Stelle verdi e altre novità: la Guida Michelin Italia 2021 esce il 25 novembre

In arrivo anche la versione cartacea della guida con la novità del trifoglio verde per i ristoranti sostenibili. Curiosità per l’edizione segnata dal COVID-19

Tempo di lettura: 3 minuti

Guida Michelin Italia 2021: arriverà con tutte le sue stelle il 25 novembre. Nonostante tutto. Nonostante la crisi seguita al lockdown che ha coinvolto, e ancora lo sta facendo, numerosi ristoranti stellati.

Non sarà soltanto un’edizione digitale, come si era più volte ipotizzato, anche da parte della stessa Michelin. La guida verrà stampata e distribuita nei canali tradizionali.

Tutto ciò benché nei mesi scorsi, quelli più difficili per gli effetti della pandemia sui ristoratori, che non sapevano se e quando avrebbero riaperto i loro locali, una versione cartacea della Guida Michelin Italia 2021 sembrava impossibile.

Il rinvio rispetto al consueto periodo di pubblicazione nel nostro paese, ovvero l’inizio di novembre, è dovuto alla necessità da parte degli ispettori di completare il loro lavoro. Esprimere un giudizio e compilare le schede relative a tutti i ristoranti presenti nella guida è complicato. Specie se questi sono chiusi o attivi a mezzo servizio.

Ma lo è in assoluto, in un anno tanto assurdo.

Al punto che i ristoratori, in difficoltà per i mesi di lavoro perduto, si aspettano maggiore comprensione dalla Guida Michelin per i numerosi problemi imprenditoriali che stanno affrontando. Non chiamiamola complicità. Più un atteggiamento che possa in qualche modo alleviare la fatica della ripresa. Vedremo.

C’è curiosità anche per alcune promesse fatte dai responsabili della “Rossa” all’inizio del lockdown. Allora avevano annunciato grande flessibilità nei giudizi.

hamburger

“Giudicheremo il buon cibo qualunque sia la forma assunta” aveva promesso Gwendal Poullennec , direttore internazionale Michelin. Lasciando campo aperto a diverse speculazioni sulla possibilità di estendere il giudizio a portate meno ortodosse, rispetto ai classici piatti stellati e alla loro fruizione.

Forse delivery e take away, per esempio. Più ogni altro mezzo in grado di favorire la ripresa dei ristoranti. La situazione d’emergenza è (molto) parzialmente rientrata, scopriremo tra poco se queste novità entreranno nella guida.

Dove sarà presentata la Guida Michelin 2021

Marco Do e Gwendal Poullennec Guida Michelin

Nel frattempo, abbiamo appreso che dopo diversi anni la presentazione non è stato ancora deciso se tornerà a Milano.

Modalità inedita benché prevedibile. I premiati saranno fisicamente nel luogo della presentazione mentre per ora, stampa e pubblico potranno seguire l’evento solo in collegamento streaming.

Invece, come vi avevamo anticipato, una novità assoluta per l’Italia, già presente nell’edizione francese della Guida Michelin 2020, è il trifoglio verde.

Ovvero un riconoscimento per quei ristoranti, stellati e non, che hanno gestito meglio l’impatto sociale e ambientale delle loro attività. Non è propriamente una nuova stella Michelin, ma i premiati riceveranno dalla Guida 2021 un’attenzione particolare. Nel volume cartaceo come sul palco durante la presentazione.

2 Commenti

  1. Allora, esce il 25 Novembre (Come da titolo), o il 25 Aprile (Come da corpo del Post)? Ma una ri-lettura, prima di postare, non vi parrebbe opportuna?…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui