Margarita al cocomero: il cocktail che mette l’estate nel bicchiere

Come preparare in casa o in spiaggia uno dei cocktail più rinfrescanti dell’estate. Di cosa sa, a chi piace, cosa vi serve e ovviamente la ricetta

Tempo di lettura: 2 minuti

Non vedete l’ora di averlo tra le mani il Margarita al cocomero? Vi capiamo, ma calma!

È finalmente estate nell’emisfero nord del pianeta. Ciò significa che, probabilmente, tra i banchi del vostro farmer market preferito (o del vostro fruttivendolo, non ci scandalizziamo) trovate interessanti prodotti della terra –licenza poetica per dire frutta o vegetali– da portare a casa.

Per mangiarli, giusto?

Margarita al cocomero: erbe e frutta

Ma si può anche essere meno prevedibili, diamine. Perché, invece, non preparare un drink? Visto che ormai tra i tatuati professionisti della mixology vale la regola: “se puoi mangiarlo puoi anche metterlo in un cocktail”.

Iniziamo dalla frutta. Un paio di cose che voi aspiranti barman domestici dovreste grossolanamente sapere sulla frutta da aggiungere ai cocktail: la quantità di dolcezza e di acidità. I succhi del cocomero o del melone non eccedono in dolcezza né in acidità, ecco perché vi capita di vederli così spesso nei cocktail, perfino al ristorante. I succhi di pera o di papaya che tendono a essere densi e viscosi, costringono a rinunciare invece a ogni altro ingrediente dolce.

Ahinoi, la frutta capace di mettere insieme acidità elevata e dolcezza contenuta si conta sulle dita di una mano. Che è poi il motivo per cui i bartender costruirebbero volentieri un monumento a limoni e lime.

Con le erbe le cose sono più semplici. Le erbe a foglia verde come basilico, shiso (basilico cinese), timo e aneto migliorano un cocktail come un cuscino comodo fa con i vostri divani quando gioca l’Inter. Le erbe sono ideali anche per profumare sciroppi (aggiungeteli agli sciroppi e lasciate in infusione per una notte) Male che vada, le potete usare come guarnizioni gourmet per cocktail altrimenti anonimi.

Margarita al cocomero

Com’è: non troppo dolce, come si potrebbe pensare, e come qualcuno ha detto: “l’estate in un bicchiere”.

Bevetelo se vi piacciono: il Margarita e il divertimento.

Cosa vi serve: È la dotazione minima che il barman fai da te dovrebbe avere in casa: calice grande, spremiagrumi, passino da bar, colino, pestello da bar, shaker, cannucce.

Ingredienti:

Tequila: 50 ml

Sciroppo d’agave: 5 ml

Succo di melagrana 10 ml

Succo di lime: 10 ml

Lime: 20 g

Cocomero: 75 g

Ghiaccio tritato: 200 g

Cubetti di ghiaccio: 200 g

Ricetta:

  1. Riempi il calice fino al bordo con il ghiaccio tritato
  2. Metti la polpa di uno spicchio d’anguria nello shaker e pesta
  3. Versaci un cl. Di succo di lime, 1 cl di succo di melagrana, 0,5 cl di sciroppo d’agave, e 5 cl di tequila argento
  4. Riempi lo shaker con i cubetti di ghiaccio e shakera
  5. Filtra nel calice grande
  6. Guarnisci con un quarto di lime

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui