfetta. Dite che c’è una genovese migliore di quella della premiata ditta delle Sorelle Rispoli? Forse, ma trovatemela così buona al prezzo di 8 € e poi ne riparliamo.

Le alici con la provola indorate e fritte sono un passe-partout. Vanno bene di antipasto, di secondo, di intrattieni mentre aspetti qualche invitato che si è perso per strada.

Un pesce da mettere sulla brace lo trovate quasi sempre. Orata, spigola, pesce spada e la più costosa pezzogna (rispetto ai 10 €). A fare la differenza è la cottura.

La parmigiana di melanzane è casalinga ma efficace.

Le porzioni dei primi piatti sono da appetiti ben robusti al pari di quelle dei contorni. Saltare la voce antipasti è probabilmente la scelta migliore.

In chiusura, dolce home made – nel periodo di Pasqua ricordo una buona pastiera e una zeppola – o di provenienza Sal De Riso.

Un calice di vino, vista mozzafiato e chiedetevi cosa altro vi serve.

Osteria da Rispoli. Via Riulo, 3. Pogerola di Amalfi (Salerno) Tel.:+39 089.830080 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui