Siamo a Milano, in piazza Gramsci, a due passi da via Paolo Sarpi, già fuori dalla Chinatown meneghina, ma dentro quell’atmosfera di cucina internazionale che si diffonde dappertutto. Siamo da Santo Taco, ovvero Messico. Street Food messicano, per l’esattezza.

Sul lato opposto dell’isolato troviamo Gu-Mi, che ha aperto da pochissimo; più avanti invece, in via Pier della Francesca, ci sono l’ottimo ristorante nepalese Achar, e poi Aji, take away raffinato, figlio di Iyo che sta in fondo alla via, e l’originale Kitchen Society, perfetto mix di cucine asiatiche e mediterranee. Così, giusto per dare un’idea.

Santo Taco, dunque, cucina messicana, in versione street food.

I soci sono cinque appassionati di cibo e del Messico, due messicani (il cuoco Luis Gutierrez dello stato di Morelo e Adriana Hernandez da Tijuana) e tre italiani (Elena Merazzi, Marco Limongiello, Marco Caruso, tutti nel mondo della comunicazione). “Abbiamo voluto ricreare l’esperienza di una delle cucine al mondo considerate patrimonio dell’Unesco. E lo abbiamo fatto con la volontà di rispettarne tradizione e gusti, puntando ad offrire ai nostri ospiti un’elevata qualità del food, birre pensate in abbinamento ai gusti proposti e un ambiente dove rilassarsi e sentirsi bene.”

Una “taqueria” (non mi viene in mente nessun altro termine adatto) allegra e informale, menu appesi alle pareti (ma anche sui tavoli), sgabelloni dentro con tavolini alti, qualche tavolo e sedia fuori (hai visto mai arrivasse la bella stagione), una lavagnetta per l’offerta del giorno, e un menu tripartito: tacos, tostadas, quesadillas, più antojitos (“stuzzichini”).

I tacos sono tortillas di mais da 11,5 cm cotte sulla piastra, 4 €, con vari ripieni, maiale, manzo, pollo, merluzzo.

Loro consigliano di sceglierne 3 (ma son buoni: potrei arrivare a 6 12 18 e più senza problemi).

Quello “del giorno” era con manzo, salsa roja, ravanelli, origano del Perù e chile de árbol (ovviamente, un peperoncino): buonissimo.

Le tostadas, tortillas di mais da 17 cm fritte e servite con crema di fagioli neri e condimento a scelta, 5 €, ancora con pollo maiale gamberi ecc.

C’è lo stesso taco con manzo e salsa roja in versione tostada.

La tostada de camarones: gameri agli agrumi, pomodoro, cipolla, avocado, peperoncino fresco, coriandolo, ravanelli.

Le quesadillas sono tortillas da 17 cm cotte alla griglia con ripieno di formaggio e condimento a scelta, 5 €, fra pollo in umido, carne di maiale, chorizo (salsiccia speziata).

Abbiamo anche provato un paio di dolci – ma non mi sono piaciuti un gran che.

Carino simpatico divertente veloce… no, questo poi mica tanto: magari dipende dal fatto che vengono tutti preparati sul momento – la cucina è a vista – ma erano un po’ (troppo) lenti. Grazie al cielo, i vari tacos erano (molto) buoni.

Santo Taco. Via Luigi Sabatelli, 1. Milano. Tel.: +39 0284965785. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui