Crazy Pizza: Briatore perde un milione di euro con la pizzeria di Londra

Crazy prezzi più che Crazy Pizza. Ma pure crazy perdite per Flavio Briatore

Tempo di lettura: 3 minuti

La Crazy Pizza di Flavio Briatore che perde oltre un milione di euro resta indigesta all’imprenditore del Billionaire.

Qualcuno ricorderà che, ad agosto scorso, la catena di pizzerie voluta da Briatore era finita nella centrifuga delle polemiche social per i prezzi non esattamente alla portata.

Crazy prezzi, più che Crazy Pizza di Briatore era stato il commento più arguto.

Va detto che i prezzi sono adeguati alle località che ospitano le tre pizzerie della catena. Porto Cervo, in Costa Smeralda, a due passi dal Billionaire. Londra, con Paddington Street, nel quartiere di Marylebone, scelta come sede dell’avventura inglese. E la ricca Montecarlo.

Dove una pizza margherita costa 15 euro, mentre arriva a 25 in Sardegna. A Londra la pizza con prosciutto di Parma costa 22 euro. E se ci volete il tartufo preparatevi a sborsarne 45 di euro. 32 euro per il Pata Negra.

Parlava di prezzi anche la nostra recensione del locale di Londra. Ma a dirla tutta nella babilonia delle polemiche c’era dell’altro.

Crazy Pizza di Briatore: “cianotica”, “la mozzarella sembra Vinavil”

Crazy pizza Briatore

Al netto dei prezzi le critiche si erano concentrate sull’aspetto delle (crazy) pizze di Briatore. Sottilissimo. Tipo piadina, per capirsi. All’opposto rispetto al look contemporaneo della pizza, che pretende cornicioni vistosi, alte idratazioni e lunghe lievitazioni.

Commenti più sprezzanti parlavano di “pizza cianotica”, “mozzarella che sembra Vinavil”, “condimenti male amalgamati come nelle pizze surgelate”.

Fin qui la ricostruzione delle controverse vicende a cavallo di ferragosto.

Oggi, dal bilancio 2019 di “Billionaire Lifestyle” arrivano alte notizie preoccupanti.

Crazy Pizza Ltd: oltre 1 milione di euro di perdite

Crazy pizza Londra

La holding lussemburghese che riunisce diverse partecipazioni del manager piemontese perde oltre 355.000 euro che si aggiungono al disavanzo di quasi 4 milioni accumulato nei precedenti esercizi.

A presentare le perdite maggiori è Pizza Crazy Ltd, la società che gestisce il ristorante di Londra. Il bilancio 2019 viene chiuso con una perdita di oltre un milione di euro su ricavi appena superiori.

Per i più curiosi, il quotidiano Il Tempo ha scandagliato il bilancio 2019 della holding di Briatore, riferendo i conti di tutte le società.

Billionaire Lifestyle, con un attivo di 51 milioni, possiede:

– Billionaire srl, valore 4,1 milioni di euro. La società proprietaria della discoteca in Costa Smeralda ha perso 222mila euro.

– 48% di Mammamia, valore 1,1 milioni di euro. È la società che gestisce i bagni Twiga a Forte dei Marmi.

– Hospitality Trademarks, valore 1,3 milioni di euro. La società inglese ha perso 412mila euro.

– Sundream, valore 18 milioni. Si tratta della società monegasca che gestisce il Cipriani.

– Seadream, valore 12,1 milioni di euro. La società proprietaria del lussuoso ristorante londinese Twiga Crazy Fish Sumosan.

– Cova Monte Carlo. La società che gestisce l’elegante pasticceria a marchio Cova di Londra.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui