Chiacchiere di Carnevale. Video ricetta per farle asciutte e con le bolle

La video ricetta che spiega passo passo le chiacchiere di Carnevale con le bolle tanto desiderate. Il segreto è nella sfoglia: sottilissima

Tempo di lettura: 5 minuti

Non è mai troppo tardi per fare le vere chiacchiere di Carnevale. Quelle belle (e buone), fragranti, asciutte e con le bolle.

Soprattutto se a guidarci c’è un maestro della pasticceria come Sabatino Sirica, mio personale pusher di chiacchiere, struffoli e cassatine. Tanto per ricordare alcuni dolci che escono dalle sue saggi mane.

Sono rimasta stregata dalla video ricetta delle chiacchiere di Sabatino Sirica commentate dal pizzaiolo Vincenzo Capuano. Una combo napoletana allegra e propiziatrice di fantastici risultati.

Soprattutto se dichiarano che questa ricetta vi (e ci) permetterà di fare le chiacchiere a casa come in pasticceria.

Prendete nota anche perché con i loro consigli potete anche conservare le chiacchiere per 5 – 6 giorni!

La ricetta delle chiacchiere di Carnevale

1 kg farina Nuvola
50 g zucchero
25 g sale
150 g burro a pomata
2 uova
300 ml marsala (uovo e marsala insieme)
50 ml infuso di mandarino se non avete l’infuso di mandarino potete sostituirlo con qualsiasi tipo di liquore forte
Zucchero a velo
2 litri olio di semi per friggere

1. L’impasto delle Chiacchiere

Disponete la farina, mescolata con lo zucchero e il pizzico di sale, in una ciotola e fate un buco al centro.

Aggiungete le uova, il burro fuso, la buccia di limone, il liquore e mescolate con la forchetta i liquidi partendo dal centro.

Girate inglobando piano piano la farina ai lati.

Quando i liquidi sono statati assorbiti ed avrete ottenuto un impasto cremoso, amalgamate tutti gli ingredienti girando con la forchetta poi proseguendo a mano. Lavorate fino ad ottenere un impasto che si stacca dalla parete della ciotola.

Formate una palla con l’impasto.

Avvolgete la palla in una pellicola per alimenti e lasciate riposare 20 minuti a temperatura ambiente.

2. Come stendere la sfoglia per avere le bolle

Potete stendere la sfoglia con il matterello o con la macchina della pasta.

Dividete l’impasto in 3 parti. Stendete un pezzo per volta con l’ausilio di un matterello ben infarinato, più sottile che potete, su un piano di lavoro infarinato.

Ripiegate su se stessa la sfoglia un paio di volte. Ricordate, che più volte ripiegate la sfoglia, più l’impasto tenderà a riempirsi di bolle!

Se utilizzate la macchina della pasta, staccate un pezzetto di impasto, appiattitelo con le mani ad una lunghezza di circa 10 – 12 centimetri.

Inserite il pezzo di impasto leggermente infarinato nella fessura nella macchina della pasta, impostata per iniziare per una sfoglia media 3 – 4.

Tirate la prima sfoglia. Si presenterà piuttosto spessa e appiccicosa ed è normale! L’impasto è molto morbido, infarinate bene la sfoglia, e piegatela a metà. Tiratela di nuovo.

Ma la cosa più importante è bucherellare la sfoglia con l’attrezzo a rullo o con una forchetta. Se non lo farete, le chiacchiere si gonfieranno del tutto riempiendosi di olio e senza fare le bolle, ahinoi.

3. Formazione delle Chiacchiere

Delineate i contorni laterali della vostra sfoglia con una rotella taglia pasta smerlata e tagliate in modo leggermente obliquo (o come preferite) la sfoglia per ottenere dei rettangoli medio – grandi.

Disponete i rettangoli distanziati affinché non si attacchino tra loro, su taglieri o piatti da portata leggermente infarinati.

4. Come friggere le Chiacchiere

Friggete le Chiacchiere di Carnevale asciutte, leggere e senza unto.

Se non disponete di una friggitrice, preparate un pentolino a bordi alti con abbondante olio di semi di girasole.

Scegliete pentole piccole e friggete uno, massimo 2 pezzi per volta.

Cambiate l’olio a metà cottura per garantire a tutte le Chiacchiere la giusta doratura.

L’olio è pronto ad una temperatura di 170°C.

Per capire quando l’olio è pronto fate una prova con un pezzetto di impasto. Se sale a galla formando micro bollicine intorno senza annerire, potete procedere alla frittura.

Se il pezzetto di impasto resta sul fondo, significa che l’olio è ancora freddo: aspettate ancora un pò.

Se il pezzetto di impasto si colora subito significa che l’olio è troppo caldo: allontanatelo dal fuoco, facendo raffreddare e fate una nuova prova dopo poco.

Immergete la /le Chiacchiere nell’olio bollente. Sulla superficie a contatto con l’olio si formeranno immediatamente delle bolle e nel giro di pochissimi secondi la chiacchiera si accartoccerà.

Giratela dopo 3 – 4 secondi. Si formeranno bolle anche sull’altra superficie, rigiratela, ancora pochi secondi fino a leggera doratura e scolate con un mestolo forato, ponendola su una carta assorbente, carta del pane o scottex.

Friggete in questo modo tutte le Chiacchiere di Carnevale, avendo cura di non addossarle e trasferirle appena scolate in piatti da portata.

Friggere le Chiacchiere è un’operazione velocissima che farete in 15 minuti. Abbiate cura di non far diventare l’olio troppo bollente. Monitorate, abbassate la fiamma se vedete che colora troppo. E non esitate a cambiare l’olio se vedete che alcune Chiacchiere si scuriscono troppo!

5. Come conservarle

Buonissime appena fatte e il giorno seguente, per conservarle al meglio sigillate le chiacchiere in sacchetti di plastica per alimenti, facendo attenzione a non schiacciarle dal momento che sono fragili e rischiano di spaccarsi.

In questo modo si conservano anche 5 – 6 giorni!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui