Roma. I 10 migliori indirizzi per mangiare con i cocktailTempo di lettura: 9 min

E’ una tendenza che si va affermando con sempre maggior forza quella dell’abbinamento tra buona cucina e bere miscelato al posto del vino, come dimostrato da tavole rotonde e convegni sul tema che trovano posto nell’ambito di eventi dedicati all’enogastronomia e al turismo. Per gli chef è una sfida divertente, un modo per dialogare con il bancone, nella preparazione del drink ma anche delle sue componenti. Macerati, fermentati, infusi aromatizzati, spezie, radici ed erbe sono patrimonio comune della cucina e del bar, così come l’attenzione all’estetica e allo stile, del bicchiere, del garnish e dell’impiattamento. I sapori possono fondersi oppure completarsi a vicenda, in un gioco continuo tra chef e bartender, che ha come scopo stupire e restare nella memoria del cliente.

Per chi ha voglia di stupirsi e di giocare, questi sono gli indirizzi da non perdere (in ordine alfabetico).

1. Amami

cocktail ristorante

Tra le nuove aperture più interessanti degli ultimi mesi, con una formula molto versatile. Dall’aperitivo al dopo cena, tutte le portate del menu – a cura dello chef Riccardo Fanucci – sono abbinabili ai signature drink e ai grandi classici preparati da Francesco De Nicola, vincitore della finale nazionale Bacardi Legacy 2109, direttamente al bancone che è protagonista della sala ristorante al pari della grande cucina a vista.

ristorante con tavoli all'aperto

Plus del locale, un grande spazio con tavolini all’aperto per godersi l’ultimo sole della giornata davanti a un ottimo drink.

Amami. Viale Gorizia 21. Roma. Tel. +39 06 39733382

2. Donna E

cocktail bar roma

All’interno del nuovo Elizabeth Unique Hotel, il Donna E è ristorante con annesso bar Bacharach, ispirato all’omonimo compositore americano che ha fatto della piacevolezza raffinata uno stile di vita nel secondo Novecento.

cocktail bar Roma

Menu creativi dalla cucina e signature drink dal bancone, ispirati alle regioni italiane, da gustare all’interno, in un ambiente informale ed elegante oppure sulla terrazza affacciata sui vicoli del centro storico.

Elizabeth Unique Hotel. Via delle Colonnette 35. Roma. Tel: +39 06 3223633

3. Giulia Restaurant

cocktail bar e ristorante

Per il ristorante nel cuore del centro storico, chef Pierluigi Gallo è stato tra i primi a intuire il valore della mixology applicata alla cucina. Da sempre sostenitore del valore della tradizione come solida base da cui partire per giocare con gli ingredienti, ha trovato nel bartender Gianluca Storchi un compagno di squadra in grado di tradurre i piatti in cocktail originali. Via alle grandi rivisitazioni quindi, per omaggiare il passato e guardare al futuro, dall’aperitivo fino al dopocena.

Giulia Restaurant. Lungotevere dei Tebaldi 4A. Roma. 06 94892076.

4. Madre

ristorante e cocktail bar

Nato con progetti ambiziosi per la pizzeria, non è assolutamente da meno per le ceviche e i piatti veloci ma molto gustosi, da mangiare con le mani, come i tacos oppure aiutandosi con bruschette e focacce, a lievitazione naturale.

amaro

Gli ammiccamenti della cucina al sudamerica non possono non riflettersi sulla mixology abbinata, e quindi via a spezie, macerati, affumicati, tequile, rum e mezcal. Ambiente piacevole e non troppo rumoroso.

Madre. Largo Angelicum, 1. Roma. Tel. +39 06 678 9046

5. Il Marchese

cocktail bar Roma centro

A via di Ripetta battono all’unisono i due cuori de Il Marchese, il nobiluomo cioè e il carbonaro, come per il marchese romano per antonomasia, Onofrio del Grillo, che dà il nome al ristorante (qui la recensione).

cocktail bar Roma Flaminio

I piatti del ‘cuoco’ Daniele Roppo – ispirati a una veracità senza compromessi – e i cocktail di Desiré Verdecchia si rincorrono così sui binari della dualità di semplicità e raffinatezza. Il bancone del Marchese è anche Amaro Bar, dove potersi divertire a riscoprire sapori ed essenze lontane dai trend commerciali.

Il Marchese – Osteria Mercato Liquori. Via di Ripetta, 162. Roma. Tel. +39 06 90218872

6. Off Club

cocktail bar Roma

Cucina d’ispirazione orientale e mixology in pairing è stato da subito il format di Off Club, in quel di Casal Bertone, che sfrutta la consulenza di Adriano Magnoli e Antonella Mascolo per la cucina, e del barman Patrizio Boschetto per la carta dei drink, eseguiti da Danilo Longo dietro al bancone.

ristorante e cocktail bar

Un regno pieno di strumenti e oggetti cui Boschetto fa prendere vita direttamente sotto gli occhi degli avventori. Profumi, vapori, temperature, fanno tutto parte di un’esperienza di miscelazione complessa e appagante.

Off Club. Via di Casal Bertone, 64. Roma. Tel. +39 333 247 7552

7. Pesciolino

ristorante cocktail bar

La centralissima via Belsiana ospita uno dei più interessanti ristoranti di mare di recente apertura. Anzi, fish bar, come chef Fabio Pecelli tiene a precisare, con un’offerta cioè molto versatile che va dalle tapas alla cena completa, con garanzia di soddisfazione della vista e del palato in entrambi i casi.

cocktail bar Roma centro

Tanto piu che il ‘bar’ del nome si traduce anche in una bella offerta al bancone, gestito dalla barlady Marta Nafra, che propone i cocktail in abbinamento ai piatti, sia salati che dolci.

Pesciolino. Via Belsiana, 30. Roma. Tel. +39 06 6979 7843

8. Il Salotto di Adelaide

cocktail bar raffinato

Una piccola porticina su via dell’Arancio porta nel meraviglioso mondo dell’hotel Vilon, una perla incastonata in un’ala di palazzo Borghese, con vista sui giardini segreti.

ristorante cocktail bar

All’interno il ristorante gourmet, Adelaide, è preceduto da un vero ‘Salotto’ in cui gustare aperitivi e piattini curati da chef Gabriele Muro e perfettamente interpretati dai cocktail di Magdalena Rodriguez, pasticcera, erborista e barlady per passione, che dal suo paese, il Costa Rica, trasfonde di calore e ritmo ogni momento della miscelazione. Posto al bancone consigliatissimo.

Adelaide. Hotel Vilon. Via dell’Arancio 69. Roma. Tel +39 06878187

9. Suburra 1930

In pieno rione Monti, apriva le porte poco più di due anni fa Suburra 1930, locale ispirato alle atmosfere raffinate e leggere di quegli anni, e decorato con tocchi coloniali ed esotici.

Il cibo ammicca alle spezie e alle tradizioni sudamericane e orientali, con ceviche, tartare, tempure e così via, ma accontenta anche chi cerca i sapori romani; per cena o per un aperitivo gustoso. I cocktail sono pensati espressamente per l’abbinamento e vanno dai tradizionali ai signature, da godersi anche nel déhor affacciato direttamente su piazza della Suburra.

Suburra 1930. Piazza della Suburra 13-15. Roma. Tel. +39 06 48905713

10. Woods

cocktail bar Pigneto

Centocelle si affianca al Pigneto nella corsa al titolo dell’hub del bere trendy della capitale. Woods, che già a piazza dei Mirti aveva il pairing nel cuore, ha recentemente raddoppiato con il nuovo bistrot al Pigneto che spinge ulteriormente sulla mixology, con in più la lunga durata: aperto non stop dalle 6 del mattino a mezzanotte, dalla colazione al dopo cena, è bistrot, sala da the e cioccolateria, cocktail bar con portate espresse dalla cucina, organizzata anche per gluten-free e wellness.

Woods Lounge Bar. Via Via Roberto Malatesta 67/69/71 – Pigneto. Tel 06/4576 3559

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui