Guida Michelin Italia 2021: novità e stelle presentate online il 25 novembre

La presentazione della nuova Guida Michelin 2021 si terrà in modalità on line mercoledì 25 novembre a partire dalle ore 11.30

Tempo di lettura: 4 minuti

L’annuncio è ufficiale: la Guida Michelin Italia 2021 sarà presentata in diretta streaming mercoledì 25 novembre a partire dalle 11.30.

Una settimana e sapremo dunque quali sono le nuove stelle che illumineranno il nuovo empireo della Rossa.

Un anno travagliato per la ristorazione che ha avuto come immediata conseguenza uno slittamento della data di presentazione, solitamente nella prima settimana di novembre.

Un tempo più lungo reso necessario per riprendere le prove tavola interrotte con il lockdown di marzo. Solo dal 18 maggio i ristoranti hanno potuto riaprire in Italia pur con alcune limitazioni.

Che non hanno impedito agli ispettori della Guida Michelin di portare a compimento il lavoro iniziato l’autunno scorso.

Le novità della Guida Michelin 2021

guida michelin 2021

Altra differenza è proprio nella modalità di presentazione della Guida che, per rispettare il dettato normativo dell’ultimo Dpcm, avverrà a distanza. Il palco su cui saliranno le nuove stelle sarà dunque in buona parte virtuale.

L’edizione 2021 però non dovrebbe conoscere ulteriori differenze rispetto al passato come ha dimostrato la recente presentazione della Guida Michelin Pechino che ha visto l’assegnazione di nuove stelle. Un nuovo tre stelle, un nuovo due stelle e sette nuovi stellati sono il bottino della capitale cinese.

Anzi l’edizione 2021 della Guida Michelin Italia terrà a battesimo anche le “stelle verdi”. In realtà il nuovo pittogramma è un trifoglio e segnala ai lettori della guida i ristoranti che si distinguono per la sostenibilità ambientale delle loro scelte di cucina e di organizzazione. Un riconoscimento strettamente legato al nuovo corso della casa madre Michelin, cioè il costruttore di pneumatici, impegnato in questa rivoluzione verde e sostenibile della mobilità.

I 5 criteri di assegnazione delle stelle nella Guida Michelin

Che l’edizione 2021 premierà gli sforzi degli chef e dei ristoranti per raggiungere l’eccellenza della ristorazione è segnalato dal sito allestito per la presentazione.

Collegandosi, sarà possibile seguire la presentazione e scoprire le nuove stelle secondo la filosofia della Michelin Star Revelation che ha allargato di molto la partecipazione all’evento negli ultimi anni.

Sulla home page c’è un video che significativamente ricorda quali sono i cinque criteri che guidano i giudizi degli ispettori. Una fotografia che sarà poi commentata collegialmente per assegnare le nuove stelle secondo un iter preciso e sostanzialmente immutato da anni.

Un criterio che permette di rendere omogeneo l’esame e l’assegnazione delle stelle in tutti i 30 Paesi nei 4 continenti del mondo in cui viene pubblicata la Guida Michelin.

Il sistema permette di recensire ogni anno più di 16.300 ristoranti in 32 edizioni della Rossa, anzi, delle Rosse.

Da oltre un secolo, La Guida Michelin è il riferimento della gastronomia di tutto il mondo spiega il video.

Il segreto del suo successo e della sua longevità sta in questo. In ogni Paese gli ispettori cercano e valutano i migliori ristoranti con gli stessi criteri.

Gli ispettori Michelin sono dipendenti a tempo pieno.

Mangiano nei ristoranti in modo anonimo.

Pagano sempre il conto.

I 5 criteri dell’assegnazione delle stelle

Guida Michelin tre stelle

Tutti gli ispettori della Guida Michelin seguono 5 criteri.

  1. La qualità dei prodotti
  2. La padronanza dello chef delle tecniche di cottura
  3. L’armonia dei sapori
  4. La personalità dello chef in cucina
  5. La costanza nel tempo della qualità delle proposte

Una leggera differenza la notiamo al punto 3 dove non viene enunciato il rapporto qualità – prezzo a favore dell’armonia dei sapori. Ma potrebbe essere ricompreso nel punto 5.

Questi criteri sono sempre gli stessi e fanno sì che la stella Michelin ha lo stesso valore a Parigi a New York e a Tokyo, spiega il video.

E in qualsiasi città e zona d’Italia, aggiungiamo.

Tenendo presente la Guida è rispettosa delle culture e delle tradizioni regionali come del patrimonio di ogni nazione.

Il ruolo dei social nella Guida Michelin 2021

In un mondo sempre più digitale anche Michelin cresce grazie a milioni di persone che condividono le loro esperienze gastronomiche sui social.

Gli ispettori sono cercatori di stelle. Così le notizie sui nuovi ristoranti stellati sono sempre attese e accolte con grande interesse.

E lo saranno anche in questo anno davvero particolare per la ristorazione che la Guida Michelin si prepara ad illuminare. Come ogni anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui