A Torino riprendono gli appuntamenti di Da Zero&Friends, un contenitore di eventi ideato dalla pizzeria cilentana che propone contaminazioni tra territori. Il Cilento abbraccia il Piemonte è il tema dell’appuntamento di Martedì 19 novembre nella sede di via San Domenico 33. 

Per questa occasione Paolo De Simone di Da Zero ha scelto un partner con molti punti in comune: Mollica, interessante progetto ideato da Tommaso Seinera e che ha già due sedi a Torino, una in piazza Madama Cristina e l’altra in via Gioacchino Rossini. 

Diversi i motivi per cui i due brand si ritrovano in sintonia: entrambi utilizzano prodotti di altissima qualità, acquistati quasi tutti da piccoli produttori locali, sono molto attenti ai dettagli e alla genuinità delle loro creature ed entrambi coniugano tradizioni e storia.

L’evento sarà un viaggio alla scoperta dei sapori autentici del nostro bel paese e della Dieta Mediterranea tra focacce artigianali, della cui produzione quotidiana si occupa l’altro socio di Mollica, Ubaldo La Tartera, le pizze dal gusto cilentano firmate DaZero.

 Anche per questo appuntamento DaZero ha scelto delle aziende e artigiani del Cilento per raccontare lo spirito della Dieta Mediterranea e tutto il buono che questa Terra antica sa offrire. 

La degustazione, infatti, si aprirà con un “benvenuto” ideato in collaborazione con BRODO, contratto di rete nato nel 2015 dalla sinergia tra produttori che condividono la stessa etica del lavoro e rispetto dell’ambiente: Alici di Menaica di Donatella Marino, il Caseificio Barlotti, Michele Ferrante contadino di Controne, Funicchito, Madonna dell’Olivo, Maida, il piccolo Salumificio Artigianale di Gioi e i Viticoltori De Conciliis

Il “Benvenuto” presenterà a Torino delle assolute anteprime tra cui le “alici di Menaica alle erbe aromatiche del Cilento” e il “Bonfiore” formaggio di latte di bufala a pasta molle e crosta fiorita. 

La degustazione continuerà sotto il segno delle “contaminazioni” e proporrà due focaccine di Mollica, la vegetariana con toma d’alpeggio del casaro Marco, melanzane  a filetti, cipolle caramellate della contadina Paola, salsa di senape e miele e la Carnivora con mortadella artigianale bolognese e stracciatella barese con latte della Murgia. Entrambe novità assolute che verranno inserite nei menu delle focaccerie.

Si continua con due pizze di Da Zero che proporrà due novità per la sede di Torino, Arrecanata con la mozzarella nella mortella, patate cotte nel forno a legna con porro di Cervere e origano, peperone crusco, salsiccia di maiale e la Capricciosa Vegetariana.

La Capricciosa propone il pomodoro “incontro” realizzato da Maida per Da Zero insieme a fior di latte, carciofini, funghi pioppini, olive taggiasche. Il pomodoro è frutto dell’intenso lavoro tra la pizzeria e l’azienda agricola Vastola ed è un esempio di filiera corta, anzi cortissima dato che dal campo arrivano direttamente sulle pizze nelle cinque sedi italiane di Da Zero.

A chiudere la serata, le bombette dello zio con crema gialla e crema al cioccolato.

Nel menù, oltre al Selim dei Viticoltori DE Conciliis, anche altri due vini cilentani della Cantina Cobellis: Piscriddi (DOP Cilento) e il Tumos (IGP Paestum Greco).

Il prezzo della serata è di 20 €. 

Da Zero. Via San Domenico, 33. Torino. Tel. +3901118923652

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui