Roma. La Dolce Vita del Vilòn da gustare sulle terrazze panoramicheTempo di lettura: 5 min

Adelaide al Vilòn inaugura la stagione con gli aperitivi a tema, nuovo menu degustazione e cena esclusiva sulle terrazze delle suite

Con la riapertura dei ristoranti con déhors o terrazze panoramiche, non poteva mancare all’appello l’hotel Vilòn, gioiellino di design e stile incastonato in un’ala di palazzo Borghese, a via dell’Arancio a Roma, e dunque di Adelaide, il ristorante gourmet guidato da chef Gabriele Muro, di cui abbiamo già avuto modo di decantare le doti.

Per non guastare l’atmosfera raffinata e rilassante, tra misure di prevenzione e distanziamento sociale, agognata da chi cerca un’esperienza di livello superiore, Giorgia Tozzi, direttore del Vilòn, ha scelto il gioco di squadra: il ristorante gourmet Adelaide, un patio dalle suggestioni tropicali, e la Sala Arancio dove è possibile mangiare circondati da quadri e sculture d’autore, coccolati dalle attenzioni del maitre Samuele Florio;

il bancone del bar, dove Magdalena Rodriguez si conferma barlady raffinata, e il Salotto antistante; e in più le suites, con le loro terrazze panoramiche affacciate sui giardini interni di palazzo Borghese, inaccessibili agli estranei, che diventano altane private per cene romantiche. Tutto concorre alla creazione di un’esperienza gastronomica che si muove ai ritmi del bel vivere.

Pura Vida, la Dolce Vita del Salotto di Adelaide

In poche parole, una Dolce Vita che per la nuova stagione si tinge dei colori del sudamerica: Pura Vida, come il nome scelto per inaugurare un appuntamento speciale ogni giovedì dalle 18, dedicato alla mixology ispirata di volta in volta a un tema miscelato, che sia un paese, come Cuba, oppure una specifica tipologia di cocktail (i sour, ad esempio).

Il paring con il cibo è curato dal resident chef Gabriele Muro, che per ogni appuntamento proporrà nuovi finger e miniporzioni in linea con il tema della serata, un’occasione per dimenticarsi del lockdown, del calo del Pil nazionale, e cercare di recuperare un po’ di positività: da qualcosa si dovrà pur ripartire, e una serata di Pura Vida con un drink e tre piattini si può avere per 18 euro.

Non c’è realmente soluzione di continuità tra la sala ispirata alle atmosfere coloniali d’oriente di Adelaide e i divani color ottanio del Salotto di Magdalena, mentre i finger dalla cucina acuiscono la curiosità per come potrebbe essere una cena completa, nello stile dello chef procidano.

Cene chic sulle terrazze panoramiche

“Non è certo cambiata la mia cucina in questo periodo – racconta Gabriele Muro – e al di là dell’emozione di riaccendere i fuochi di Adelaide, resto fedele a un’idea di mediterraneità e semplicità. Non sono uno chef ‘social’ – si schermisce – io voglio sbirciare dalla porta e vedere gli ospiti in sala. Certo, ho approfittato del lockdown per ricercare spunti e materie prime per elaborare i nuovi piatti di primavera, da piccoli produttori che lavorano benissimo”.

Dal nuovo menu di Adelaide non mancheranno tuttavia i grandi classici, che potranno anche essere reinseriti su richiesta: all’atto della prenotazione (obbligatoria) chi ha voglia di riassaggiare un piatto che ha gradito in modo particolare potrà chiederlo e venire accontentato. Il nuovo menu degustazione costa 80 euro (5 portate, oltre a benvenuto e piccola pasticceria, vini esclusi). Massima personalizzazione della customer experience, si direbbe oggi, ma al di là dei freddi linguaggi del retail business, è una strategia che potrebbe fare la differenza in un momento come questo in cui si giocano i destini di tante attività.

In questo senso va vista anche la possibilità inedita di utilizzare le terrazze panoramiche Suite Borghese e della suite Melangolo, al secondo piano dell’hotel, e del rooftop Il Nido per cene indimenticabili con vista sui tetti pittoreschi del centro storico e sui giardini privati di palazzo Borghese. Un’esperienza slow-chic dal cost di 250 euro per coppia, che comprende l’uso esclusivo della terrazza e la cena con menu degustazione.

Adelaide, Hotel Vilòn. Via dell’Arancio 69. Roma. Tel +39 06 87818

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui