La Thailandia è una delle mete preferite dagli occidentali per trascorrere le proprie vacanze.

L’apprezzatissima cucina thai però per molti italiani è un limite.

Vi propongo allora la soluzione che fa per voi. A Bangkok all’indirizzo Sukhumvit 33 Khlong Toei Nuea, Wattana troverete la pizzeria Peppina che dal 2015 sforna ottime pizze napoletane.

Il proprietario, Paolo Vitaletti, ha formato il suo staff tutto Made in Italy creando un piccolo pezzo di Napoli nel cuore della megalopoli thailandese.

Al bancone c’è lo strepitoso pizzaiolo Thanwa Seesaed, di origine Thailandese, che ha vissuto in Italia per 17 anni. Il ragazzo ha appreso le tecniche di pizzaiolo facendo gavetta a Napoli. Ed ha appreso anche la lingua napoletana. Thanwa parla alla perfezione il dialetto napoletano e vederlo in azione vi stupirà. 

È anche il primo pizzaiolo thailandese nell’albo dell’Associazione Verace Pizza Napoletana, ha conquistato il terzo posto alle Olimpiadi della vera pizza napoletana, categoria pizza gourmet, e si è classificato al 7° posto al Campionato Mondiale Trofeo Caputo. 

La qualità del prodotto per per i gestori di Peppina è di primaria importanza, a Bangkok arrivano dall’Italia molti ingredienti come la farina del Mulino Caputo, fiordilatte di Latteria Sorrentina e ovviamente pomodori San Marzano. Insomma da Peppina troverete solo prodotti e sapori nostrani che potranno creare una parentesi nei vostri percorsi thai. 

Vi invito a dare un morso alla pizza e provare a chiudere gli occhi, sembrerà impossibile che in quel momento vi troviate a Bangkok, i profumi sono quelli di Napoli! 

Peppina però non è solo pizza, sbirciando il menu, troverete tantissime cose di provenienza italiana. Ideale per i nostalgici  e gli amanti dei sapori di casa. 

Il locale è  grande, con cucina bene in vista, lo staff gentile e veloce, ambiente molto pulito ed il forno realizzato addirittura da artigiani napoletani, vera ciliegina sulla torta. 

Bangkok testimonia e conferma che la pizza napoletana è uscita fuori dai confini partenopei, ha conquistato il mondo e nell’epoca del 2.0 è la Regina indiscussa del web. Non me ne vogliano i tradizionalisti, ma Peppina sfata, se ancora ce ne fosse bisogno, il mito che vuole una buona pizza solo a Napoli.

Siamo la patria che ha dato i natali a tale bontà, ma è giusto riconoscere che oggi una buona pizza “figlia di Napoli” la trovi un po’ ovunque in giro per il mondo. L’importante è saper scegliere. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui