Storie di Pane Cilento

Storie di Pane a Vallo della Lucania dove trovate tutto il buono del Cilento

Storie di Pane in Cilento è molto di più di un panificio. È gastronomia, pasticceria e negozio dove fare una spesa di ottima qualità

Locali

Che buono e che bello Storie di Pane a Vallo della Lucania. È il regno di Paolo De Simone panettiere, pizzaiolo e ispiratore – fino a poco tempo fa – delle pizze di Da Zero.

Siamo in Cilento, quello interno, forse sconosciuto a chi lo frequenta per le vacanze e per il mare. Un peccato non ritagliarsi del tempo e addentrarsi tra il verde delle colline e delle montagne aspre. Le strade sono lunghe e tortuose, vanno di crinale in crinale. Ma la “capitale” del Cilento è facile da raggiungere con la superstrada che da Agropoli sale veloce fin nella valle che ospita la cittadina. Tribunale, ospedale, i servizi di una città che diventa metropoli al cospetto dei tanti paesini che punteggiano il Cilento verde e a tratti incontaminato.

Storie di Pane Cilento banco

Ma qui dovete arrivare per conoscere Storie di Pane che è panificio di quelli autentici, bottega di eccellenze italiane e fantastica gastronomia con le pietanze tipiche del Cilento.

Ci sono i tavoli per godere di una colazione ricca di lievitati soffici e fragranti di burro. E trovate, ormai destagionalizzati, gli scauratielli con il miele – ovviamente del Cilento – tradizionali del Natale cilentano.

Le ricette sono quelle di famiglia di Paolo De Simone. La mamma le spiega, le insegna, le realizza in un tourbillon di verdure fresche del suo orto e dei fornitori.

Storie di Pane Cilento salumi e insaccati

Sempre cilentani, sempre locali. Una bandiera del territorio che, però, si apre intelligentemente alle eccellenze di altre regioni.

Dalla colazione al pranzo e alla merenda

Storie di Pane Cilento treccine e polpette

I tavoli sono multifunzione. Si passa dalla colazione all’intermezzo e alla pausa pranzo. Una treccina, un panino (il base con salume a soli 2 € – con prosciutto e mozzarella di bufala 4 €), le golosissime polpette, un dolce, un piatto secondo la disponibilità degli ingredienti. La natura è il metronomo della carta di Storie di Pane che ovviamente non può prescindere dal pane e dai panini.

Storie di Pane Cilento prosciutto e mozzarella

Buono, buonissimo per accompagnare il prosciutto Parma o San Daniele, il cotto Capitelli, il jamon iberico.

prosciutto spagnolo

La contaminazione è assicurata con il prosciutto spagnolo e la mozzarella di latte di bufala Polito, una delle nostre finaliste di Mozzarella Championship, Bufale in Tavola.

I piatti della tradizione contadina da Storie di Pane

piatto della tradizione contadina del Cilento Storie di Pane

C’è sempre una scoperta da fare o da rifare come il piatto con le cimette di zucca, le erbe spontanee di stagione, il finocchietto. Appena tirate in zuppa di olio e sormontate da un uovo ad occhio di bue di gallina razzolante. Una cosa di semplicità disarmante ma dallo score elevatissimo. A patto di avere l’erba giusta. Tra l’altro a spreco zero visto che le galline sono alimentate con gli scarti della lavorazione e il pane che avanza e poi restituiscono le uova. Zemmolelle dovrebbe chiamarsi, ma non ve lo assicuro che in Cilento ogni paese è Stato a sé. Una variante, se vogliamo, del più famoso sciusciello che è una zuppa di cipolle, uova e – la versione più amata – asparagi selvatici.

Storie di Pane Cilento mulignane mbuttunate

Potreste perdervi al banco ma non lo farete al cospetto delle mulignane mbuttunate, le melanzane imbottite, con tanto pomodoro, uova, cacioricotta di capra stagionato.

Storie di Pane Cilento crostata

E poi la crostata di grani locali con la frutta di stagione e la crema pasticciera profumata di menta.

La spesa di qualità da Storie di Pane

Storie di Pane Cilento

Ma non finisce qui perché da Storie di Pane si fa la spesa.

Lacrima di commozione per il pane semi integrale e il filone sagomato ad archi spessi. Non che quello bianco o ai cereali sia meno commovente, anzi.

E via con il prosciutto crudo e cotto, la mortadella. Tutto ben sistemato nelle confezioni.

Non c’è confronto con la merce dozzinale che alligna nei banconi delle salumerie costiere infiorettate da nomi sognanti. Che deludono le aspettative tranne che per i prezzi da gioielleria.

Eh sì, il male del Cilento è questa lavatrice di scarsa qualità che applica ricarichi incredibili e non fa distinzione tra comune e comune. È la legge della domanda vacanziera.

Storie di Pane Cilento melanzane imbottite

Per fortuna che c’è Storie di Pane che in una coppa ecosostenibile vi mette le mulignane mbuttunate da portare a casa. Per allungare il tempo della goduria a tavola.

Paolo De Simone

Bravo Paolo De Simone (e la mamma)!

voto recensioni Scatti di Gusto 3,5

Voto: 8,5/10

Storie di Pane. Via Angelo Rubino, 1. Vallo della Lucania (SA). Tel. +3909741870716

Di Vincenzo Pagano

Fulminato sulla strada dei ristoranti, delle pizze, dei gelati, degli hamburger, apre Scatti di Gusto e da allora non ha mai smesso di curiosare tra cucine, forni e tavole.