Polemiche negli Stati Uniti per i prezzi di Gucci Osteria, il primo locale di Massimo Bottura aperto nel Nordamerica, a Beverly Hills, Los Angeles, California. 

Lo chef dell’Osteria Francescana ha raggiunto ormai una fama mondiale, grazie al suo ristorante, alle stelle Michelin e alle classifiche dei 50 Best, alle guide, alle sue partecipazioni TV (vedi Chef’s Table, ad esempio), e anche al Refettorio, il format di ristorazione solidale che sta aprendo in diversi paesi del mondo (il prossimo, per la cronaca, sarà a Merida in Messico). 

Gucci osteria firenze massimo bottura

Questo comporta che sia sempre al centro dell’attenzione, per i suoi piatti, certo, ma anche per i suoi prezzi. Come nel caso del suo nuovo ristorante, Gucci Osteria, “fratello” di quello aperto a Firenze che ha ottenuto la prima stella nella Guida Michelin 2020. 

Massimo Bottura di fronte a Gucci Osteria Beverly Hills

La nuova Gucci Osteria si trova a Beverly Hills, nella Contea di Los Angeles, e ha aperto a febbraio. Al terzo piano di 347 N Rodeo Drive (il codice postale? 90210, ovvio), sopra lo store di Gucci. 

Appena inaugurato, con gran scialo di VIP, naturalmente.

gucci osteria beverly hills terrazza massimo bottura
La terrazza dell’Osteria Gucci a Los Angeles. (foto Myung J. Chun / Los Angeles Times)

L’equazione era immediata: se una maglietta di Gucci costa un bel tot di euro, o di dollari, figuriamoci: mangiare al ristorante – pardon, all’Osteria – di uno chef tra i più rinomati sarà altrettanto caro. Se vogliamo, è una non-notizia. Ma Eater LA ne scrive titolando di gente infuriata per i prezzi assurdi – e siamo andati a vedere, non a Beverly Hills, ma online. 

Cominciamo dal menu, che abbiamo trovato in un forum statunitense, Food Talk, in un post del 7 marzo. I piatti vanno dai 20 $ della Eggplant Parmigiana, la parmigiana di melanzane, ai 45 $ dei Flying Buffalos o del Cod as Milanese w/ Farmer’s Market Tomato Terrine, cotoletta di merluzzo accompagnata da una terrina di pomodori. Il cambio dollaro/euro oggi è di 0,89, per cui la parmigiana viene sui 18 € circa; considerate però che ai prezzi vanno aggiunte tasse e mancia (obbligatoria).  

gucci osteria beverly hills

Il menu degustazione, di 5 portate (come sempre per l’intero tavolo), viene 135 €, più 35 € per l’abbinamento vini. 

È proprio l’autore del post, il signor PorkBelly, a riportare le prime osservazioni sui piatti e sui prezzi, sostenendo che fanno sembrare l’Angler, un costoso ristorante di pesce di Beverly Hills, un affare, ma che sono tutto sommato in linea con quelli di Spago, il ristorante di Wolfgang Puck, sempre in zona, o di Avra.

Peraltro, la recensione non è poi così entusiasta (“Se non fosse per il pane, l’insalata di mare e gli spaghetti [con cacciucco e scarpetta, NdR]probabilmente non ci tornerei, ma erano così buoni che voglio provare altro dal menu, solo eviterei l’hamburger”). 

I commenti invece si sbizzarriscono fra lodi e critiche, persino ai prezzi del parcheggio, anche se c’è chi osserva che i prezzi dei piatti sono abbastanza simili a quelli dell’Osteria di Firenze, e che si sarebbe aspettato addirittura qualcosa in più. Diciamo che comunque tutta l’indignazione espressa dal titolo di Eater va probabilmente ridimensionata.

Gucci Osteria Beverly Hills, Massimo Bottura, tortellini alla panna

I famosi tortellini, a 40 $, sono cari, osserva un commentatore, ma la quantità è praticamente il doppio di quelli di Osteria Mozza, altro celebre locale della zona.

Gucci Osteria Beverly Hills, Massimo Bottura, dolce strawberry field quenelle sorbetto fragole meringa camomilla

Mentre il dolce – una quenelle di sorbetto di fragola chiamata Strawberry Field Forever, con meringa alla camomilla, viene definito da PorkBelly “la quenelle più cara che abbia mai mangiato”: costa infatti 20 $.

Massimo Bottura e Marco Bizzarri, CEO Gucci, inaugurazione Gucci osteria Beverly Hills

Insomma: la cucina internazionale di Massimo Bottura la si ritrova ormai in tutto il mondo, a prezzi tutto sommato simili. Anche grazie al progetto Gucci Osteria su cui la maison Gucci sta già lavorando per realizzare le prossime aperture, come ha dichiarato Marco Bizzarri, amico di liceo di Bottura e Ceo di Gucci rimproverati da una professoressa («Bizzarri, Bottura, voi due non combinerete niente nella vita»).

In effetti, a parte i Refettori (iniziativa fantastica quant’altre mai, ripetiamolo), ci sono i nuovi ristoranti col marchio Bottura che stanno arrivando: l’annunciata Gucci Osteria a Tokyo, e poi a New York, e prossimamente anche il nuovo ristorante Ferrari a Maranello, apertura prevista in autunno.

Gucci Osteria Beverly Hills. 347 N Rodeo Drive. Beverly Hills, CA, 90210. USA. Tel. +1 4246007490.

[Link: Eater LA, Food Talk; Immagini: PorkBelly]

2 Commenti

  1. Il paese delle incu*ate a caro prezzo.
    Comunque, visto il nome, non mi sembrano nemmeno prezzi esagerati. Credo che in America ci siano locali con prezzi simili e pure superiori.
    Se poi non gli sta bene, possono sempre continuare a nutrire la loro obesità negli ennemila fast food che hanno.

  2. Abito a Seattle , città cara ma forse non quanto LA. Un filetto di manzo minuscolo e due patate costano 40 dollari, ma chi si meraviglia chi sono?! Sicuramente non gente locale. Sono prezzi normalissimi dato il nome che c’è dietro direi che si sono anche tenuti bassi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui