Nuove aperture, ristrutturazioni importanti, cambi al vertice e tra i fornelli: mentre eravate bel belli in ferie a ricaricare le batterie e fare man bassa di frittura di mare, bomboloni e altre amenità, la scena dei ristoranti di Firenze non è rimasta a guardare.

Ecco tutto ciò che vi siete persi durante l’estate e le novità che troverete in città al rientro dalle vacanze.

1. Regina Bistecca al posto della libreria

Regina Bistecca Firenze - foto di Luca Managlia

Giro di valzer spettacolare in via Ricasoli, dove al posto della Libreria Gonnelli ha aperto Regina Bistecca, che promette di diventare la nuova Mecca della fiorentina a Firenze, a pochi passi dal Duomo. La regia dell’operazione è di Simone Arnetoli, patron di Galateo, uno dei servizi di catering più richiesti sulla piazza fiorentina, nonché ideatore di Toscanino, aperto pochi mesi fa a Milano con una formula di successo. La location è ultrachic e centralissima, la bistecca arriva con lo scontrino a testimonianza del peso. I prezzi variano da 45 a 75 € a seconda della varietà scelta e sono disponibili menu degustazione.

2. La nuova Salmoneria al Mercato Centrale

Torna in scena La Salmoneria, gastro-bistrot di mare che fino a qualche mese fa si affacciava su piazza Nobili, in zona Campo di Marte. La nuova casa della Salmoneria è in piazza del Mercato Centrale 20r: apertura fissata per il 19 settembre. Punti di forza, manco a dirlo, salmone e altri affumicati di mare. La novità si chiama forno a legna per la pizza. Pani e dolci sono homemade, da tenere sott’occhio la lista di vini e in particolare degli champagne. La nuova Salmoneria sarà aperta tutti i giorni dalle ore 9 alle 1 di notte per colazioni, pranzi, aperitivi, cene e spuntini tardivi.

3. Bottega Artigiana del Gusto

Bottega artigiana del gusto firenze

Ha aperto i battenti i primi di luglio la Bottega Artigiana del Gusto, nuovo ristorante da provare in quel di Gavinana. Sorge sulle ceneri del Bioveggy, ristorante all’insegna del bio e del vegetariano spinto fino al crudismo, che non ha avuto una lunghissima carriera, nonostante l’impegno dei gestori. La Bottega Artigiana del Gusto si presenta come il nuovo ristorante cool, dove complementi d’arredo hipster riscaldano l’ambiente.

Bottega artigiana del gusto Firenze

Niente sul menu, che contempla sia carne che pesce, ma anche pizza e maxi insalate, fa presupporre quella che è in realtà la cifra distintiva del format: qui è tutto rigorosamente gluten free. Ma con la filosofia “si fa ma non si dice”.

Bottega artigiana del gusto lingue di gatto

E’ tutto fatto in casa, dal pane alla pasta fresca fino alle lingue di gatto che accompagnano alcuni dessert. A proposito: assolutamente da provare la degustazione di dolci. Gli antipasti vanno da 6 (crostini e polentine) a 12 euro (polpo scottato su crema di patate allo zafferano e polvere di caffè), i primi da 9 (gnudi su pesto di fiori di zucca, pistacchi e pecorino) a 12 euro (saccottino ripieno di scampi su fonduta di asparagi), i secondi da 14 (filetto di maiale con caprino e frutti di bosco) a 20 euro (tagliata di tonno in crosta con flan di verdure). Carta dei vini interessante.

4. Ostriche in lungarno Ferrucci

Gan ostriche firenze

Sempre in zona Gavinana dovrebbe aprire i battenti il prossimo autunno Gan, prima ostricheria di Firenze: sorgerà sul lungarno Ferrucci. I lavori fervono anche da Bund, nuovo ristorante cinese di lusso di prossima apertura in piazza Ferrucci, accanto alla Dogana, in una zona che sta conoscendo molte novità in ambito enogastronomico.

5. Dolci novità a Gavinana

Bottega di Pasticceria Firenze sud

La Bottega di Pasticceria, recentemente aperta su lungarno Ferrucci, laddove un tempo c’era un ristorante di carne, si allarga e apre una filiale a Ponte al Pino, angolo via Masaccio. In viale Europa, invece, Rimani – ex Piansa – ha cambiato look durante l’estate: via il color legno anni Settanta, gli interni oggi sono chiari e più spaziosi.

Rimani caffetteria firenze sud

Novità anche in casa Centro Coop di Gavinana, dove il bar Terre di Masaccio ha lasciato il posto al nuovo Ops Caffè, fratello di quello già aperto a Ponte a Greve. La gestione è a cura di Tuttobene, nota pasticceria con sede a Campi Bisenzio. L’offerta comprende dolci, salati, buffet di verdure e primi piatti per la pausa pranzo e un angolo frutteria per stare freschi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui