Spaghetti alle vongole: 10 alternative per variare la solita ricetta

Sono così buoni che li facciamo spesso. Forse troppo. Fermi lì, capito il punto. Le alternative ve le diamo noi

Tempo di lettura: 12 minuti

Le vongole vanno spurgate prima di mettersi ai fornelli, un ritornello che ci hanno ripetuto, e che ora ripetiamo noi, ogni volta che prepariamo gli spaghetti alle vongole.

Il problema è che, per quanto tutti i piatti a base di vongole siano sfiziosi, nessuno supera l’originale. Il risultato? Prepariamo quel piatto spesso. Forse troppo spesso. Tanto spesso che dopo un po’ abbiamo voglia di cambiare.

Fermi lì. Capito il punto. Le alternative ve le diamo noi. Spaghetti alle vongole risottati, spaghetti vongole e carciofi, Pasta al pesce scarole e vongole, spaghetti con vongole e funghi, paccheri con seppie e vongole, spaghetti allo scoglio, fregola sarda con vongole e pomodori, panzanella con vongole e frutti di mare, frittata alle vongole, impepata di vongole con il finocchietto.

Alla fine sono 10 le alternative elencate di seguito tra antipasti, primi e qualche veloce secondo. Tutti piatti semplici che richiamano la golosità degli spaghetti alle vongole.

1. Spaghetti alle vongole risottati

Vongole in padella

Ingredienti per 3 persone

  • 250 g spaghetti
  • 1 kg vongole
  • 1 spicchio di aglio
  • ½ bicchiere di spumante
  • Peperoncino
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

Procedimento

Metto le vongole a bagno, le faccio spurgare almeno per un’ora aggiungendo una manciata di sale grosso, quindi le sciacquo bene accertandomi che non ci siano tracce di sabbia.

Schiaccio uno spicchio d’aglio intero e lo faccio rosolare a fiamma media in una padella grande con un filo d’olio e del peperoncino. Dorato l’aglio, abbasso la fiamma e verso le vongole.

Unisco il mezzo bicchiere di spumante e un po’ di prezzemolo tritato. Copro la padella con il coperchio e, mescolando di tanto in tanto, faccio cuocere per 15 minuti, fino a quando le vongole non si saranno aperte.

Intanto, lascio cuocere gli spaghetti in acqua salata per soli 2 minuti. Faccio scolare le vongole finalmente aperte e le metto da parte, filtrando prima la loro acqua di cottura con un colino, poi la rimetta nella padella e faccio bollire.

È il momento di scolare gli spaghetti, ricordando di tenere l’acqua di cottura che mi servirà per risottarli da parte, e li verso nella padella.

Unisco due mestoli di acqua di cottura della pasta, mescolo, copro con il coperchio e continuo a cuocere come si fa con i risotti. Dunque mescolo spesso, e ogni volta che gli spaghetti si asciugano unisco acqua.

Intanto levo le vongole dai gusci e le unisco alla pasta negli ultimi 2 minuti di cottura. Faccio saltare a fuoco vivace. Aggiungo una manciata di prezzemolo dopo aver spento il fuoco, salto gli spaghetti risottati ancora una volta e metto in tavola.

2. Spaghetti vongole e carciofi

Vongole spurgare

Ingredienti per 6 persone

  • 1 kg vongole
  • 500 g spaghetti
  • 5 carciofi
  • Brodo vegetale
  • Vino bianco secco
  • Maizena
  • Limone
  • Cipolla
  • Alloro
  • Prezzemolo
  • Aglio
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe

Procedimento

Messe a bagno le vongole le faccio spurgare per un’ora, quindi le sciacquo e le metto in una padella con coperchio. Aggiungo poco olio, mezzo bicchiere di vino bianco e uno spicchio di aglio, chiudo la padella con il coperchio e le faccio aprire. Tolgo i gusci vuoti, faccio scolare le vongole e filtrate il liquido di cottura.

Pulisco i carciofi, li taglio a spicchi faccio insaporire per qualche attimo in una padella con mezza cipolla tritata, due foglie di alloro, il succo di mezzo limone e un filo d’olio. Faccio cuocere a fiamma dolce aggiungendo il liquido delle vongole filtrato e bagnando ogni tanto con del brodo vegetale.

A carciofi teneri, faccio addensare il sughetto con un cucchiaino di maizena, stemperato con un goccio di acqua fredda. Unisco pepe, sale e un po’ di prezzemolo spezzettato. È il momento di aggiungere gli spaghetti al dente, farli saltare e ultimare con le vongole.

3. Pasta al pesce, scarole e vongole

Vongole sughetto

Ingredienti per 4 persone

  • 500 g vongole
  • 300 g passata di pomodoro
  • 280 g pasta tipo conchiglie
  • 200 g filetto di gallinella
  • 100 g scarola pulita
  • Olive
  • Pinoli
  • Aglio
  • Peperoncino secco
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Olio extravergine di oliva

Procedimento

Faccio spurgare le vongole per 1/2 ore dopo averle lavate. Metto in una padella un paio di cucchiai d’olio, uno spicchio d’aglio, un pezzetto di peperoncino e del prezzemolo. Aggiungo le vongole spurgate, copro la pentola con il coperchio e le faccio aprire.

In una seconda padella metto a rosolare uno spicchio di aglio schiacciato con la buccia in un paio di cucchiai d’olio, con poco di peperoncino. Aggiungo poi la passata di pomodoro e un pizzico di sale. Faccio cuocere il sugo a fuoco molto basso per 15/18 minuti. Sguscio le vongole mettendone da parte alcune con il guscio per guarnire i piatti di portata. Usando un colino faccio filtrare il fondo di cottura delle vongole.

Metto a cuocere la la pasta in acqua bollente salata. Dopo aver spezzettato la scarola, la metto in padella con un giro d’olio e uno spicchio di aglio per 3 minuti. Unisco una decina di olive snocciolate, una manciata di pinoli, del peperoncino, pepe, sale e faccio cuocere ancora per 3 minuti.

È il momento di levare l’aglio dal sugo e di unire la gallinella tagliata a piccoli bocconi. Faccio cuocere altri 6 minuti per poi bagnare con il sughetto delle vongole. Condisco la pasta dopo averla scolata con il sugo di pesce, unendo alla fine le vongole sgusciate. Termino aggiungendo la scarola e le vongole con il guscio.

4. Spaghetti con vongole e funghi

Padellata

Ingredienti per 4 persone

  • 330 g spaghetti
  • 250 g funghi chiodini
  • 250 g pomodoro perino
  • 300 g vongole veraci
  • 350 g polpi
  • 1 spicchio d’aglio
  • Basilico
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

Procedimento

Metto le vongole nell’acqua salata facendole spurgare per un’ora. Nel frattempo, lavo i polpi piccoli già puliti levando la pelle dalle sacche e dai tentacoli e tagliandoli a pezzi. 

Pulisco i funghi chiodini levando la parte terrosa, li lavo e li asciugo.

Sistemo le vongole in un tegame ampio con mezzo bicchiere di acqua. Faccio aprire i gusci a fuoco vivo, poi faccio scolare le vongole filtrando il liquido di cottura. 

Faccio imbiondire l’aglio in una padella insieme a 4 cucchiai di olio, che poi elimino. Aggiungo polpi, pomodori tagliati a pezzetti e i funghi. Bagno con il fondo di cottura delle vongole e lascio cuocere, con la padella coperta, per 15 minuti. Levo il coperchio e proseguo la cottura per 10 minuti. 

Faccio cuocere la pasta in acqua bollente salata, la scolo al dente, la porto nella padella insieme al condimento. Aggiungo pepe, vongole, basilico e prezzemolo sminuzzati in dosi generose.

5. Paccheri con seppie e vongole

Paccheri

Ingredienti per 4 persone

  • 1 Kg vongole
  • 350 g paccheri
  • 130 g seppie pulite
  • 25 pomodorini ciliegini
  • Aglio
  • Bottarga
  • Peperoncino fresco
  • Zucchero a velo
  • Vino bianco
  • Origano
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Olio extravergine di oliva

Procedimento

Taglio i pomodorini a metà, li condisco con 2 cucchiai di olio, sale, zucchero a velo e li faccio caramellare un po’ saltandoli in padella a fiamma alta. Faccio scaldare in una padella uno spicchio di aglio, un piccolo pezzo di peperoncino, il prezzemolo e un volo d’olio.

Unisco le vongole e faccio sfumare con 2 cucchiai di vino bianco. Copro la padella e lascio cuocete per 4 minuti fino a quando le vongole non si saranno aperte.

Sguscio le vongole e ne filtro il sugo di cottura. Taglio a piccole strisce le seppie, le condisco con 4 cucchiai di olio, origano e sale. In una padella grande faccio scaldare sia le vongole che il sugo.

Nel frattempo metto a cuocere i paccheri in acqua bollente salata. Li verso nella padella delle vongole lasciandoli insaporire, unisco i pomodorini e un filo di olio.

Dopo aver spento la fiamma spengo e unisco le seppie lasciandole cuocere dal calore della pasta.

Aggiungo la bottarga grattugiata al momento di mettere in tavola.

6. Spaghetti allo scoglio

Spaghetti scoglio

Ingredienti

  • 400 g spaghetti 
  • 400 g vongole 
  • 400 g cozze 
  • 150 g polpo 
  • 150 g calamari 
  • 150 g gamberi 
  • 1/2 bicchiere di vino bianco 
  • Peperoncino
  • Aglio
  • Prezzemolo
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

Procedimento

Lascio spurgare cozze e vongole per 1/2 ore in acqua leggermente salata, taglio i calamari ad anelli, pulisco vongole e cozze, mentre lascio i gamberi interi.

Faccio bollire il polpo per circa 20 minuti. Una volta pronto lo taglio a rondelle.

Metto l’aglio a dorare in una padella antiaderente insieme a un cucchiaio di olio extravergine e unisco il peperoncino.

Aggiungo le vongole, lasciando che vadano a comporre un prelibato fondo di cottura. Unisco le cozze facendole e aprire e da ultimi gamberi e calamari. Faccio sfumate con il vino e cuocere tutto a fuoco lento. 

Aggiungo ora il polpo insieme al prezzemolo tritato e a fiamma bassa faccio amalgamare tutto.

Nel frattempo metto la pasta a cuocere in acqua salata bollente e la scolo al dente. 

Faccio mantecare in padella e porto in tavola gli spaghetti allo scoglio.

7. Fregola sarda con vongole e pomodori

Aprire vongole

Ingredienti per 4 persone

  • 200 g fregola
  • 1 kg vongole
  • 1 l brodo (di pesce o vegetale)
  • 150 g pomodori pelati
  • Aglio
  • 1 bicchiere di Vino
  • Sale
  • Pepe
  • Olio extravergine di oliva

Procedimento

Metto a cuocere le vongole in una padella grande insieme a due spicchi d’aglio e le sfumo con un bicchiere di vino bianco secco.

Metto un paio di cucchiai d’olio in una seconda pentola insieme ai pomodori pelati che schiaccio aiutandomi con i rebbi di una forchetta. Faccio sfumare poi unisco il brodo.

Una volta che ha raggiunto il bollore unisco la fregola, una pasta di semola di grano duro tipica della Sardegna, ma reperibile ormai ovunque. Mescolo spesso, se serve unisco il brodo di cottura delle vongole il pepe e il sale.

Quando la fregola sarà cotta e il sugo un po’ più asciutto, verso le vongole e del prezzemolo tritato. Porto in tavola il piatto caldo cosparso con un filo di olio a crudo.

8. Panzanella con vongole e frutti di mare

Vongole coccio

Ingredienti per 4 persone

  • 800 g cozze
  • 500 g vongole veraci 
  • 300 g gamberi freschi 
  • 800 g pomodori maturi 
  • 2 cucchiai basilico
  • 1 cucchiaio timo
  • 1 cucchiaio maggiorana
    250 g pane raffermo
  • 1 peperoncino
  • 3 spicchi aglio
  • Sale
  • Pepe
  • ½ bicchiere olio extravergine di oliva

Procedimento

Dopo avere tagliato il pane a cubetti e averlo messo a tostare nel forno a 200°C per una decina di minuti, lo lascio raffreddare.

Levo i semi ai pomodori dopo averli lavati, li taglio a cubetti e li mescolo a 1/2 spicchi d’aglio tritato e le erbe aromatiche. Metto il pepe, il sale, aggiungo l’olio, mescolo vigorosamente e lascio che la salsa insaporisca per mezz’ora.

Intanto, sotto l’acqua corrente, lavo cozze e vongole e, separatamente, in due pentole diverse, le faccio aprire. Levo i gusci, avendo cura di tenerne alcuni da parte che userò come guarnizione della bruschetta. Sgusciato anche i gamberi, li privo del filo nero e dopo averli lavati li faccio sgocciolare bene.

In una padella grande sistemo un paio di spicchi d’aglio, 2 cucchiai d’olio completati da una manciata di prezzemolo. Lascio rosolare e unisco i molluschi con poco sale facendoli cuocere per 5 minuti. Unisco anche i gamberi e proseguo la cottura per 5 minuti. Mescolo il pane con la salsa di pomodori che ho preparato e aggiungo i frutti di mare.

Decoro il piatto di portata con dei molluschi, foglie di basilico e peperoncino fresco.

9. Frittata con le vongole

Frittata

Ingredienti per 1 persona

  • 2 uova
  • 60 g zucchine
  • 5 vongole veraci 
  • Un cucchiaino di olio extravergine
  • 4 foglie basilico
  • Sale
  • Pepe

Procedimento

Taglio la zucchina a rondelle grossolane e la faccio saltare in padella nell’olio molto caldo. Spengo il fuoco, aggiungo pepe e sale. Faccio aprire le vongole a vapore e le mantengo in caldo. In una casseruola sbatto le uova con un pizzico di sale e uno di pepe.

Dopo aver fatto scaldare una padella antiaderente ci verso le uova. Giro la frittata e lascio che finisca di cuocere. Nel frattempo, spargo sopra le rondelle di zucchina. Porto in tavola la frittata calda, completata con le vongole e il basilico.

10. Impepata di vongole con il finocchietto

Vongole veraci

Ingredienti per 4 persone

  • 2 kg vongole veraci
  • Finocchietto selvatico
  • Vino bianco
  • Aglio 
  • Pepe nero in grani
  • Sale
  • Olio extravergine di oliva

Procedimento

Al solito, faccio spurgare le vongole per 1/2 ore in una bacinella di acqua fresca appena salata.

In una padella metto a scaldare 2 cucchiai d’olio, spezzo con le mani il finocchietto e ne aggiungo un cucchiaio oltre a un paio di spicchi d’aglio con la buccia schiacciati.

Quando gli spicchi saranno leggermente rosolati, unisco vongole bagnate con mezzo bicchiere di vino bianco. Copro la pentola con il coperchio e faccio aprire le vongole. Quando si sono aperte, le condisco con il pepe nero appena macinato. Metto in tavola le vongole ultimando con dell’altro finocchietto fresco spezzettato e con il loro liquido di cottura filtrato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui