Sangria di Natale: un cocktail insolito per l’aperitivo di Natale e Capodanno

In doppia ricetta, rossa e bianca, il cocktail che non ti aspetti perfetto per l'aperitivo di Natale e Capodanno

Sangria di Natale. Ovvero, un mix festoso di frutta e vino (non per forza) rosso. Tutti, chi più chi meno, l’abbiamo bevuto nelle feste estive con gli amici o durante qualche vacanza nelle isole spagnole.

Solo però in versione invernale. Dunque con mele, pere e agrumi al posto delle pesche, adatta a rallegrare Natale e Capodanno.

Quando dici sangria di solito i gesti sono automatici. Taglia. Mescola. Aspetta. Bevi. Parecchio. Ma si possono anche seguire rituali meno dozzinali. E tirare fuori un cocktail per l’aperitivo natalizio insolito e gustoso.

Che oggi, a poche ore dal pranzo del 25, vi proponiamo in doppia ricetta: sangria di Natale rossa e bianca.

Sangria Rossa

Ingredienti

  • 1/2 limone
  • 1 arancia
  • 1 bottiglia vino rosso leggero, giovane, non astringente
  • 1 mela rossa
  • 50 ml porto
  • 50 ml brandy
  • 100 g zucchero
  • 4 stecche cannella
  • 4 pezzi anice stellato
  • Una manciata di frutti di bosco per decorare

Preparazione

Sistemo all’interno di una caraffa di vetro trasparente gli alcol –vino, porto e brandy– più lo zucchero. Che faccio sciogliere mescolando vigorosamente.

Aggiungo gli aromi, sia cannella che anice stellato.

Taglio la mela a fette sottili, faccio lo stesso con tutti gli agrumi. Unisco alla caraffa anche la frutta, copro la caraffa che metto in frigo a riposare per almeno 3 ore.

Prima di servire, verso la sangria di Natale rossa nei bicchieri, completo con qualche fetta di limone e una manciata di frutti di bosco.

Bianca

Sangria di Natale bianca

Ingredienti

  • 1 pompelmo rosa
  • Qualche spicchio di mandarino
  • 60 cl Cointreau
  • 30 cl succo di limone
  • Il succo di un limone
  • 2 bottiglie di spumante freddo
  • Foglioline di menta per decorare
  • 1 mela rossa
  • 1 mela verde
  • 1 tazza di frutti di bosco

Preparazione

Inizio tagliando le due mele in pezzi piccoli. Li immergo nel succo di limone lasciandoli intrridere.

Taglio anche il pompelmo a pezzi piccoli (a parte 3 o 4 fette che uso per decorare). Lo sistemo in un contenitore in cui unisco sia il succo di limone che il Cointreau. Metto il contenitore in frigo in modo che si mantenga fresco.

Poco prima di servire la sangria bianca porto tutta la frutta tagliata, i frutti di bosco e i pezzetti di pompelmo “aromatizzati al Cointreau” in una brocca di vetro trasparente.

Mescolo vigorosamente, inserisco le fette di pompelmo e gli spicchi di mandarino, verso lo spumante freddo. Mescolo ancora. Decoro con le foglioline di menta e servo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui