Roma non regge il confronto con Milano, le strade sono tutte un buco, la ristorazione non è in forma. I refrain sulla Capitale si rincorrono e alla fine potresti anche crederci che la città sta diventando fantasma.

Poi ti siedi in un posto di cucina solida come La Tavernaccia in zona Marconi e ti senti come un marziano a Roma.

Un indirizzo easy, poca comunicazione, forse fuori dai giri gastrofighetti capitolini, la combo quasi inaudita di pizza e cucina. Il contrario di quello che va/andrebbe di moda.

Eppure la pizza bassa ma non croccantissima declinata in salsa romana, salsiccia e cicoria (8 €) è buona ed esce da un forno che non sarà napoletano ma è gestito ottimamente.

Anche la carta dei vini è interessante con etichette non scontate e frutto di una costruzione di cantine piuttosto che di concessionari e rivenditori, si direbbe.

Goduriosi i nervetti in salsa verde (8 €) e ottimo il ciauscolo delle Marche sulla bruschetta bruciacchiata a mestiere (4,50 €).

In un posto normale ti aspetti un normale tagliere di formaggi (15 €) a beneficio della commensale vegetariana (guardate bene la pizza che ha uno spicchio solo verdura) che lo apprezza al pari di noi onnivori.

Cacio e pepe, fuori carta, per venirle incontro e non proprio memorabile (10 €).

Perfettibile l’amatriciana un po’ troppo pomodorosa sui rigatoni cotti a puntino (10 €).

Strepitosa la gricia che aveva fatto dubitare a prima vista per il guanciale “lasco”. Può tranquillamente andare nella top ten stracittadina.

Imbattibile il maialino cotto nel forno a legna con il suo giro di patate (16 €). Non ve lo fate mancare (e se tanto mi dà tanto, al prossimo giro sarà petto di vitello alla fornara ovviamente nel forno a legna).

Si chiude più che sazi, vegetariana compresa, e sicuro che posti del genere pur non facendo parte della rosa dei locali premium osannati dalla critica più attenta alle tendenze e al revanscismo della tradizione – in realtà mai morta – devono entrare nella rubrica dei cercatori di tavole romane.

voto recensioni Scatti di Gusto 2,5

Voto: 7,5/10

La Tavernaccia. Via Giovanni da Castelbolognese, 63. Roma. Tel. +39065812792

2 Commenti

  1. Completamente d’accordo! Per i romani e non (eper la precisione) il locale è in zona Porta Portese (più Trastevere che Marconi). Comunque sempre un plauso al Dr. Pagano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui