pecorella pasquale di marzapane

Pecorella pasquale. La ricetta non cruenta del dolce siciliano di marzapane

La pecorella pasquale di marzapane è un dolce tipico siciliano preparato in occasione delle feste con l'aiuto dei bambini

Ricette

Bella e decorativa, oltre che buona, la pecorella pasquale di marzapane è un dolce tipico della tradizione siciliana che non può mai mancare sulle tavole di Pasqua. Proprio come i Pupi Cu l’ova.

La ricetta ha radici antichissime ed è realizzata con pasta di martorana. Furono le suore del Monastero della Martorana a creare la ricetta, e da queste le la pecorella pasquale prende il nome. Si parte dai famosi frutti di pasta martorana, belli e lucenti dei colori che ricordano la Sicilia.

La preparazione è semplice e veloce e non richiede alcuna cottura.

Io ero solita preparare le pecorelle pasquali da bambina insieme a mia nonna. Realizzavamo un vero e proprio gregge e lo trovavo molto divertente soprattutto nella fase della colorazione. Vi consiglio, perciò, di coinvolgere anche i vostri bimbi. Vedrete che sarà una bellissima esperienza allestire insieme la vostra tavola pasquale con queste golose sculture.

La ricetta della pecorella pasquale

pecorella pasquale di marzapane

Ingredienti

1 kg farina di mandorle
1 kg zucchero a velo
2 ml aroma di mandorla amara
150 g glucosio
10 g vanillina
150 g acqua

Come preparare le pecorelle pasquali

stampi marzapane

Unisco la farina di mandorle allo zucchero al velo e mescolo per bene .

Incorporo il glucosio, la vanillina, l‘aroma di mandorla amara e poco per volta l’acqua.

Impasto con le mani e, qualora l’impasto dovesse risultare ancora troppo duro, continuo ad aggiungere acqua.

Alla fine ottengo un panetto liscio e morbido.

Lo avvolgo nella pellicola e lo ripongo in frigorifero a riposare per circa 30 minuti.

Prendo gli stampi di gesso e li rivesto nella parte interna con la pellicola trasparente. Lascio fuoriuscire una parte dai bordi che mi sarà di aiuto quando estraggo la pecorella pasquale.

Prendo una porzione del panetto di marzapane e lo presso nell’incavo delle forme di gesso così da far prendere bene la forma della pecorella.

Unisco con molto cura le due metà dello stampo ed applico una leggera pressione in modo che le due parti si uniscano formando il corpo della pecorella.

Apro con molta attenzione lo stampo aiutandomi con la pellicola che fuoriesce dai bordi per estrarre la forma di marzapane.

pecorella pasquale di marzapane

È di un bel bianco lucente.

Posiziono la pecorella su un vassoio e mi diverto a colorarla.

Io vi consiglio dei pennarelli alimentari che sono facili da trovare e semplici da utilizzare.

Con il colore rosa potrete colorare il musetto e l’interno delle orecchie.

Con il colore nero o marrone gli occhietti.

Se poi voleste colorare un pò il corpo delle vostre pecorelle, prendete del cacao amaro e spennellatelo lungo il corpo.

Decoro con un bel fiocchetto al collo. Inserisco ovetti di cioccolato che attacco al vassoio applicando un pò di glucosio alla base dell’ovetto. Qualche fiore di ostia arricchisce la composizione.

Come tradizione vuole, posiziono lo stendardo rosso con il monogramma di Cristo.

Lascio riposare per 24 ore prima di gustarle.




Di Adele Pupella

Sono nata a Palermo e per lavoro viaggio per il mondo. Amo scoprire le tradizioni culinarie delle terre che mi ospitano e condividere esperienze di buon cibo, viaggi e tradizioni. Cucinare è un’altra mia grande passione. Racconto delle cose che mangio e le emozioni che mi regalano.